Petunia

petunia2

 

 

Se si desidera avere fiori per la maggior parte dell’ anno e non si ha il tempo per il rinnovo  di vasi e fioriere, ecco uno degli migliori esemplari: resistente, facile da curare e duratura. La Petunia presentano tutta la gamma dei colori, dal bianco al rosa, dal viola al blu, perfetta per tutti i gusti.

Classificazione botanica

La Petunia appartiene alla famiglia delle Solanaceae, è originaria del Brasile ed ha larga diffusione in tutto il continente sudamericano, dove cresce anche spontaneamente formando degli splendidi cespugli.

Caratteristiche generali

Le petunie sviluppano ampi cespugli, i suoi   fusti  hanno un’ altezza che può variare dai 20 ai 60 centimetri, con  molte ramificazioni dalle quali si sviluppano delle piccole foglie verdi intense ricoperte da peluria. Il fiore della Petunia ha la forma tubolare o a trombetta, ed ha generalmente  cinque petali morbidi, il cui colore va  dal bianco al viola intenso. Ci sono esemplari che presentano sfumature o striature. La Petunia è giunta in Europa nel 1833.

wild-petunia-1512483_960_720

Principali specie

Sono note  oltre 40 varietà di Petunia, spesso frutto di incroci.

Visto le tante cultivar le Petunie sono state suddivise in sottogruppi. I principali sono:

Petunia Grandiflora – caratterizzata da fiori di grandi dimensioni (10 cm) – meno resistente alle intemperie.

Petunia Hedgiflora – è a crescita bassa, strisciante

Petunia Multiflora – caratterizzata da fiori di medie dimensioni (5 cm), strisciante, resistente alle intemperie (sole e pioggia).

Petunia Milliflora – caratterizzata da piccoli fiori (2,5 cm)

Consigli per la coltivazione della Petunia

 Le petunie preferiscono posizioni molto luminose, possibilmente soleggiate per almeno sei ore al giorno; il posizionamento in luogo ombreggiato può causare scarse fioriture. Evitare di porle in luoghi molto esposti al vento.

Il clima ideale è quello mediamente temperato, le temperature del terreno non devono scendere sotto i  15 gradi: le petunie temono sia le gelate improvvise che i colpi di calore troppo elevati. Prediligono comunque una lunga esposizione al sole, almeno per 6-8 al giorno, se mantenute in eccessiva ombra tendono a non fiorire.

Annaffiature

Le petunie sono abbastanza esigenti per quanto riguarda le annaffiature, possono sopportare alcune ore di siccità, ma le piante tendono ad appassire rapidamente in caso di carenza di acqua; qindi vanno annafiate con regolarità, ogni 2-3 giorni, intensificando le annaffiature durante i mesi estivi.

Queste piante  resistono bene sia alle alte che alle basse temperature.

Tipo di terreno

Il terreno ideale deve essere morbido, friabile, molto drenante e ricco di sostanze organiche.

La semina può avvenire già da fine febbraio, generalmente  al chiuso. Durante l’inverno  la petunia cresce e fiorisce in serra, dove si possono riprodurre le condizioni climatiche primaverili ed estive.

Coltivare le Petunie in balcone

Coltivare la petunia in balcone è piuttosto semplice. In tal senso è molto importante la predisposizione del vaso che deve essere mediamente profondo  a meno che si opti  per la crescita a cascata: in tal caso è preferibile  un vaso rettangolare. Sul fondo va posto  un letto di cocci e ghiaia per favorire il drenaggio dell’acqua.

Potatura

Se si ha uno sviluppo eccessivo della pianta, si può fare una blanda  potatura.

Fioritura

La fioritura delle Petunie è  molto abbondante, si protrae dalla metà della primavera alla metà dell’ autunno.  E’ bene tagliare sempre i fiori appassiti per stimolare lo sviluppo di nuovi boccioli floreali.

Il fiori di petunia sono solitari e sostenuti da peduncoli terminali o ascellari. Hanno tutta la gamma dei colori, dal bianco al rosa, dal viola al blu. La porzione tubolare della corolla è quasi diritta, mentre il suo margine si presenta largo e pentalobato.

Concimazione

Al momento del rinvaso mescolare al terreno una piccola quantità di concime organico maturo o di humus; in seguito, da maggio a settembre, si fornisce del concime per piante da fiore, ogni 15  giorni circa, mescolato all’ acqua delle annaffiature.  Una costante fertilizzazione farà fiorire rigogliosamente le Petunie.

Consigli

Eliminare i fiori avvizziti quotidianamente. Potare della metà dopo la prima fioritura, quando le piante producono gemme sempre più lunghe e cominciano a rovinarsi. Si rigenerano in circa 14 giorni, tornano a crescere frondose.

Curiosità

La Petunia è originaria del Brasile, dove cresce spontaneamente ai margini delle foreste.

Linguaggio dei fiori

La petunia riesce a produrre un gran numero di fiori, proprio per questo, è il simbolo dell’ AMORE CHE NON SI RIESCE A NASCONDERE.

Alcuni link per acquistare le Petunie:

Petunie Collezione Petunie Wave® Fortunia – Sementi: Questa splendida collezione di petunie comprende 6 Petunie in sei colori. La varietà di Petunia da seme offerta è tra le migliori sul mercato. Le Petunie Fortunia (Petunia pendula) sviluppano una cascata di fiori variopinti per tutta l’estate. Semi in capsule.
Petunie Petunie pendenti grandiflora – Piante :  La Petunia pendente Surprise in mix, a crescita particolarmente veloce, sviluppa numerosissimi, splendidi fiori deliziosamente profumati, in bellissimi colori variegati.

Articoli correlati che possono interessarti

L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 26 Media: 4.5]
oppure sentiti libero di Condividerlo
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
0Email this to someone
email

2 pensieri su “Petunia

  1. Adoro piante e fiori infatti quest anno ho optato x le petunie sono bellissime! Tutte colorate dal viola fucsia rosa e un rosso vivo .la mia casa sembra un quadro.ho letto i vostri consigli e ne terrò’ conto ,ringrazio tutti e gentilissimi!

Vuoi fare una domanda? Vuoi dire la tua?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.