Fiori da piantare nel mese di Febbraio

Iniziano ad allungarsi le giornate ed anche se siamo ancora in pieno inverno la voglia di primavera si fa sentire. Iniziamo a rallegrarci le giornate pensando alle semine in giardino da fare nel mese di Febbraio.

cowslip-1284672_960_720

Primula 

E’ il preludio della Primavera ì, è il fiore per eccellenza che la annuncia: la primula.

Dal mese di Febbraio si possono seminare le piantine perenni o annuali da mettere poi a dimora con i primi caldi. Se si vive in una regione temperata dove è scongiurato il rischio di gelo si può procedere alla semina in piena terra. La location deve essere soleggiata e riparata dal vento. Qualora si viva in una regione più fredda allora occorre dotarsi di un semezaio da porre in un luogo tiepido.

Agerato

La pianta appartenente alla famiglia delle Asteraceae è di piccole dimensioni infatti raggiunge al massimo i 45 cm circa di altezza.

L’agerato ha portamento cespuglioso.

Gli steli erbacei, cavi e cilindrici sono ricoperti da foglie cuoriformi con margini seghettati di colore di colore verde brillante.

Alla base delle ascelle fogliari e sugli apici dei fusticini durante il periodo della fioritura, nella varietà più comune, compaiono numerosi fiori a capolino di un bellissimo colore celeste.

La riproduzione dell’agerato avviene per seme.

La semina in semenzaio protetto, nelle apposite cassette di semina, va fatta nel mese di febbraio mentre in semenzaio all’aperto verso la fine di marzo ovvero quando il periodo delle gelate notturne è definitivamente scongiurato.

verbena-1614763_960_720

Garofani 

l garofano è una pianta erbacea la cui coltivazione è sia a scopo ornamentale che  come fiore reciso.

Si tratta di una pianta erbacea annuale o perenne che appartiene alla famiglia delle Cariofillacee, caratterizzata da steli eretti a tratti nodosi ricoperti da foglie lanceolate di colore grigio – verde.

I fiori dei garofani, che  a seconda della specie fioriscono nel periodo primavera  autunno, contano numerosi petali sfrangiati bianchi, rosa, gialli, arancio, fucsia, lilla, rossi, scarlatti, Dopo la fioritura spuntano delle capsule con numerosi semi.

Tagete

I tagete, conosciuti  anche col nome di garofani indiani, sono piante annuali erbacee facili da coltivare sia in vaso che in piena terra.

Si tratta di  piante perenni o annuali originarie dell’America che appartengono alla famiglia delle Asteraceae, genere Tagetes.

Le piante raggiungono un’altezza massima di  30 cm e sono formate da steli erbacei fittamente ramificati portanti foglie di colore verde scuro con margini variamente segmentati;

Le tagete regalano una copiosa fioritura  da luglio ad ottobre, se riparate dal freddo fioriscono anche oltre. I fiori persistenti, sono grandi e profumati e vantano una corolla multipetala.

petunia-1434349_960_720 petunia-1449414_960_720

Iberis

L’Iberis sempervirens, noto con il nome raspo, è una pianta ornamentale molto apprezzata come tappezzante per  i giardini rocciosi e molto usata per creare macchie di colore bianco nei vasi e nelle fioriere sul terrazzo.

Si tratta di piante erbacee ornamentali originarie dell’Asia occidentale e dell’Europa meridionale che appartengono alla famiglia delle Brassicaceae o Crucifere (broccoli).

La parte aerea della pianta  ricorda un cuscino fiorito. I fiori bianchi simili a quelli delle verbena spuntano, riuniti in capolini sui numerosi steli erbacei ricchi di piccole foglie oblunghe di colore verde scuro.

La copiosa fioritura avviene dalla primavera fino all’estate inoltrata.

Centaurea

La centaurea è una  pianta erbacea perenne alta 10 -70 cm con foglie tomentose e glandulose; Ha  fiori raccolti in capolini simulanti un unico fiore 3 -5 cm di Ø, con squame embricate e posti all’apice del fusto;

Coleus

Per ottenere nuovi esemplari di coleo, alla fine dell’inverno occorre fare la semina  in letto caldo, i nuovi semenzai vanno poi mantenuti in luogo umido e temperato fino a primavera. Le nuove piantine devono essere riposte in contenitore singolo per alcune settimane prima di poter essere messe a dimora in giardino. La propagazione può avvenire anche per talea, in primavera o all’inizio dell’autunno; generalmente  le piante figlie tendono ad essere più colorate e rigogliose delle piante madri.

Petunia 

Le petunie sono note per la bellezza dei fiori, si possono coltivare in vaso o fioriera. Sviluppa ampi cespugli, densamente ramificati, alti 25-60 cm, presentando spesso fusti prostrati o ricadenti; le foglie, di colore verde chiaro, sono ricoperte da una sottilissima peluria, al tatto risultano leggermente appiccicose, ed emanano un caratteristico profumo

Dalia

Perenne tuberosa, nota per la bellezza e i colori dei fiori. E’ caratterizzata da foglie ovali e carnose, a volte dentate, di un intenso color verde o porpora. Svariata la forma e i colori dei fiori: grandi e piccoli, con petali aperti e piatti o arrotolati a nido d’ ape, singoli o in gruppo.

Verbena 

Erbacea annuale e perenne, dal portamento arbustivo e cespuglioso. E’ caratterizzata da foglie ovali e dentate, appuntite all’estremita e con evidenti nervature. I fiori variamente colorati e profumati, simili alle primule, sono raccolte in infiorescenze compatte e sferiche; i colori variano dal bianco al rosa, al rosso, dall’azzurro al lilla.

Oltre al dedicarsi alla semina dei fiori il mese di febbraio è adatto per iniziare a preparare il proprio orto alle semine primaverili. Sia la semina che il raccolto del mese di febbraio appaiono molto vari.

Il raccolto consente di gustare gli ortaggi tipici della stagione invernale, invece attraverso la semina si pianificherà quali delizie naturali portare sulla propria tavola nei mesi successivi. Anche chi possiede un semplice orto sul balcone può ottenere ottimi risultati.

Cosa seminare nel mese di febbraio

Il mese di febbraio consente di procedere in tranquillità con le semine soprattutto nelle zone a  clima mite, con particolare riferimento alle zone costiere delle aree centro-meridionali della penisola. Nelle altre  zone occorre proteggere  i terreni dalle gelate e utilizzando dei semenzai o dei vasi con torba protetti, così da scongiurare il pericolo che il gelo  rovini il raccolto sul nascere. Si possono usare appositi teli per riparare i terreni.

A febbraio si possono seminare:

Barbabietole, Basilico, Carciofi, Carote, Cavolo ,Cavolo cappuccio ,Cavolfiori ,Cipolle, Fagioli, Fave,Indivia,Lattuga,Melanzane,Meloni,Peperoni,Piselli,Pomodori,Porri,Prezzemolo,Rape, Ravanelli, Rucola, Sedano , Senape, Spinaci, Timo, Valeriana, Zucchine

Il raccolto del mese di febbraio

A febbraio si possono raccogliere:

Barbabietole, Broccoli, Carciofi, Cardi, Cavolfiore, Cavolo broccolo, Cavolo cappuccio. Cavolo nero. Cavolo verza, Cicoria, Cime di rapa, Finocchi, Indivia, Porri, Prezzemolo riccio, Radicchio, Ravanelli, Rosmarino, Rucola, Salvia, Scorzonera, Spinaci, Timo, Valeriana

Orto sul balcone a febbraio

Chi ha allestito  l’ orto sul balcone potrà raccogliere erbe aromatiche come rosmarino, prezzemolo e salvia, rucola selvatica, lattuga invernale, crucifere, e si può seminare (con le dovute accortezze) sedano, rosmarino, prezzemolo, ravanelli, basilico, rucola, lattuga da taglio, aglio, cipolle e carote.

 

 

E ora Condividilo sui tuoi social preferiti:Share on Facebook2Share on Google+2Pin on Pinterest4Tweet about this on Twitter7Email this to someone
Vuoi ricevere tutti gli articoli come questo?
Iscriviti ora. E' gratis.

Non facciamo spam!
TI invieremo anche qualche offerta speciale

Riceverai al massimo due mail al mese
Autorizzo al trattamento dei dati personali D.L. 196/03

Rispondi