Gelsomino (Jasminum)

Gelsomino - Jasminum polyanthum

Gelsomino specie Jasminum polyanthum – foto di cultivar413, (CC BY 2.0)

Classificazione botanica

Il genere Jasminum appartenente alla famiglia delle Oleaceae, è noto come gelsomino, e comprende numerose specie sempreverdi, tutte a portamento arbustivo, per lo più rampicanti. Il gelsomino è  molto apprezzato sia come pianta da appartamento che come pianta da esterno.

Caratteristiche generali

E’ una pianta originaria dell’ areale asiatico-mediterraneo e delle isole atlantiche. E’ rustica e ben si adatta ai diversi climi. Diverse  specie vengono impiegate come rampicanti per muri, graticci e pergolati.

E’ caratterizzato da foglie opposte, sempreverdi o decidue (cioè cadono durante l’inverno).

Ha fiori ermafroditi, riuniti in infiorescenze terminali o ascellari, che hanno una colorazione che varia  dal giallo, al bianco, al rosso. I fiori sono profumati in quasi tutte le  specie. La loro fragranza è utilizzata  nell’industria cosmetica e per la preparazione di  tisane.

Il frutto è una bacca di colore nero .

 

 

Principali specie

Jasminum raggruppa circa 200 specie rampicanti sempreverdi a fioritura invernale e primaverile. Lo Jasminum nudiflorum e il primulinum sono apprezzati per i fiori gialli che compaiono precocemente (nel primo da novembre a marzo; nel secondo in marzo-aprile), ma non sono profumati. Tra le specie più celebri ricordiamo lo Jasminum officinale o gelsomino bianco, i cui bianchi fiori profumati compaiono in estate.

Vediamo le specie più diffuse:

Jasminum polyanthum

Si tratta di  un rampicante sempreverde, originario della Cina, con una rapida crescita.

La sua altezza può raggiungere i 2,5 metri  e i suoi fiori possono arrivare ad una larghezza di 2,5 cm. Sono riuniti in grappoli, di colore bianco, molto profumati e sbocciano durante l’inverno.

Jasminum polyanthum - Gelsomino

Jasminum polyanthum – foto di pizzodisevo 1937, (CC BY-SA 2.0)

Jasminum nudiflorum 

E’ una specie che fiorisce nel periodo invernale producendo fiori di colore giallo intenso senza profumo. Ha  foglie caduche, e produce tantissimi fiori, ascellari lungo i rami di un anno, che sbocciano prima o insieme alle foglie (con clima mite la fioritura avviene alla fine dell’inverno).

E’ nota come gelsomino di San Giuseppe .

Jasminum nudiflorum

Jasminum nudiflorum – foto di Andreas Rockstein, (CC BY-SA 2.0)

Jasminum mesnyi ( o primulinum)  

E’ una specie  originaria della Cina, è sempreverde e fiorisce a primavera producendo  fiori gialli, grandi fino a 5 cm, semidoppi, ma senza profumo.

La sua altezza può raggiungere i 3 metri. E’ rampicante ed  è molto rustica, sopporta bene il freddo e la siccità se per brevi periodi. Può essere coltivata anche in vaso.

Jasminum mesnyi ‘Hance’

Jasminum mesnyi ‘Hance’ – foto di koizumi, (CC BY-NC-ND 2.0)

Jasminum officinale 

E’ originario dell’Iran, della Cina e dell’India ed ha un portamento arbustivo rampicante con foglie caduche. I suoi fiori sono bianchi e molto profumati. Fiorisce dall’inizio dell’estate all’inizio dell’autunno (giugno – settembre).

E’ anche conosciuta con il nome di gelsomino bianco ed è particolarmente rustica e se trova un ambiente ideale può raggiungere i 15 m di altezza.

In commercio si trovano diverse cultivars

Jasminum officinale – foto di pizzodisevo 1937, (CC BY-NC 2.0)

Jasminum grandiflorum 

Questa specie   diventa un vero e proprio arbusto e produce tantissimi fusti. Nelle regioni a clima temperato-caldo la sua altezza può raggiungere i sei metri di altezza mentre nelle regioni a clima più rigido arriva  al metro di altezza.

E’ caratterizzata da fiori riuniti in infiorescenze apicali che sbocciano  dalla fine della primavera e sino all’autunno inoltrato (giugno-novembre) e che,  nelle regioni a clima particolarmente mite, rimangono anche per una buona parte dell’inverno.

Quando inizia la fioritura i fiori sono poco numerosi ma aumentano mano mano fino a fare esplodere la pianta di fiori e colori. Hanno una profumazione intensa molto usata nell’industria.

Jasminum grandiflorum

Jasminum grandiflorum (Spanish jasmine) – foto di Forest and Kim Starr, (CC BY 2.0)

 

Jasminum sambac  

Questa specie è il  gelsomino d’Arabia, la sua altezza può  raggiungere i 4  metri.  La fioritura comincia ad inizio  e prosegue fino ad inizio dell’autunno (giugno-ottobre). I suoi fiori sono tanti bianchi e profumati.

Jasminum Sambac

Jasminum Sambac – foto di FanghongCC BY-SA 3.0

Jasminum x stephanese 

Questa specie è il frutto dell’incrocio tra tra J. beesianum x J. officinale . l’altezza di questo ibrido può raggiungere i 6 metri. La fioritura avviene ad inizio estate. I fiori sono  rosa pallido, profumati.

Gelsomino rosa - Jasminum × stephanense

Gelsomino rosa – Jasminum × stephanense – foto di Salix, CC BY-SA 4.0

Jasminum odoratissimum  

Questa specie fiorisce in estate e produce tantissimi fiori di colore giallo. Può essere coltivata anche in vaso.

Jasminum odoratissimum

Jasminum odoratissimum – foto di  Consultaplantas , (CC BY-SA 4.0)

Consigli per coltivarle il gelsomino

Il gelsomino non è difficile da coltivare, la sua crescita è piuttosto rapida. Si tratta di una pianta per lo più rampicante che necessita dunque del sostegno di  un  supporto per la sua crescita e il suo  sviluppo. In tal senso sono utili  graticci, fili metallici, pergolati etc.

E’ una pianta che ha bisogno di molta luce ma non del sole diretto. Ama l’aria ma non le correnti di aria fredda. Lo Jasminum nudiflorum e l’ officinale dimostrano una buona resistenza al freddo, al contrario, il primulinum, durante la stagione invernale, deve essere protetto con paglia o altro materiale idoneo

Lo Jasminum nudiflorum e l’ officinale gradiscono le esposizioni al sole come quelle leggermente ombreggiate. Il primulinum, invece, vuole solo esposizioni solari.

Annaffiatura

Richiede annaffiature regolari, soprattutto se vegeta in terreni che tendono ad asciugare velocemente. In caso di siccità occorre intervenire puntualmente e in maniera copiosa.

Il terreno deve essere mantenuto costantemente leggermente umido tutto l’anno.

terreno

il gelsomino si rinvasa ogni anno. Il periodo dipende dall’epoca di fioritura: le specie che fioriscono a primavera si rinvasano alla fine dell’estate (settembre) mentre le specie che fioriscono in inverno si rinvasano in primavera.

Una buona miscela è composta da terra da giardino, terriccio, torba e sabbia per favorire il drenaggio del.

Concimazione

Il gelsomino deve essere concimato ogni 15 giorni a partire dalla primavera e per tutta l’estate.

IL concime va diluito nell’acqua dell’innaffiatura.

Fioritura

 La fioritura a seconda la specie può essere invernale, primaverile o estiva.

Moltiplicazione

Per la moltiplicazione si possono usare sistemi diversi, ma la talea semilegnosa con piede (in estate) è la più impiegata. Tra le altre tecniche ricordiamo la propaggine, attuata interrando  i rami più lunghi ed elastici a fine estate-inizio autunno e separandoli dalla pianta madre quando hanno radicato, ossia dopo un anno circa; la semina si consiglia in luoghi riparati, sempre a fine estate-inizio autunno. Va rinvasata in primavera, dopo la fioritura, quando le radici hanno completamente riempito il vaso.

Moltiplicazione per talea.

Vanno prelevate delle talee lunghe 10-15 cm l’epoca dipende del periodo di fioritura: nelle specie a fioritura primaverile le talee si prelevano in autunno (ottobre) e nelle specie a fioritura invernale si prelevano in primavera.

Si deve tagliare con una lama affilata e disinfettata.

Si devono eliminare le foglie poste più in basso e si deve  immergere la parte tagliata in una polvere rizogena per favorire che le talee radichino. Si devono quindi porre  in una composta di terriccio fertile e di sabbia grossolana (2:1) creando dei buchi del numero delle talee con una matita

Si deve poi ricoprire il contenitore con un foglio di plastica trasparente e si deve porre in un luogo ombreggiato a circa  18-21°C Quotidianamente la plastica va tolta, va controllata l’umidità e va tolta la condensa.

Quando compaiono i primi germogli, significa che la talea ha radicato. Allora la plastica va tolta e si deve porre vaso in un luogo più luminoso. Quando le piantine sono abbastanza grandi, vanno trapiantate nel vaso definitivo e vanno trattate come le piante adulte.

 

Potatura

Generalmente dopo  il rinvaso si fa una leggera potatura per tenere la pianta in ordine.

Parassiti e malattie

Appassimento foglie

Un appassimento delle foglie può essere dovuto all’errato apporto idrico, o troppe annaffiature o, al contrario, carenti annaffiature. Occorre regolarle

Pidocchi

In caso di afidi (pidocchi) di deve trattare la pianta con antiparassitari specifici

Curiosità

In medicina il gelsomino si impiega come sedativo mettendo sali profumati al gelsomino nell’ acqua del bagno. Agisce sull’ attività celebrale e psichica, rendendo il carattere più fermo e costruttivo. Il gelsomino viene inserito anche nel bouquet della sposa per portare fortuna al futuro marito.

E’ il fiore nazionale delle Filippine dove è noto come sampaguita, anche dell’Indonesia del Pakistan. Damasco è chiamata la città dei gelsomini, qui il gelsomino è il suo fiore simbolo.

La Trachelospermum jasminoides (sin. Ryncospermum jasminoides) viene confusa spesso con il gelsomino, sono in effetti molto somiglianti.

Il gelsomino non va dunque confuso  con il Rincospermo o Falso Gelsomino

l gelsomino è una pianta nota fin dai tempi più antichi in particolare nei paesi asiatici, per la tradizione araba  il gelsomino  simboleggia l’Amore divino.

Linguaggio dei fiori

La specie più nota in occidente è lo Jasminum officinale  caratterizzata da un fiore a cinque petali. Nella tradizione sia occidentale che orientale il numero cinque simboleggia la Grande Madre.

Il gelsomino è considerato quindi un fiore positivo, molto utilizzato nel linguaggio dell’amore e dei sentimenti.

Il suo significato varia col colore: bianco significa amabilità’ giallo gentilezza, felicità e candore rosso carezzee desiderio

 

 

jasminum primulinum giallo

Articoli correlati che possono interessarti

L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 9 Media: 4.6]
oppure sentiti libero di Condividerlo
Share on Facebook
Facebook
11Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
0Email this to someone
email

4 pensieri su “Gelsomino (Jasminum)

Vuoi fare una domanda? Vuoi dire la tua?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Add your own review

Rating

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.