Aeonium

Aeonium sp in ambiente naturale- Foto CC, autore Forest & Kim Starr

Aeonium SP in ambiente naturale –  Licenza CC, autore Forest & Kim Starr

Classificazione botanica

L’Aeonium fa parte della Famiglia delle Crassulaceae ed al Genere Aeonium

Caratteristiche generali

L’Aeonium è una bella pianta grassa succulenta che presenta fusto dritto e carnoso, di colore marrone chiaro, molto ramificato negli esemplari adulti; ogni fusto porta alla sommità una rosetta di foglie succulente verde chiaro, verde-blu o porpora, a seconda della varietà. Ogni rosetta produce una larga spiga di fiori a forma di stella, di colore giallo, rosa, rosso o bianco. I frutti, chiamati follicoli, a stella e saldati solo alla base, sono secchi a maturazione; si aprono dal lato interno e liberano i semi che vengono prodotti in quantità e sono molto piccoli. Il genere Aeonium include piante succulenti perenni sempreverdi che hanno origini dalle isole Canarie e di diverse zone dell’Africa.

Principali specie

Si conoscono diverse specie di Aeonium tra queste troviamo:

Aeonium arboreum
L’Aeonium arboreum è così chiamato perché somiglia ad un piccolo albero e prende quindi il nome dal greco “arboreum” che significa albero.
Le foglie sono di colore verde chiaro mentre i fiori sono di colore giallo e compaiono nella tarda primavera su grandi infiorescenze a pannocchia piramidale.
Tra le varietà più note troviamo la Aeonium arboreum ‘Zwartkop’ caratterizzata da foglie di colore quasi nero

Aeonium haworthii
La specie Aeonium haworthii è caratterizzata da foglie appuntite di colore tra il grigio e il verde, e da fiori di colore giallo chiaro che fioriscono in estate.

Aeonium balsaminiferum
L’Aeonium balsamiferum deve il suo nome al suo profumo balsamico. Presenta grandi rami che, alla sommità, portano una rosetta di foglie verde chiaro. La fioritura avviene a primavera inoltrata con fiori gialli su pannocchie.

Aeonium tabuliforme
L’Aeonium tabuliforme è caratterizzato da fusti corti e non ramificati che hanno alla sommità una rosetta di foglie verde chiaro. La fioritura avviene in primavera con fiori gialli.

Aeonium nobile
L’Aeonium nobile è caratterizzato da fusti corti che hanno alla sommità foglie molto carnose, di colore verde oliva la cui larghezza arriva a 50 cm.

Consigli per la coltivazione

L’Aeonium gradisce terreni ben drenati e ricchi di materia organica. Richiede un luogo molto luminoso, anche al sole diretto. La temperatura ideale in inverno si aggira intorno ai 10-16° C, ma resiste anche bene a 5° C. Evitare le gelate.
Il rinvaso, se necessario in vaso leggermente più ampio del precedente. La moltiplicazione avviene per seme o per talea di foglia o di fusto. Eliminare le infiorescenze appassite e le parti danneggiate.

Annaffiatura

Durante tutto il periodo primaverile-estivo le annaffiature devono essere abbondanti ma distanziate per scongiurare il pericolo di marciumi.Durante l’ inverno, invece, occorre non annaffiare se la temperatura è bassa.

Fioritura

La fioritura dell’Aeonium è variabile da specie a specie.

 

Concimazione

A partire dalla primavera e per tutta l’estate ogni 15 giorni aggiungere del concime per cactacee diluito all’ acqua di annaffiatura. Si deve utilizzare un concime che contenga macroelementi e i microelementi.

Potatura

L’Aeonium non si pota, occorre solo eliminare le parti secche o danneggiate.

Moltiplicazione

La moltiplicazione dell’Aeonium avviene per talea.

Ad inizio estate vanno prelevate le talee apicali di lunghezza che va dai 10ai 15 cm. Occorre praticare un taglio obliquo sotto il nodo con una lama molto affilata e disinfettata.

Una volta avvenuta la cicatrizzazione del taglio si può procedere al trapianto.

Le talee vanno sistemate in una composta con torba e sabbia grossolana praticando dei buchi con una matita.

Il vaso va ricoperto con un sacchetto in plastica e sistemato in un ambiente a circa 18 °C di temperatura. Quotidianamente la plastica va tolta per controllare il grado di umidità del terreno e per eliminare la condensa.

La comparsa dei primi germogli indica la radicazione delle talee e il vaso va sistemato in una zona più luminosa, alla medesima temperatura e si aspetta che le talee si irrobustiscano.
Quando sono abbastanza grandi, vanno trapiantate nel vaso definitivo e vanno trattate come le piante adulte.

Curiosità’

Pianta originaria delle Isole Canarie e le coste del mediterraneo. Pianta molto usata dagli antichi greci per le virtù medicinali, per tal motivo era ampiamente adoperata e coltivata. Sono conosciuti come antidoto, contro gli avvelenamenti e per alleviare i dolori da contusione, lividi e bruciature. Il nome del genere deriva dal greco aioon «resistente» proprio ad evidenziare che si tratta di piante molto tenaci e longeve.
L’Aeonium, pianta succulenta molto conosciuta e apprezzata per le sue rosette di foglie che in alcune specie assumono una colorazione quasi nera.

Consigli

E’ bene fare svernare la pianta a 10 °C evitando la temperatura invernale salga oltre questo valore per scongiurare il rischio la pianta si allunghi e diventi floscia. Le temperature sottoa 10 °C non sono tollerate pertanto nelle regioni dove gli inverni sono particolarmente rigidi, devono essere allevate in ambiente protetto.

Parassiti e malattie

L’ingiallimento e la caduta delle foglie è normale durante l’inverno.
Gli afidi vanno trattati con antiparassitari specifici
La cocciniglia si manifesta con presenze cotonose ed è frequente nei periodi autunnali-invernali e si tratta o semplicemente passandoci sopra un batuffolo di cotone imbevuto di alcool o usando degli antiparassitari specifici, reperibili da un buon vivaista.


 

 

 

Aeonium 2

Articoli correlati che possono interessarti

Cosa ne pensano i nostri lettori:
Ti è piaciuto l'articolo? Dagli un voto:
[Voti Totali: 4 Media: 3.8]
E ora Condividilo sui tuoi social preferiti:Share on Facebook14Share on Google+1Pin on Pinterest0Tweet about this on Twitter10Email this to someone
Vuoi ricevere tutti gli articoli come questo?
Iscriviti ora. E' gratis.

Non facciamo spam!
TI invieremo anche qualche offerta speciale

Riceverai al massimo due mail al mese
Autorizzo al trattamento dei dati personali D.L. 196/03

Rispondi