Ipomoea batatas, Patata Americana o Patata dolce

Ipomoea_batatas

 Ranjith-chemmad CC BY-SA 4.0  – Ipomoea batatas

Con un alto potere decorativo e con benefici innumerevoli per salute e benessere. Può una pianta essere tutto questo? Si.

Allora andiamo a conoscerla. L’Ipomoea batatas è una pianta erbacea perenne, che normalmente viene coltivata come annuale nei paesi a clima temperato, con  foglie lobate o palmate. Si tratta di una specie ornamentale anche largamente impiegata in numerosi paesi del mondo come alimento, poi ne vedremo i validissimi motivi.

Produce fiori  di medie dimensioni. Il colore della buccia del rizotubero può variare dal rosso al viola, dal marrone al bianco a seconda della varietà; così come la polpa che varia dal bianco al giallo, all’arancio o al viola. Le foglie sono verdi, con alcune varietà con foglie gialle o violacee. La forma delle foglie varia da ovate-cordate a palmate a seconda della varietà. Le foglie sono disposte a spirale su steli e portate su lunghi pezioli.

E’ nota anche come patata dolce, o patata americana e meno nota con il nome di  batata, è coltivata nelle regioni tropicali per i suoi rizotuberi commestibili, dolci e ricchi di amido.

Nonostante il nome “patata dolce” o “patata americana“, il legame botanico con le patate comuni (Solanum tuberosum) è davvero minimo, queste ultime appartengono infatti alla famiglia delle Solanaceae.

La specie è originaria delle aree tropicali delle Americhe dove veniva coltivata già 5000 anni fa. Venne importata dopo la colonizzazione delle Americhe, per poi diffondersi in Europa e anche in Asia.

Classificazione botanica

La specie Ipomoea batatas appartiene al  genere Ipomoea della famiglia delle Convolvulaceae. Il genere Ipomoea include quelle specie che comunemente sono chiamate “campanelle”. Si tratta di piante generalmente rampicanti, strettamente imparentate con il convolvolo.

Sono piante molto diffuse ovunque sono infatti originarie delle zone tropicali di diversi paesi del mondo.

Principali varietà

Dell’Ipomoea batatas sono state selezionate cultivar per il consumo alimentare e cultivar come piante ornamentali, in queste ultime sono state esaltate le foglie con colori molto vari così come i fiori.

In teoria anche le specie ornamentali hanno i tuberi commestibili anche se il loro sapore non è gradevole come quello delle specie alimentari.

Tra le più ricercate Ipomoea batatas troviamo la ‘Pink Frost’, a foglie macchiate di verde, bianco e rosa.

Per quel che riguarda le cultivar per uso alimentare in Veneto è famosa la patata americana di Anguillara e Stroppare (Padova) e la patata americana di Zero Branco (Treviso). In Puglia la patata americana ha diversi nomi ma sempre di patata americana si tratta: patata dell’agro leccese, patata dolce, patata zuccherina, patana o tartufulu.

Fioritura

L’ Ipomoea batatas fiorisce ininterrottamente durante il periodo estivo. Si consiglia di eliminare i fiori che via via appassiscono per stimolare la formazione di nuovi boccioli.

Consigli per la coltivazione dell’ Ipomoea batatas

L’Ipomea batatas può essere coltivata come una pianta d’appartamento per l’inverno, perché non sopporta temperature inferiori a 10-12°C; è una pianta che all’esterno tollera l’ombra parziale, pertanto è adatta per essere esposta su un qualsiasi davanzale di casa dove vivrà bene tutto l’inverno.

I tuberi della patata dolce o  ipomoea batatas

I tuberi della patata dolce o ipomoea batatas

Coltivazione in vaso

Le piante a ciclo annuale si rinvasano ogni anno con la semina.

Idem con patate (scusate è stato più forte di me)  per le piante perenni che vanno rinvasate annualmente tra la fine dell’inverno ed inizio della primavera ma solo se il vaso è diventato troppo piccolo per contenere le radici.

Se si vuole fare crescere la pianta come  rampicante, il rinvaso rappresenta l’occasione perfetta per sistemare i sostegni da supporto per la pianta. Se si desidera sviluppare la pianta come ricadente, i sostegni non sono necessari. Il portamento vegetativo è simile  a quello del Pothos (Scindapsus aureus): strisci in ogni direzione senza sistemi d’appiglio e senza attorcigliarsi intorno ai sostegni, come invece fanno altri convolvoli.

Si tratta di una pianta che richiede un ambiente umido, pertanto è opportuno usare il sottovaso con del ghiaino o altro materiale nel quale è costantemente presente dell’acqua che evaporando, assicurerà un buon tenore di umidità intorno alla pianta. E’ bene fare attenzione che il fondo del vaso non sia a contatto con l’acqua in quanto non gradisce i ristagni idrici.

Coltivazione in piena terra

L’Ipomoea batatas  ama il sole, anche se tollera le condizioni di semi-ombra, e ama l’acqua ha quindi problemi di crescita dovuti a scarse risorse idriche.

Nonostante ciò è anche resistente alla siccità per brevi periodi. Può essere coltivata ​​su una vasta gamma di terreni anche argillosi sabbiosi moderatamente profondi, molto friabili ma il terreno ideale è un terriccio sabbioso ben drenato con un sottosuolo argilloso. E’ preferibile una pendenza dolce, con scarsa tendenza all’erosione.

L’Ipomoea batatas  compete scarsamente con le erbe infestanti che riduce i raccolti e interferisce con la raccolta. Dalla semina alla raccolta, ci vogliono 120 giorni o più ma vale davvero la pena aspettare!

Ipomoea_batatas

Ipomoea batatas  Zell CC BY-SA 3.0

Temperatura

L’Ipomoea batatas non ha problemi di temperature massime ma piuttosto di temperature minime: durante i mesi invernali le temperature non devono scendere al di sotto dei 13°C. L’Ipomoea batatas ha bisogno di un ambiente ben ventilato ma senza correnti d’aria.

Luce

L’Ipomoea batatas necessita di molta luce, possibilmente del sole diretto.

Terriccio

L’Ipomoea batatas non è particolarmente esigente in fatto di terreno. E’ però molto importante che la terra  sia  molto ben drenante in quanto questa pianta non tollera i ristagni idrici.

Annaffiatura

L’Ipomoea batatas va annaffiata in modo che il terreno resti sempre umido, ma, attenzione, non inzuppato. Durante l’inverno occorre diradare sensibilmente le annaffiature, lasciando il terreno quasi asciutto.

Durante  i periodi più caldi è buona abitudine nebulizzare le foglie evitando di bagnare i fiori.

Moltiplicazione

La propagazione dell’’Ipomoea batatas può essere effettuata vegetativamente da talee o utilizzando germogli ottenuti da talee di radici di deposito.

Provate a tagliare in sezioni una patata facendo in modo che ciascuna porzione sia provvista di almeno un occhio (gemma). Oppure mettete la patata in vaso per metà della sua lunghezza e lasciatela germogliare. Dopo di che i singoli germogli possono essere prelevati e piantati.

L’Ipomoea batatas si moltiplica anche per semi.

Moltiplicazione per semi

La moltiplicazione per semi, si fa ad  inizio primavera. Per favorire la germinazione si immergono i semi per circa 12 ore in acqua tiepida prima di procedere alla semina.

Le specie rampicanti si seminano direttamente nel vaso e nel terreno definitivo. Per ottenere una composizione folta occorre distribuire molti semi nel vaso. Si ricoprono con uno strato sottile di terriccio ad una temperatura intorno ai 18-21°C. Quando hanno germinato (il tempo è di solito dopo 1-3 settimane) , si possono diradare lasciando i germogli distanziati a circa 7 cm.

Le specie arbustive si seminano in un vassoio per semi utilizzando un terriccio per semi.

Si ricopre il vassoio con uno strato sottile di terriccio ad una temperatura intorno ai 18-21°C. Si posiziona il vassoio in una zona non troppo luminosa e si mantiene il terriccio costantemente umido.

Quando le piantine sono abbastanza grandi per essere manipolate si trapiantano in vasi singoli.

Durante il primo inverno vanno tenute in ambiente protetto e solo successivamente, a tarda primavera o all’inizio dell’estate, si possono trapiantare all’aperto.

Concimazione

L’Ipomoea batatas durante primavera estate va concimata ogni 2-3 settimane impiegando un fertilizzante liquido da diluire nell’acqua di irrigazione.

Il concime ideale deve possedere tutti  i macroelementi e i microelementi.

Potatura

L’Ipomoea batatas non si pota. E’ sufficiente eliminare le foglie che via via seccano per evitare che diventino veicolo di malattie parassitarie.

Ipomoea batatas  Earth100 CC BY-SA 3.0

Parassiti, malattie ed altre avversità

L’Ipomoea batatas non è particolarmente soggette a malattie. Può tuttavia subire infestazioni da parte di acari ed afidi.

Se notiamo che le foglie iniziano ad ingiallire e si ricoprono di piccole macchie giallo e marrone forse siamo in presenza di acari.

Si può rimediare al problema aumentando  l’umidità intorno alla pianta e,  in caso di infestazioni gravi, utilizzando un insetticida specifico.

Se notiamo la presenza di insetti mobili sulla pianta, forse abbiamo a che fare con i pidocchi che si combattono con antiparassitari specifici.

Curiosità

L’Ipomoea batatas viene coltivata come alimento: un ettaro di terreno coltivato a patate americane può alimentare un numero superiore di persone rispetto ad un ettaro di cereali.

In questo senso questa pianta riveste un  ruolo molto importante nell’economia mondiale: la sua produzione annua supera i 100 milioni di tonnellate: l’Asia rappresenta oltre l’80% della produzione mondiale (soprattutto la Cina), l’Africa il 15% e il resto del mondo circa il 5%.

Nei paesi in via di sviluppo si usano principalmente varietà a polpa bianca o crema, non particolarmente dolci ricche di sostanza secca e quindi molto energetiche mentre nei paesi sviluppati, si utilizzano delle varietà a polpa più aranciata, molto più ricche come tenore di zucchero ma povere in proteine. In Giappone (Kagawa), viene consumata principalmente come alimento per curare il diabete e rinforzare le ossa

Oltre il  95% della coltivazione della Ipomoea batatas è prodotta nei paesi in via di sviluppo, qui rappresenta il quinto alimento base. Generalmente si usano i rizotuberi della pianta che vengono cucinati bolliti, fritti o al forno.

Della patata dolce si consumano anche le foglie che possiedono un discreto contenuto proteico.

La patata dolce è considerata anche una preziosa fonte per ottenere diverse altre sostanze come alcool, acetone, butanolo, aceto e lievito.

patata americana

Proprietà benefiche della radice tuberosa americana

La patata dolce, possiede tantissime proprietà benefiche: ha un basso indice glicemico, è ricca di vitamina C e sali minerali, è un ottimo antiossidante e aiuta a ridurre il colesterolo.

Grazie al magnesio, aiuta a contrastare stress e depressione, contiene ferro, utile in caso di anemia, la presenza di beta-carotene rende le patate dolci un alimento importante per contrastare la comparsa del tumore al seno nelle donne e della prostata negli uomini.

Previene le malattie degenerative e funziona da anti stress naturale: la presenza di vitamina B6 nelle patate dolci aiuta a ridurre l’omocisteina, un amminoacido che in dosi alte può portare all’insorgere di malattie degenerative.

Contiene vitamina D, è quindi un alimento utile soprattutto in inverno: aiuta infatti a contrastare depressione e disturbi affettivi di stagione dovuti alla poca esposizione al sole, contiene una buona quantità di fibre importanti per la regolarità intestinale e per combattere la stitichezza. Un alleato importantissimo per la nostra salute dunque!

In Italia la patata americana è riconosciuta come prodotto agroalimentare tradizionale ed inserita nell’apposito elenco pubblicato in Gazzetta Ufficiale dalle regioni: Puglia e Veneto

Per celebrare la patata americana esistono anche delle sagre dedicate come “La Festa della Patata Americana”, di Anguillara Veneta e “La sagra della Patata Zuccherina” di Frigole, in provincia di Lecce.

Tra gli  utilizzi non culinari citiamo: la produzione di coloranti. In Sud America il succo delle patate dolci di colore rosso in combinazione con il succo di lime viene impiegato come colorante per i tessuti; la produzione di mangimi per la quale si impiegano tutte le parti della pianta; lo scopo ornamentale, per il quale la patata dolce viene spesso fatta germogliare.

Ricette per consumare la patata dolce

Il  sapore della patata americana è perfetto per la preparazione di contorni e zuppe. Si può preparare la zuppa o la vellutatadi patate dolci; si possono preparare le chips di patate dolci tagliandola sottilissima.

Linguaggio dei fiori

L’Ipomoea batatas abbraccia ogni sostegno che incontra ricoprendolo con i suoi fiori. Nel linguaggio dei fiori rappresenta per questo il desiderio di tenerezza. oltre che bella e buona ha anche un bellissimo significato…corro a comprarla!

Articoli correlati che possono interessarti

L'hai trovato interessante? Allora votalo!
[Voti Totali: 0 Media: 0]
Ti è piaciuto? Allora Condividilo:
Share on Facebook
Facebook
6Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
5Email this to someone
email

Vuoi fare una domanda? Vuoi dire la tua?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.