Mughetto (Convallaria majalis)

Classificazione botanica

Il mughetto (Convallaria majalis) è una pianta erbacea perenne, velenosa e rizomatosa che appartiene alla famiglia delle Convallariaceae (già compresa nelle Liliaceae).

È una pianta spontanea nelle zone prealpine italiane. È diffusa in Europa, Nord America e Asia. Il nome Convallaria deriva dal latino Lilium Convallium o giglio delle convalli. Tra i nomi comuni mugherino,convallaria e fioraliso.

 

Caratteristiche generali

Il mughetto (Convallaria Majalis) è una pianta bulbosa la cui  altezza può raggiungere i  quindici centimetri. E’ coltivato come pianta di tipo ornamentale per questo è facile trovarla come decoro per parchi e giardini, ma la si può trovare anche in composizioni come fiore reciso. I fiori del mughetto, che fioriscono  tra aprile e maggio, sono raggruppati in infiorescenze unilaterali composte da sei a dodici campanelle a portamento pendulo caratterizzati da corolla e petali saldati tra loro. I tepali, di solito, sono bianchi o crema ma ci sono anche varietà rosate. Il profumo dei fiori del mughetto è  molto intenso. Il mughetto è  velenoso e dunque non commestibile.

mughetto

Principali specie

Convallaria majalis e le sue forme

La specie Convallaria majalis, conosciuta in varie forme, è indicata dalla maggioranza degli esperti come unica nel genere Convallaria. Ma al riguardo ci sono pareri discordanti visto che altri esperti affermano che esistono tre o quattro specie distinte come la Convallaria majuscula del sudest del Nord America, come la Convallaria transcaucasica delle zone vicine al Mar Caspio o come la Convallaria keiskeidell’Estremo Oriente. In letteratura troviamo tantissimi altri nomi di presunte specie di Convallaria, nomi che sono stati attribuiti a questa pianta negli ultimi tre secoli, ma che oggi non sono riconosciuti come validi.

Il nome Convallaria deriva dal latino convallis (valle). La prima denominazione latina era Lilium convallium. Questo perché in Europa la Convallaria majalis,  nota come mughetto (nella nostra penisola è anche  noto come mugherino e fioraliso) nasce nelle valli fresche ed ombreggiate tra le basse colline, mentre in America la Convallaria majuscula, la si trova sui pendii di montagne, come recita il suo sinonimo, Convallaria montana.

Altre forme (o specie) meno comuni

A dispetto delle forme poco conosciute le Convallaria majalis non hanno alcuna difficoltà nella coltivazione. Eppure in Italia non si trova comunemente,  troviamo  in commercio  solo la Convallaria majalis ‘Rosea’.

Ecco di seguito ad alcune forme (varietà naturali) di questa pianta.

Convallaria keiskei è originaria dell’Estremo Oriente, è piuttosto bassa statura ed è caratterizzata dalla più elevata concentrazione di convallatossina tra le forme (o specie) di Convallaria oggi conosciute. Questa specie è per questo proposta per la produzione commerciale del glicoside  per scopi farmaceutici.

Convallaria majalis‘Albolineata’ è caratterizzata da striature bianche del fogliame, a crescita lenta

Convallaria majalisBORDEAUX è una specie piuttosto alta, arriva infatti ai 25-30 cm

Convallaria majalis BRIDAL CHOICE la sua altezza arriva a 30 cm, il doppio della maggior parte delle specie

Convallaria majalis GOLDEN SLIPPERS si tratta di un mutante dicream da Mint ed è caratterizzata da  foglie colore giallo-chartreuse

Convallaria majalis CREAM DA MINT questa specie ha foglie verde-glauche bordate di bianco

Convallaria majalisDORIEN caratterizza da fiori grandi è alta 30 cm

Convallaria majalis‘ Flore Pleno’ si tratta di una forma simile a ‘Prolificans’, ma con fiori più grandi

Convallaria majalis FORTIN’S GIANT raggiunge un’altezza fino 30 cm e possiede foglie molto larghe

majalis‘Grandiflora’ si tratta di una forma caratterizzata da singoli fiori molto grandi

majalis GREEN TAPESTRY ha foglie striate in modo irregolare

Convallaria majalis HALDON GRANGE si distingue per le foglie con fiammate gialle

Convallaria majalis HARDWICK HALL si tratta di una selezione imponente, alta, con fiori grandi e con foglie con bordo giallastro

Convallaria majalis HOFHEIM le sue foglie hanno il bordo bianco giallastro

Convallaria majalis ‘Prolificans’ le sue infiorescenze si compongono di  numerosi piccoli fiori bianco crema che paiono doppi

Convallaria majalis SILBERCONFOLIS ha foglie bordate di bianco in modo irregolare

Convallaria majalis VIC PAWLOWSKI’S GOLD possiede foglie variegate, le più vistose della forma ‘Albostriata’

Convallaria majuscula (C. majalis var. majuscula o montana) cresce nel sudest degli Stati Uniti d’America ed è una pianta simile al mughetto europeo, ma si differnzia per le grandi foglie basali, la cui lunghezza arriva a 30 cm, e per lo scapo fiorale piuttosto corto e spesso coperto dal fogliame.  Il nome Convallaria montana viene utilizzato poco. Anche in America viene commercializzata la specie europea.

Convallaria transcaucasica (o  C. majalis var. transcaucasica)  si tratta di una pianta piuttosto interessante, originaria dei boschi vicino al Mar Caspio. Ha scapi fiorali più corti e più densi, i fiori sono più grandi e più allungati rispetto alla specie tipo. I fiori sono bianco avorio o rosa tenue.

Ophiopogon

Occorre precisare che la cosiddetta Convallaria japonica non esiste. Si tratta di un uso non appropriato del nome per indicare l’Ophiopogon Japonicus, una pianta della famiglia delle Ruscaceae. Il nome Ophipogon non è dunque un sinonimo di Convallaria.

Per acquistare Bulbi di Mughetto

Mughetto semi di fiori, semi campana di orchidee, aroma ricco,
EUR 6,76
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Dettagli >>

Convallaria majalis

Convallaria majalis – foto di H. Zell, CC BY-SA 3.0, Link

Consigli su Come Coltivare il Mughetto

La Convallaria, tanto amata per il suo profumo fiorisce a maggio. la pianta viene venduta a radice nuda, con le radici fascicolate rizomatose protette dall’essiccamento con della torba. Le piante sono pronte per la fioritura nella prima stagione, ma necessitano di un anno per attecchire bene e per cominciare a moltiplicarsi. Hanno bisogno di  un luogo fresco, meglio se in ombra assai fitta d’estate e con un terreno leggermente umido per mantenere fresche ed attive le foglie durante il periodo estivo.

E’ una delle piante più apprezzate  nelle zone caratterizzate da inverni freddi e da primavere fresche dell’Europa centrale e del nord. La Convallaria majalis non teme il freddo.

L’organo ipogeo di questa pianta erbacea perenne è un rizoma dal quale spuntano le radici fibrose e le due o tre foglie lanceolate, picciuolate, verde glauco, lucide, solcate, le cui basi avvolgono e stringono il sottile scapo fiorale tanto da fare risultare lo stelo ben eretto.

I fiori sono raggruppati in un’infiorescenza unilaterale formata di solito da 6 a 12 corolle globose e campanulate. Il colore dei tepali è generalmente bianco con tonalità crema e rosa chiarissimo. La grandezza dei fiori varia e si può verificare che  il colore rosato è associato  a  fiori più piccoli.

Terreno

In Italia la Convallaria majalis è spontanea nelle regioni settentrionali e assente nell’Italia meridionale e nelle isole. Si tratta di una pianta che predilige terreni freschi, ben drenati, profondi, leggermente acidi, e zone ombreggiate. Nella coltivazione il mughetto non ha particolari esigenze, è sufficiente un qualsiasi buon terreno di giardino, ma esige  un’umidità  medio alta e ombra a sufficienza.

Il posto ideale per la Convallaria majalis in giardino è in un punto semiombreggiato o ombreggiato ma abbastanza luminoso  per consentire il giusto  sviluppo del fogliame. E’ sempre necessario proteggere le piante dal sole del pomeriggio diretto.

Si possono piantare i rizomi possono già in autunno, ma è meglio fare la messa  a dimora all’inizio della primavera, quando i rizomi sono già germogliati e pronti per dare la fioritura che avviene tra aprile e giugno. Quando si impianta è meglio orientarsi su un impianto stabile e lasciare le piante indisturbate. E’ opportuno  piantare le singole piante a 10-15 cm di distanza l’una dall’altra, ad una profondità di 3 – 6 cm. L’apparato radicale deve essere ben disteso ed il rizoma deve trovarsi in posizione orizzontale.

Il suolo perfetto è quello del sottobosco e va mantenuto sempre leggermente umido. E’ imperativo che Convallaria majalis non si secchi mai durante il ciclo vegetativo, che dura fino all’autunno.

Ai fiori seguono  bacche globose, dapprima verdi e lucide, poi gialli, arancioni ed rosse che contengono semi scuri. Il mughetto non è una pianta  autofertile e per ottenere i frutti sono pertanto necessarie più piante. Le bacche sono molto decorative ma altamente tossiche, così come tutta la pianta in tutte le sue parti. La Convallaria contiene più di dieci diversi glicosidi, il principale è la convallatossina. Questa  pianta è annoverata fra le erbe ad azione digitalica. In passato veniva usata repellente per le pulci.

Concime  

In giardino all’inizio della primavera si può  somministrare due volte del fertilizzante liquido per piante fiorite oppure si può spargere dello stallatico ben maturo prima che emergano le foglie.

Moltiplicazione

La propagazione della Convallaria majalis avviene sia per via agamica che per seme.

E’ opportuno dividere i rizomi al termine del ciclo vegetativo in autunno ripiantandoli immediatamente o in alternativa conservandoli avvolti in un substrato inerte leggermente umido (come della torba bionda) meglio se  legati in mazzetti pronti per l’impianto primaverile.

Parassiti e malattie

I problemi  della Convallaria sono in particolare nematodi e larve di insetti. nelle zone troppo umide e calde si possono verificare anche danni di funghi sul fogliame e i  rizomi possono marcire. nei giardini la coltivazione è generalmente facile, ma è opportuno  gestire il corretto apporto di acqua e controllare gli  attacchi da limacce

Curiosità

I fiori del mughetto si distinguono per il profumo inebriante ed unico un profumo che resta nella memoria. LaConvallaria majalis è il fiore nazionale finlandese.

In passato, per preparare lozioni profumate, l’essenza del mughetto veniva  estratta dai fiori. Oggi l’aroma è prodotto per sintesi ed è sempre molto usato dall’industria dei profumi per preparare creme, lozioni, oli, deodoranti ecc.

Ai fiori di mughetto sono inoltre attribuite proprietà cardiotoniche e diuretiche.

I fiori di mughetto sono utilizzate per al composizione di bouquet delle spose, in quanto considerati simbolo di fortuna e felicità.

Linguaggio dei fiori

Il mughetto è un fiore che, con il suo inebriante profumo, è capace  di acuire la memoria. Nel linguaggio dei fiori allude alla verginità, alla felicità, all’innocenza.

Nei paesi del nord Europa a  maggio viene raccolto in grande quantità e i suoi mazzetti diventano il simbolo dell’amore primaverile profondo, un amore ardente e devoto dell’uomo per la sua adorata.

Dove Acquistare bulbi di Mughetto

Bulbi di Mughetto

Acquista Bulbi di Mughetti

Articoli correlati che possono interessarti

L'hai trovato interessante? Allora votalo!
[Voti Totali: 37 Media: 4.3]
Ti è piaciuto? Allora Condividilo:
Share on Facebook
Facebook
27Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
0Email this to someone
email

Vuoi fare una domanda? Vuoi dire la tua?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Add your own review

Rating

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.