Ageratum (Agerato)

Ageratum (Agerato)

Ageratum By Noumenon (Own work) [CC BY-SA 3.0 or GFDL], via Wikimedia Commons

Descrizione generale

Le specie di Ageratum sono perfette per dare un vistoso tocco di colore al proprio giardino. Gli intensi colori, tra i quali domina il blu, riescono a creare delle particolari atmosfere, eleganti e con quel qualcosa in più che altre piante, seppur bellissime, non riescono a dare. Piante non sempre facili da coltivare, ma che con le giuste condizioni climatiche e con i consigli che in seguito daremo possono davvero rendere unico un grande giardino, ovvero illuminare qualsiasi piccolo spazio all’aperto.

Così come gli Agapanthus, anche le piante di Ageratum riescono a far da brillante cornice a piante più grandi o più piccole, ma dai colori più delicati. Piante dal soffice aspetto, con fiori leggeri e dalla forma regolare che donano alle stesse l’aspetto di una piccola nuvola.

Il genere Ageratum (Agerato) è forse il più conosciuto nella famiglia delle Asteraceae, proprio per la generale delicatezza delle sue forme. Sono piante perenni, ma che spesso vengono coltivate come annuali. Quanto appena detto ci permette di capire che, a seconda delle condizioni ambientali e della specifica modalità di coltivazione, possono vestire l’armatura di piante resistenti o indossare un elegante abito da sera per mettersi in mostra nei più importanti gala primaverili ed estivi.

Osserviamo più da vicino le piante appartenenti al genere Ageratum. Tutte le specie crescono con cespuglioso portamento e presentano foglie opposte ovali. Tra queste ultime si affacciano con timidezza i soffici e delicati fiori, che possono essere paragonati a dei piccoli pon pon profumati. Solitamente le specie destinate alla coltivazione in giardino non superano i 50cm di altezza ed è proprio per questa loro caratteristica che sono molto utilizzate per creare delle colorate bordure per giardini e aiuole. I fusti che sorreggono i fiori sono rigidi e sugli stessi si sviluppano in modo alternato le foglie che assumo diverse tonalità di verde.

Le specie di Ageratum sono originarie dell’America centrale e della parte tropicale dell’America del Sud.

Classificazione botanica

Regno: Plantae;
Clade: Angiosperme;
Clade: Eudicotiledoni;
C.: Asteridi;
Ordine: Asterales;
Famiglia: Asteraceae;
Sottofamiglia: Asteroideae;
Tribù: Eupatorieae;
Genere: Ageratum.

Principali specie e varietà

Sono circa 60 le specie di Ageratum e anche se diversi possono essere i colori dei fiori, le specie dalle blu tonalità restano le più richieste.

Ageratum houstonianum (Agerato celestino)

È questa la specie più conosciuta e che vanta la maggiore diffusione e presenza nei giardini di ogni angolo del globo. È una bellissima pianta ornamentale, apprezzata non solo per la forma, ma soprattutto per il colore dei suoi fiori. Una pianta di Ageratum con fiori blu sicuramente contribuirà ad incrementare notevolmente l’eleganza del proprio giardino.

L’ Ageratum houstonianum è una specie originaria del Messico e solitamente viene coltivata come annuale. I fiori, che possono essere blu o di un azzurro più leggero, fanno la loro apparizione nel periodo primaverile e durano fino all’autunno. Si presentano come morbidi grappoli dal delicato profumo.

Agerato celestino

Agerato celestino (Ageratum Houstonianum) (Carl Lewis CC BY 2.0)

Ageratum conyzoides

Altra specie molto conosciuta di Ageratum e che vanta una grande diffusione è l’A. conyzoides. Originaria dell’Asia e del Brasile. Una delle piante più in vista negli urbani giardini di tutto il mondo. Cresce senza particolari problemi anche a ridosso delle abitazioni del centro città ed ha una incedibile capacità di adattamento a qualsiasi terreno. È una specie annuale dall’aspetto ramificato e con radici superficiali e fibrose. Difficilmente riesce a superare il metro di altezza e i suoi fiori possono essere di vario colore: dal bianco al rosa, dal viola al blu.

L’Agerato conyzoides si riproduce principalmente per seme ed è una pianta da coltivare con esposizione in pieno sole. Questa specie è molto conosciuta non solo per le sue qualità di pianta ornamentale, ma anche perché molto utilizzata dalla tradizionale medicina africana (trattamento di stati febbrili, coliche, ustioni, disturbi uterini e tanto altro ancora).

ageratum conyzodeis

Ageratum conyzoides (john_amend_all2000 CC BY 2.0)

Cultivar e ibridi di Ageratum

Tantissime specie e altrettante varietà. Il mondo è invaso dalle piante di Ageratum e con il sorriso diciamo “per fortuna”! Tra le cultivar più famose ricordiamo: A. Hawaii (dal colore blu intenso), A. Blue Mink (dalle ridotte dimensioni) e la Blue Danube. Le cultivar e gli ibridi più apprezzati sono quelli con fiori di colore blu, ma sono tante le varietà di Agerato con fioritura rosa o bianca, le quali però sembrano essere più delicate rispetto a tutte le altre.

Fioritura

La fioritura dell’ Ageratum avviene in estate e continua ad incantare fino ai primi giorni di autunno. In alcuni casi, quando la stagione estiva sembra non volersene più andare, la fioritura può continuare fino alla fine della stagione che precede l’inverno.

Per aiutare la pianta a rinforzarsi e per far durare di più la fioritura si consiglia di recidere subito i fiori appassiti. Una veloce operazione di fondamentale importanza.

fioritura agerato

La soffice fioritura dell’ Ageratum

Consigli per la coltivazione dell’ Ageratum

L’Agerato è una pianta da esterno di facile coltivazione che non richiede particolari cure. Occhio solo all’esposizione!

Coltivazione in vaso

Partiamo subito con il dire che l’ Ageratum è una pianta da esterno. Quindi, una volta scelto il vaso, che deve all’inizio essere di piccole dimensioni, è meglio posizionare la pianta in luogo abbastanza soleggiato del balcone e al riparo da forti venti. Solo in questo modo si potrà ammirare in primavera una bellissima fioritura a pallone.

Il substrato per la coltivazione in vaso deve essere molto drenante, soffice e ricco di sostanza organica. Anche se prima abbiamo detto che tutte le specie si adattano tranquillamente a qualsiasi tipologia di terreno, quando si parla di una messa a dimora in spazio limitato le esigenze della pianta cambiano. Non dimenticate di creare uno strato di sabbia grossolana per evitare i ristagni di acqua.

Il rinvaso deve essere fatto in piena primavera.

Coltivazione in vaso ageratum

Ageratum in vaso (Diane Duane CC BY 2.0)

Coltivazione in piena terra

È il giardino il regno dell’ Ageratum, dove può essere coltivato con lo scopo di creare delle graziose bordure o aiuole cespugliose ben visibili per il colore dei fiori. In piena terra non sono tante le pretese dell’Agerato, che senza troppe difficoltà si adatta a quasi tutte le condizioni del terreno. Infatti, non richiede particolari attenzioni, ma solo un livello di umidità mai troppo alto e l’assenza di ristagni di acqua che potrebbero causare il marciume radicale. Evitare anche posizioni troppo ventilate.

Piantando l’ Ageratum vicino ad altre piante si contribuirà indirettamente alla tutela della loro salute. In che senso? L’Agerato produce delle sostanze rilasciate dalle radici nel terreno, le quali sono idonee ad incrementare la resistenza alle malattie delle vegetali vicine.

Temperatura

Sono piante abbastanza resistenti, sia quando le temperature fanno salire la colonnina di mercurio, sia quando le stesse scendono in picchiata. Tuttavia, qualche problema potrebbe sorgere quando si scende sotto i 4°C.

Luce

L’ Ageratum è una pianta eliofila. L’esposizione perfetta è in pieno sole, ma può crescere, con maggiori probabilità di una meno copiosa fioritura, anche in zone di mezz’ombra.

luce ageratum

La luce è fondamentale per una copiosa fioritura (Karen Turner CC BY 2.0)

Terriccio

Lo ripetiamo ancora una volta: non crucciatevi e non abbiate paura a piantare l’Agerato in qualsiasi angolo del giardino. Il terreno sarà l’ultimo dei vostri problemi quando si parla di cura delle piante appartenenti a questo numeroso genere. Drenante e con una buona quantità di sostanza organica. Nient’altro!

Innaffiature

Le innaffiature dell’ Ageratum devono essere regolari durante tutto il periodo di crescita attiva della pianta, cioè durante la stagione primaverile e quella estiva. Il terreno deve restare sempre umido, ma mai inzuppato, poiché i ristagni di acqua potrebbero danneggiare in modo irreparabile le radici. Annaffiature frequenti devono essere fatte per le più giovani piante, per favorire la loro fioritura.

Moltiplicazione

La moltiplicazione dell’ Ageratum avviene per seme e la semina deve essere effettuata tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera. Dobbiamo fare una precisazione: tra febbraio e marzo si consiglia di procedere in semenzaio, mentre se si decide di portare a termine tale operazione nel più caldo periodo della primavera inoltrata è possibile piantare i semi direttamente nel terreno.

Il substrato deve essere formato da torba e sabbia in parti uguali (quando si procedere alla moltiplicazione in semenzaio) e i semi non devono essere piantati in profondità. Il terriccio deve essere mantenuto costantemente umido e il contenitore posizionato in un ambiente con temperatura costante sui 21°C e in luogo non completamente ombreggiato. La germinazione avverrà in circa 10 giorni.

Concimazione

Nel periodo di crescita attiva della pianta è necessario intervenire ogni due settimane somministrando all’ Ageratum del concime liquido (diluito nell’acqua utilizzata per l’innaffiatura) ricco di micro e macroelementi.

concimazione

Pochi e mirati interventi di fertilizzazione garantiranno alla pianta una crescita rigogliosa By Plenuska (Own work) [CC BY-SA 4.0], via Wikimedia Commons

Potatura

Per mantenere la forma a nuvola della pianta si può intervenire con leggere potature e con l’eliminazione delle parti secche, le quali possono spianare la strada a parassiti pronti a danneggiare l’Agerato.

Parassiti, malattie e altre avversità

Ecco alcuni consigli per intervenire tempestivamente in caso di pericolo:

  • cosa fare quando la fioritura è scarsa? Spostare al più presto la pianta in una zona dove la luce del sole riesce ad arrivare senza ostacoli.
  • Cosa fare quando la pianta comincia a perdere il suo naturale vigore? L’ Ageratum è solito appassire quando il livello di umidità è molto basso e quando non si interviene regolarmente con le innaffiature. Basta prestare maggiore attenzione alle irrigazioni.
  • Cosa fare quando l’ Agerato è attaccato dagli afidi? Questi piccoli animaletti di colore chiaro possono essere eliminati intervenendo con specifici antiparassitari. Non aspettate troppo, ma procedete al più presto!
  • Cosa fare in caso di attacco del ragnetto rosso? Le foglie che cominciano ad ingiallire sono il segnale che la pianta è attaccata da questi piccoli acari. Anche in questo caso è la chimica ad assicurare il miglior rimedio possibile: solo gli acaricidi specifici possono allontanare tale minaccia.

Curiosità

L’ Ageratum houstonianum è una specie molto particolare, la quale riesce (più delle altre specie) ad allontanare le zanzare. La cumarina, cioè una sostanza prodotta dalla pianta, non è molto gradita a questi insetti considerati dall’uomo fastidiosissimi. La zanzariera resta il metodo più efficace per bloccare l’ingresso delle zanzare in casa, ma una pianta in vaso di Agerato può essere un’arma in più da sfruttare per evitare di diventare un bersaglio facile durante le calde notti estive.

L’ Ageratum è una pianta dalle tante proprietà e considerata come pianta medicinale per eccellenza per risolvere i fastidiosi disturbi di cui possono soffrire le donne durante il periodo del ciclo mestruale. Una tisana di achillea presa quotidianamente al mattino regolarizza il ciclo mestruale e ne attenua i fastidi. Inoltre, il succo fresco della pianta può essere utilizzato come disinfettante sulle ferite. Sono descritte anche proprietà depurative dell’Agerato.

Il nome Ageratum deriva dal greco ageratos (senza vecchiaia), utilizzato per indicare la lunga fioritura di questa spettacolare pianta ornamentale per esterni.

Tossicità

Tutte le specie di Ageratum contengono alcaloidi tossici per gli animali, ma che possono causare disturbi anche all’uomo.

Linguaggio dei fiori

Abbiamo detto in precedenza che la fioritura è molto lunga e proprio per questo motivo il significato dell’Ageratum è quello dell’amore eterno e incondizionato. Fate una sorpresa alla vostra amata/o e piantate una bella pianta di Agerato nel giardino.

 

 

 

 

Articoli correlati che possono interessarti

L'hai trovato interessante? Allora votalo!
[Voti Totali: 4 Media: 4.4]
Ti è piaciuto? Allora Condividilo:
Share on Facebook
Facebook
6Share on Google+
Google+
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
0Email this to someone
email

Vuoi fare una domanda? Vuoi dire la tua?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.