Curcuma Alismatifolia

Curcuma Alismatifolia o Tulipano del SIAM

Curcuma Alismatifolia

La Curcuma è un genere di piante che comprende numerose specie molto commercializzate come fiori recisi per la loro bellezza e per la  lunga durata.

E’ una pianta originaria dell’ estremo oriente e dell’Australia, qui ce ne sono circa ottanta specie, le più diffuse sono la varietà longa, dalla quale si ricava la spezia per usi terapeutici e culinari, e la alismatifolia.

E’ doverosa la precisazione che quella di cui parliamo nell’articolo, la Curcuma Alismatifolia,  è la curcuma ornamentale, classificata nel 1903, non si tratta dunque della notissima Curcuma che dà la spezia “miracolosa” (che è appunto la Curcuma longa, la prima classificata, nel 1753, sempre da Linneo).

La Curcuma Alismatifolia, nota anche come Curcuma Ornamentale o con il romantico nome Tulipano del Siam è sempre più diffusa come pianta ornamentale da giardino o, ancora meglio, da appartamento.  E’ una specie originaria dell’India. E’ stata  introdotta in Italia da alcuni anni come pianta da appartamento.

Si tratta di una pianta  molto bella e particolare che produce fiori che crescono all’apice di steli la cui lunghezza arriva a misurare 70 cm, vivono a lungo anche una volta recisi. I fiori, bianchi, rosa, porpora e gialli, durano solitamente pochi giorni, ma la fioritura si protrae per  alcune settimane. In commercio si trovano diverse varietà e cultivar, che si distinguono per la lunga durata degli steli recisi (anche più di tre settimane). E’ perfetta quindi per chi ama il vaso fiorito a centrotavola

I fiori somigliano ai fiori della pianta del loto.

Ha foglie a spada, appuntite con una consistenza leggermente coriacea, opache di colore verde scuro con nervature evidenti.

Curcuma Alismatifolia

Curcuma Alismatifolia – foto di Ahoerstemeier CC BY-SA 3.0

Classificazione botanica

La Curcuma Alismatifolia  è una specie appartenente al genere Curcuma della Famiglia delle Zingiberaceae

Principali varietà

Tra le principali varietà ricordiamo:

Curcuma aurantiaca

E’ caratterizzata da brattee verdi con margine rosso scuro. Produce fiori di colore giallo;

Curcuma leucorrhiza

Produce fiori bianchi e circondati da brattee verdi, tranne le superiori più lunghe e strette e di colore rosso salmone;

Curcuma roscoeana

Ha infiorescenze coniche con  brattee arrotondate, di colore arancione , che proteggono i fiori di colorazione gialla;

Curcuma zedoaria

Caratterizzata da brattee inferiori bianco verdastre con margine superiore rosso cremisi, e fiori gialli.

Fioritura

La fioritura della Curcuma Alismatifolia avviene nel periodo estivo e dura per tutta l’estate fino all’autunno.  Un fiore che sboccia d’estate e che regala meravigliosi fiori disposti su una infiorescenza a spiga la cui altezza arriva fino a 60 cm, con colori che variano dal bianco al rosa più o meno intenso e sono molto apprezzati per la bellezza e la lunga durata. Questa specie ha delle particolari infiorescenze rosa sfumate di blu.

Quando in autunno iniziano ad accorciarsi le giornate ecco che la nostra pianta piano piano entra i riposo vegetativo e va lasciata indisturbata fino alla primavera.

 Curcuma Alismatifolia o Tulipano del Siam rosa

Curcuma Alismatifolia o Tulipano del Siam

Consigli per la coltivazione della Curcuma Alismatifolia

La Curcuma Alismatifolia, abbiamo detto, entra in riposo vegetativo in autunno, periodo durante il quale va lasciata indisturbata in un ambiente con temperatura attorno ai  17°C.

Le cure colturali vanno riprese in primavera, al risveglio della pianta, quando iniziano a comparire i primi germogli.

Se vuole coltivare la Curcuma all’aperto i rizomi vanno piantati in primavera, quando non c’è più  il pericolo di gelate.

E’ importantissimo scegliere la posizione giusta: deve assicurare la giusta quantità di luce, umidità e la giusta temperatura. Ricordiamoci sempre il luogo di origine: in questo caso è perfetto un clima caldo umido. La temperatura corretta per la Curcuma Alismatifolia non dovrebbe mai scendere sotto i 18° C. Si tratta di temperature che le nostre case possono garantire anche nei mesi freddi ma che all’aperto è difficile avere.

In estate, si possono portare le piante all’aperto, ma sempre al riparo dal vento, dalla luce diretta e anche al riparo dalla pioggia. E’ bene fare sempre estrema attenzione alle gelate.

Coltivazione in vaso

La Curcuma Alismatifolia viene quasi esclusivamente venduta come pianta da interno, è adatta per esterno solo se siamo in zone con clima invernale mite e temperato. Il vaso deve essere abbastanza ampio in quanto il rizoma ha una discreta crescita.

Il  rinvaso va fatto ogni 2 anni. E’ bene porre nel fondo del vaso un sottovaso con della ghiaia per evitare ristagni idrici. Mettete il vaso in una zona della casa luminoso ma non ai raggi diretti del sole.  Il rinnovo del substrato di piante coltivate in vasi dovrebbe essere fatto almeno ogni 3 anni.

Coltivazione in piena terra

Anche se è più adatta come pianta d’appartamento, nelle zone a clima più mite si può coltivare la Curcuma Alismatifolia in giardino trattandola come bulbosa estiva. Dalle radici rizomatose si asportano piccole porzioni da mettere a dimora in primavera. E’ opportuno considerare che la temperatura minima non deve scendere sotto i 15-18 ° C. La posizione ideale in giardino è al sole di mattina e all’ombra nel pomeriggio. Il suolo deve essere molto permeabile.

Temperatura

Le temperature minime invernali alle quali i rizomi debbono essere conservati non devono scendere sotto i 17°C mentre le temperature estive non devono superare i 35°C  altrimenti possono danneggiare la crescita della pianta.

Curcuma Alismatifolia

Curcuma Alismatifolia

Luce

La Curcuma Alismatifolia ama la luce ma deve stare lontana dai raggi solari diretti. Quindi scegliete per lei una  buona esposizione che abbia queste caratteristiche.

Terriccio

Il  terreno adatto per allevare questa pianta deve essere soffice, leggero e ben drenato, neutro o un poco acido quindi si può optare per un composto  di torba, terriccio da giardino e sabbia (questa per rendere il terreno ben drenante).

Annaffiatura

Le annaffiature si fanno dalla primavera all’autunno, in questo periodo devono essere regolari e abbondanti, evitando sempre i ristagni idrici.

Il fogliame va nebulizzato durante i mesi più caldi per mantenere intorno alla pianta un ambiente umido.

In autunno si devono sospendere le irrigazioni e si devono lasciare seccare le foglie.  I primi germogli che spunteranno in primavera ci diranno che occorre riprendere gradatamente le annaffiature: la pianta si è risvegliata.

Moltiplicazione

La Curcuma Alismatifolia si propaga per divisione dei rizomi.

Questa si può fare in primavera al momento del rinvaso dividendo con un coltello i rizomi in più porzioni ognuna provvista di almeno 2-3 foglie e radici ben sviluppate.

Concimazione

La Curcuma Alismatifolia, escludendo il periodo di riposo, si concima regolarmente ogni due settimane con un concime diluito nell’acqua di annaffiatura.

Il concime deve contenere sia i macroelementi che i  microelementi.

Potatura

La Curcuma Alismatifolia non  si pota. E’ sufficiente eliminare le parti della pianta che si seccano o si danneggiano per scongiurare il rischio che trasmettano  malattie parassitarie.

Altri consigli per la cura

Si tratta di una pianta tropicale che ama dunque location luminose e non tollera le correnti d’aria. La curcuma preferisce un terreno ricco mescolato a sabbia per favorire il drenaggio ed evitare i ristagni idrici.

Questa specie va coltivata ad una temperatura non inferiore ai 10°C in un suolo poco umido.

I rizomi dovrebbero essere divisi ogni 2 o 3 anni in maniera che ogni segmento abbia delle radici.

La protezione invernale dei rizomi dal freddo è assolutamente necessaria. Si può procedere in maniera simile alla conservazione delle dalie.

Tulipano del Siam

Parassiti, malattie ed altre avversità

Se trovate dei minuscoli insetti chiari sulla vostra curcuma allora molto probabilmente avete a che fare con gli afidi che si possono trattare con insetticidi specifici.

Se notate le foglie ingialliscono e  si accartocciano, forse la vostra curcuma ha subito l’ attacco del ragnetto rosso che si può eliminare con un acaricida nei casi più gravi.

E’ bene comunque  aumentare la frequenza delle nebulizzazioni alla chioma  in quanto la poca umidità favorisce la loro prolificazione.

Le fusariosi sono invece provocate da specie fungine appartenenti al genere Fusarium e si manifestano con una serie di sintomi: l’appassimento generalizzato, la comparsa di marciumi in zone diverse a seconda della pianta colpita. Favorevoli allo sviluppo del fungo sono le e i ristagni di acqua nel terreno.

Curiosità

La Curcuma Alismatifolia in inglese viene frequentemente indicata come “Siam Tulip“.

La curcuma viene coltivata anche per il commercio dei fiori recisi o per realizzare eleganti confezioni floreali in abbinamento  con Anthurium, Gypsophila e foglie di Aspidistra.

Tossicità

La Curcuma Alismatifolia non è una pianta tossica

Linguaggio dei fiori

Nel linguaggio dei fiori, la curcuma esprime un sentimento di gioia. Regalatela quando siete felici o per regalare felicità a qualcuno!

Dove comprare piante e/o rizomi di Curcuma Alismatifolia

provate su eBay, di solito ci sono buone proposte

 

L'hai trovato interessante? Allora votalo!
[Voti Totali: 0 Media: 0]
Ti è piaciuto? Allora Condividilo:
Share on Facebook
Facebook
11Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
7Email this to someone
email

Vuoi fare una domanda? Vuoi dire la tua?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Add your own review

Rating

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.