Orchidea Phalaenopsis o Falena

 

Orchidea Falena (Phalaenopsis)

Classificazione botanica

L’ Orchidea Phalaenopsis, in Italia chiamata anche Orchidea Falena o orchidea Farfalla,  fa parte della famiglia delle Orchidaceae, genere Phalaenopsis, si tratta dell’orchidea più nota e maggiormente diffusa nel mondo.

E’ molto facile trovarla (o almeno qualcuno dei suoi ibridi) anche nei supermercati a prezzi contenuti, grazie all’industrializzazione della coltivazione ed alla relativa facilità di cura.

Caratteristiche generali

L’ Orchidea Falena (Phalaenopsis) trova le sue origini nelle Indie orientali, nelle Filippine nell’Australia e nell’Indonesia.

Il suo fiore è a forma di farfalla e proprio questa sua forma le da il nome che, letteralmente, significa  phalaena (farfalla) e opsis (simile), ovvero simile ad una farfalla. E’ stato dal botanico C. L. Blume ad avere  questa ispirazione trovando nel lontano 1752 una di queste meravigliose orchidee  nell’isola di Java

Ma la scoperta dell’Orchidea Falena risale 1600 ed il merito va G. E. Rumphius che per primo ne parlò nel suo Herbarium Amboinense.

Si tratta di una pianta in grado di crescere anche sulle rocce con foglie grandi e carnose (in genere da 2 a 6) la sui lunghezza può arrivare a 50 cm e la cui larghezza piò raggiungere i 10 cm e che sono disposte molto vicine tra loro. In questa pianta le foglie svolgono un ruolo fondamentale perché immagazzinano l’acqua e sono solo loro a farlo.

La Phalenopsis ha numerose radici, grazie alle quali riesce ad avere un’aderenza ottimale  al terreno.

La Phalaenopsis produce meravigliosi fiori semplici o ramificati, rigidi e sottili.

Principali specie

Sono note una quarantina di specie e sottospecie di orchidee Phalaenopsis. Tra le più note troviamo:

PHALAENOPSIS AMBOINENSIS

PHALAENOPSIS BELLINA

PHALAENOPSIS AMABILIS

PHALAENOPSIS CORNU CERVII

PHALAENOPSIS KUNSTLER

PHALAENOPSIS APHRODITE

PHALAENOPSIS EQUESTRIS

PHALAENOPSIS HIEROGLYPHICA

PHALAENOPSIS GIGANTEA DEL BORNEO

PHALAENOPSIS PULCHRA

PHALAENOPSIS SCHILLERIANA

PHALAENOPSIS STUARTIANA

PHALAENOPSIS LUDDERIANA

Sul mercato si trovano comunemente delle ibridi di queste varietà.

Orchidea Falena (Phalaenopsis)

Orchidea Falena (Phalaenopsis)

Consigli per la coltivazione dell’ Orchidea  Phalaenopsis

La temperatura ideale per questa pianta rientra nel range 16 gradi e 24 gradi . Il termometro può salire ancora ma in tal caso è importante che la pianta sia in un luogo ombreggiato e con la giusta umidità e ventilazione facendo attenzione alle correnti d’aria non tollerate dalla Phalaenopsis

La luce è molto importante per Phalaenopsis che senza luce non fiorisce, ma la luce, seppur abbondante, non deve arrivare direttamente alla pianta.

In casa è bene porla vicino  ad una finestra con esposizione  a est, sud o ovest, che goda di una buona illuminazione, ma che sia al riparo dai raggi solari diretti. Non va mai posta accanto a finestre o a porte che durante i mesi freddi si aprano sull’esterno.

Annaffiature

La  Phalaenopsis deve avere le radici sempre umide è quindi opportuno in linea generale, annaffiarla  un paio di volte a settimana durante i mesi caldi e una volta a settimana durante l’inverno regolandosi a seconda delle dimensioni e del tipo di substrato.

Attenzione però, la pianta teme i ristagni che fanno marcire le radici!

Il momento ideale per annaffiare la pianta è la mattina.

Per garantire il giusto livello di umidità alla pianta, senza inzuppare le radici  è bene sistemare nel sottovaso della ghiaia o dell’argilla espansa con un pochino di acqua che, grazie alla ghiaia non entrerà in contatto diretto con le radici ma che con l’evaporazione garantirà il livello di umidità necessario.

Un altro metodo consigliato per l’innaffiatura è l’immersione.

Una volta alla settimana (in inverno anche ogni 2 settimane) riempi  il coprivaso d’acqua con dentro il vasetto fino a circa 2 terzi e lasciala immersa per circa mezz’ora.   Le radici si riempiranno d’acqua prendendo un bel colore verde acceso.
Dopo mezz’ora svuota  tutto, sgrondando bene e rimettetela al suo posto nel coprivaso.

Anche spruzzare le foglie e le radici con acqua demineralizzata si rivela un ottima soluzione per mantenere l’ambiente attorno alla pianta umido.

Meglio evitare l’acqua calcarea, se prendete l’acqua dal rubinetto lasciatela decantare per una giornata prima di innaffiature evitando di versare gli ultimi 2 cm in basso.

Radici verdi  Orchidee phalaenopsis

Radici Verdi in buona salute delle Orchidee Phalaenopsis nel classico vaso trasparente. Foto di Javier Mediavilla Ezquibela , CC BY 2.5

Concimazione

Durante la primavera è  opportuno concimare l’ Orchidea Falena ogni 15 gg. Il concime deve avere azoto in maggiore quantità, fosforo e potassio in parti uguali

Durante l’autunno il concime deve avere invece una maggiore concentrazione di fosforo e di potassio

Per il resto dei mesi  dell’anno deve avere una formula bilanciata.

I concimi devono essere somministrati con l’acqua delle annaffiature sciogliendone  1 gr per litro d’acqua.

Per acquistare Concime Specifico per Orchidee segui il link: http://amzn.to/2udMEUm

Rinvaso

Con molta probabilità hai preso o ti hanno regalto  un ibrido di Phalaenopsis, facilmente reperibile nei fioristi specializzati, ma anche nei supermercati.
Fino a quando puoi lasciala nel suo vasetto con i pezzetti di corteccia, anche se può sembrare stretto devi tener conto che le orchidee sono “epifite”, ovvero   vivono sugli alberi,  in spazi molto ridotti tra i rami.

Inoltre il vaso di plastica aiuterà la pianta a mantenere l’umidità che in natura troverebbe nell’atmosfera. E’ bene comunque inserire questo vado di plastica trasparente in un porta vaso  più pesante, magari di ceramica, per dare stabilità a tutto ed evitare che la pianta si ribalti.

Il fatto che il vaso sia trasparente e faccia vedere le radici, turgide e sane, che escono dalla superficie è normale e augurabile.

Procedi al rinvaso solo quando la pianta crescerà tanto da uscire quasi dal suo contenitore.

Prima del rinvaso però occorre bagnare il substrato al fine di rendere le radici più elastiche e per scongiurare il pericolo di rotture; ripulire le radici; asportare quelle morte o quelle irrimediabilmente danneggiate avvalendosi dell’aiuto di  lame affilate e disinfettate.

Terriccio

Il  terriccio deve  assicurare un buon drenaggio. Esistono terricci specifici per orchidee o potete anche usare della corteccia apposita.

Per acquistare Terriccio apposito per Orchidee segui questo link: http://amzn.to/2tiXHz4

Dopo il rinvaso la pianta non deve essere irrigata per una settimana,  deve essere riparata  dalla luce diretta del sole e dagli sbalzi poi, gradualmente, si riprendono le annaffiature e infine, una volta che l’attività radicale è in forma, si risomministra il concime.

 

Orchidea Falena (Phalaenopsis)

Orchidea Falena (Phalaenopsis)

Fioritura dell’orchidea

La cosa che più affascina di questa pianta è certamente la fioritura che, con le giuste condizioni, è piuttosto generosa e che può avvenire anche tre volte l’anno e può durare per diverse settimane.

Generalmente la  Phalenopsis fiorisce durarne l’inverno, nel periodo che va da dicembre ad aprile

Per stimolare la fioritura è opportuno sottoporre la pianta ad  un lieve sbalzo termico, ad esempio per un paio di settimana si può portare la pianta ad una temperatura notturna costante di circa 16°C . Si deve inoltre concimare con una sostanza con una maggiore quantità di fosforo e di potassio.

Come fare fiorire la Phalaenopsis

Si può  scegliere se ottenere tanti fiori di piccole dimensioni o pochi fiori ma di dimensioni più grandi.

Terminata la fioritura si possono  tagliare gli steli floreali al di sotto dell’ultimo nodo che precede il primo fiore oppure eliminare completamente lo stelo.

Se si taglia lo stelo la pianta potrà emettere ramificazioni dal vecchio stelo e produrre fiori più numerosi ma più piccoli.

Se si elimina lo stelo la pianta creerà un nuovo stelo che richiede molte più energie per produrre nuovi fiori ma assicura una fioritura più bella e duratura

Parassiti e malattie

Tra le diverse specie di orchidee le phalenopsis sono le più sensibili e le più soggette alle malattie. E’ fondamentale quindi  porre particolare attenzione ad ogni piccolo sintomo .

Prevenire è certamente meglio che curare quindi è bene avere una grandissima cura nella manutenzione della pianta e rispettare le esigenze della stessa. La cattiva manuntenzione, come le troppe annaffiature, o al contrario le poche annaffiature, la scorretta esposizione o le temperature sbagliate possono provocare la caduta delle foglie, la mancata fioritura ed altri problemi più o meno gravi alla pianta.

Detto ciò, tra le malattie parassitarie più comuni troviamo la cocciniglia, gli afidi delle piante, l’ attacco del ragnetto rosso; la Phalenopsis  può subire attacchi da funghi (ad esempio il fungo Phytophthora spp. o il Pythium spp), da batteri e da virus (se ne contano circa una trentina). Quasi per tutti esiste la cura che deve ovviamente essere tempestiva.

Curiosità

La fioritura dell Phalenopsis è  protratta nel tempo ed anche i fiori recisi hanno una lunga durata questo perché esse, per quel che concerne l’impollinazione,  dipendono dagli insetti. Semplicemente le orchidee sono in attesa di essere fecondate. E resistono nel tempo.

orchidea farfalla

Linguaggio dei fiori e delle piante

Orchidea è certamente simbolo di bellezza, armonia e perfezione. La leggenda narra che Orchide era un giovane molto bello al quale crebbero però due seni. Questa ambiguità fisica lo portò alla disperazione, ed ecco che si lanciò da una rupe e morì. Nacquero però sulla stessa rupe dove il giovane trovò la morte numerosissimi fiori, tutti diversi tra loro ma tutti bellissimi .

Ai fiori venne dato il nome di  Orchidee in memoria del giovane Orchide.

All’’orchidea è stato attribuito il potere  di allontanare le influenze negative.

Da sempre l’orchidea è considerata  afrodisiaca e usata  per preparare  pozioni d’amore e pozioni contro la sterilità.

A seconda del suo colore il significato che assume è diverso, quella rosa è perfetta come regalo  per festeggiare il 14° anniversario di matrimonio, quella  gialla invece come regalo  per il 28° anniversario.

Durante le feste pasquali e natalizie gli altari delle Chiese sono ornati con questi fiori perché le macchie presenti sui fiori di orchidea simboleggiano  il sangue di Cristo.

Libri su Orchidee Phalaenopsis

Puoi far spedire A MANO una Orchidea Phalaenopsis a casa di chi vuoi tramite Interflora

Pianta di orchidea phalaenopsis a due rami bianca - Interflora
EUR 56,00 EUR 56,00
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Dettagli >>
Pianta di orchidea phalaenopsis a due rami rosa - Interflora
EUR 56,00 EUR 56,00
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Dettagli >>

Articoli correlati che possono interessarti

Cosa ne pensano i nostri lettori:
Ti è piaciuto l'articolo? Dagli un voto:
[Voti Totali: 4 Media: 4]
E ora Condividilo sui tuoi social preferiti:Share on Facebook7Share on Google+2Pin on Pinterest99Tweet about this on Twitter5Email this to someone
Vuoi ricevere tutti gli articoli come questo?
Iscriviti ora. E' gratis.

Non facciamo spam!
TI invieremo anche qualche offerta speciale

Riceverai al massimo due mail al mese
Autorizzo al trattamento dei dati personali D.L. 196/03

Rispondi