Aquilegia Vulgaris

aquilegia20vulgaris

Pianta perenne dai fiori molto particolari, a forma di corno con un evidente sperone allungato. Esternamente sono presenti 5 petali più grandi spesso di colore diverso a formare una stella molto decorativa.

FIORITURA: Fiorisce durante la stagione primaverile.

LUCE: Richiede posizioni soleggiate, ma non soffre eccessivamente le zone ombrose.

ACQUA: Soffre i ristagni idrici ma necessita di un terreno perennemente umido.

TEMPERATURA: Ottima resistenza al freddo. Se si decide di coltivare le aquilegie in vaso si consiglia di coprire il contenitore con tnt nel periodo invernale, per evitare che il substrato di coltivazione geli completamente.

CONCIME: Fornire del concime per piante da fiore ogni 15-20 giorni, sciolto nell’ acqua di annaffiatura, da aprile a luglio.

CONSIGLI: Va rinvasata ad aprile se necessario, scegliendo un vaso sempre leggermente più ampio del precedente. La moltiplicazione va effettuata in primavera o alla fine della fioritura dividendo i cespi, ponendo direttamente a dimora le porzioni prodotte; a fine estate è possibile seminare i semi freschi, direttamente a dimora.

CURIOSITA’: E’ coltivata in Europa da molto tempo. Il nome deriva dal latino aquilegium, serbatoio d’ acqua, per le numerose goccioline di rugiada che si raccolgono sulle foglie e negli speroni dei petali.

L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 4 Media: 4.6]
oppure sentiti libero di Condividerlo
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
0Email this to someone
email

Vuoi fare una domanda? Vuoi dire la tua?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.