Abelia chinensis

Abelia chinensis

Pianta arbustiva sempreverde del genere Abelia. Ha piccole foglie verde scuro, dentellate e ovali, molto lucide e ornamentali. Ha rami arcuati  verso l’ esterno che danno alla pianta una forma tondeggiante. Viene coltivata per i numerosissimi piccoli fiori rosa o bianchi, delicatamente profumati, che resistono al primo freddo.

FIORITURA: Avviene nel periodo estivo.

LUCE: Predilige luoghi semi soleggiati, al riparo dai venti freddi.

ACQUA: E’ abbastanza rustica e in grado di resistere ad alcuni giorni di siccità.

TEMPERATURA: Si adatta molto bene ai climi temperati; non teme il freddo.

CONCIME: Durante il periodo vegetativo intervenire con un fertilizzante per piante da fiore, diluito all’ acqua di annaffiatura, ogni 15 giorni circa.

CONSIGLI: Ha bisogno periodicamente di essere sfrondata per eliminare i rami secchi e, dopo circa tre anni, vanno rimossi anche quelli più vecchi, per facilitare il rinnovo del cespuglio. Si può riprodurre , da giugno a luglio, per talea semilegnosa provvista di foglie oppure, in autunno, per talea legnosa.

CURIOSITA’: Pianta originaria dell’ Asia e dell’ America. Il suo nome deriva da quello del naturalista inglese Clark Abel, vissuto dal 1780 al 1826. L’ Abelia chinensis fu importata in Italia nel 1844.

Abelia chinensis

Articoli correlati che possono interessarti

L'hai trovato interessante? Allora votalo!
[Voti Totali: 3 Media: 4]
Ti è piaciuto? Allora Condividilo:
Share on Facebook
Facebook
8Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
0Email this to someone
email

Vuoi fare una domanda? Vuoi dire la tua?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Add your own review

Rating

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.