Erba della Pampas (Cortaderia selloana)

Erba della Pampas (Cortaderia selloana)
Erba della Pampas (Cortaderia selloana)

Credo che pochissime piante siano scenografiche come l’Erba della Pampas, nome scientifico Cortaderia selloana, un nome argentino che definisce le sue origini: la pampa argentina dove la pianta cresce spontanea.  Pensare che nelle sue zone di origine sia ritenuta infestante è davvero strano perché avessi spazio in giardino (anzi, se avessi il giardino!) vi assicuro che non esiterei a coltivarla.

L’Erba della Pampas è una pianta erbacea perenne con portamento arbustivo compatto e dalla crescita veloce. E’ vistosa, soprattutto nella versione a colori, può arrivare a misurare anche 3 metri di altezza e 1 metro di larghezza.

In ogni stagione permangono le foglie nastriformi, con margine molto tagliente, di colore verde intenso. Ma ciò che davvero decora sono i fiori a forma di pannocchia piumosa, grandi, color crema o argento o rosa che fioriscono in Agosto e permangono fino alla primavera successiva e che danno il meglio di sé nel mesi di ottobre quando generalmente il giardino è spoglio.

L’Erba della Pampas non è solo molto particolare ma è anche molto rustica e facile da coltivare, negli anni passati la sua popolarità era altissima oggi lo è un po’ meno (poi vedremo il perchè) ma lo ritengo ingiusto in quanto è la pianta perfetta per realizzare delle bordure e dei cespugli utili anche al mantenimento della privacy.

Cortaderia selloana
Erba della Pampas (Cortaderia selloana)

Classificazione botanica

La Cortaderia selloana è una specie perenne appartenente al genere Lamprothyrsus che a sua volta appartiene alla famiglia delle Graminacee

Principali Varietà

Distinguiamo tra le varietà normali, coltivabili solo in giardino, e le varietà nane che sono coltivabili anche in vaso.

Cortaderia selloana “Pumila”

Questa varietà di Erba delle Pampas è caratterizzata dalla forma compatta da pennacchi stretti bianchi, e dalla tendenza a fiorire in tarda estate o inizio autunno. Più ci si sposta verso il sud prima fiorisce. Le foglie sono grigio-verdi.

Cortaderia selloana “Patagonia”

Si tratta di una varietà che tollera bene il freddo. I sui pennacchi colorati vanno dal grigio al beige, in autunno regala il massimo in quanto a colori.

Cortaderia selloana “Evita”

La varietà Evita è molto slanciata ed ha pennacchi color crema-giallo con la punta del fiore bianco. Si tratta di una varietà dalla fioritura precoce.

Cortaderia selloana “Highfield Pink”

Ecco una varietà con pennacchi rosa pallido tendenti al bianco.

Cortaderia selloana “Monstrosa”

Regala spettacolari fioriture tardo autunnali ed invernali bianco-argenteo che riflettono sotto il sole invernale.

Cortaderia selloana “Sunningdale Silver”

Bellissime fioriture argento-bianco che spiccano sopra le foglie grigio-verdi. Si tratta di una delle varietà più apprezzate.

Varietà nane

Cortaderia selloana “Silver Feather”

Si tratta di una varietà nana con foglie verdi e crema, raggiunge al massimo 1metro di altezza e di larghezza. I pennacchi argento-bianco appaiono tardi, ma il bellissimo fogliame perdura tutto l’anno.

Cortaderia selloana “Aureolineata”

Anche la varietà Aureolineata è una varietà nana che produce pennacchi di colore giallo e che è caratterizzata dal fogliame inarcato.

Cortaderia selloana
Erba della Pampas (Cortaderia selloana)

Fioritura

La fioritura è la peculiarità dell’Erba della Pampas: le sue pannocchie argentee e piumate si formano durante l’estate e durano fino alla primavera successiva. Generalmente le pannocchie di fiori piumosi sono bianco panna, ma possono essere anche rosa, marroncino, o crema. Tutti i colori, man mano che l’inverno avanza, tendono ad avvicinarsi alle tonalità del beige.

Più ci si sposta verso sud e clima mite più le fioriture sono precoci.

Consigli per la coltivazione dell’Erba della Pampas

La Cortaderia selloana è una specie rustica che può vivere all’aperto in tutto il nostro bel Paese : sopporta il caldo intenso, la salsedine e i venti salmastri. Inoltre è una pianta facile da coltivare che non richiede particolari cure.

La pianta tende a svilupparsi in fretta, e deve avere abbastanza spazio per crescere, tenete ben presente questo dato prima di dedicarle un’area del vostro giardino. La si può impiegare come esemplare singolo al centro di un’aiuola o per creare bordure molto ampie

Preferisce le posizioni assolate ma riparate dai venti. I forti venti, con neve e grandine, possono provocare la rottura degli steli che mano a mano che l’inverno avanza tendono a diventare via e via più fragili.

Coltivazione in vaso

Solo le varietà nane dell’Erba della Pampas possono essere coltivate in vaso, ma si deve scegliere un vaso grande (dimensioni min 50 x 50 x 50 h cm) altrimenti è da considerare pianta da prato o giardino.

Nel vaso va posta una sola pianta ed è consigliabile utilizzare un miscuglio al 50% di suolo argilloso-sabbioso e torba universale.

Coltivazione in piena terra

In giardino l’Erba della Pampas è impiegata in cespugli o per formare barriere a siepe di confine. Scegliete una posizione che non sia di passaggio per animali domestici e soprattutto per bambini in quanto le foglie sono molto taglienti. La pianta preferisce un’area soleggiata ed un terreno sciolto e fertile. Io la vedo perfetta anche per realizzare un giardino sensoriale.

La messa a dimora si fa in aprile su terreno ben drenato e fertile considerando una distanza di 1-1,50 metri. Si scava un’ampia buca e si aggiunge del concime organico ben stagionato, poi si posiziona la pianta ed intorno al fusto si mette terriccio da giardino, poi si compatta. Attenzione alla radice che deve essere ben umida prima di mettere la pianta a dimora.

Erba della Pampas (Cortaderia selloana)
Erba della Pampas (Cortaderia selloana)

Pianta da siepe

L’Erba della Pampas è un’ottima pianta da siepe che oltre a decorare può assicurare privacy, ma l’impego più comune è quello di comporre macchie di colore in grandi spazi.

Temperatura

La pianta adulta sopporta bene il caldo e anche brevi periodi di siccità e non teme la salsedine né i venti salmastri. La possono danneggiare i venti molto, la neve  e la  grandine forti perché spezzano i fusti.

Luce

La Cortaderia selloana ama stare al sole o mezz’ombra

Terriccio

La pianta preferisce un terreno fertile, leggero e ben drenato, che sia soffice e ben arieggiato che non favorisca i ristagni d’acqua, deleteri per quasi tutte le specie vegetali.

Se coltivata in vaso, l’Erba della Pampa va sistemata in un composto formato per metà da torba e l’altra metà da terriccio argilloso e sabbioso.

Annaffiatura

Cortaderia selloana
Erba della Pampas (Cortaderia selloana)

La Cortaderia selloana resiste a brevi periodi di siccità, ma è comunque opportuno irrigarla regolarmente durante i mesi estivi. Le innaffiature, medio abbondanti, si iniziano durante la primavera e si protraggono fino all’autunno, con cadenza settimanale,

Se la pianta è in vaso, si deve annaffiare ogni volta che il terreno diventa asciutto.

Moltiplicazione

L’Erba delle Pampas si riproduce per divisione dei cespi che può essere effettuata in primavera o in autunno.

Si dividono i polloni basali, con un coltello affilato e disinfettato facendo in modo che rimanga qualche radice.

Le parti prelevate si sistemano in un miscuglio di terriccio composto da torba e sabbia, fino a che la pianta attecchisce. Le giovani piante si sistemano ad un metro minimo di distanza l’una dall’altra.

Erba della Pampas

Concimazione

La concimazione si fa in primavera-estate con cadenza bimestrale somministrando un fertilizzante liquido o minerali granulari ternari con NPK diluiti in acqua.

Alla ripresa vegetativa, una sola volta, si può somministrare una dose di concime ricco di azoto e potassio, con l’acqua dell’annaffiatura.

Erba della Pampas
Cortaderia selloana Patagonia

Potatura

La pianta tollera bene i ripetuti tagli di contenimento fondamentali per mantenerla “ordinata” ed evitare che il cespuglio tenda ad assomigliare ad un ammasso di erbacce.

La potatura si fa in genere alla fine dell’inverno, prima che la pianta riprenda integralmente il ciclo vegetativo. Le parti prelevate durante la potatura possono essere utilizzate per formare nuove piante.

La potatura si fa con cesoie robuste proteggendosi con abbigliamento adeguato, considerando i margini taglienti delle foglie.

Una caratteristica dell’Erba della Pampas è quella, quando la pianta raggiunge diversi anni, di creare una parte secca all’interno e ad espandersi verso l’esterno.

Si può rimediare alla cosa sfoltendo e sradicando la parte secca, facilitando la crescita di parti nuove.

Una tecnica impiegata dai coltivatori più esperti è quella di bruciare le parti secche della Cortaderia selloana, si tratta di una soluzione rapida e veloce che permette di eliminare tutte le parti inutili della pianta senza arrecarle alcun danno. Ma va eseguita solo da coltivatori esperti e va  fatta lontano da edifici o strutture varie.

Altri consigli per la cura

E’ bene tenere presente che le foglie dell’Erba della Pampas hanno margini molto taglienti quindi occorre fare attenzione a quando si pota munendosi di dispositivi di protezione individuale e anche a non mettere la pianta nei luoghi di passaggio o nei posti frequentati da bambini.

Durante gli inverni particolarmente rigidi è bene  avvolgere le foglie con un tessuto non tessuto traspirante. Si può anche pensare ad una pacciamatura alla base fatta con foglie secche o con paglia.

Le protezioni vanno tolte, provvedendo anche ad eliminare le foglie che si sono rovinate durante la brutta stagione.

Parassiti, malattie ed altre avversità

A fine marzo a scopo preventivo è bene fare  trattamenti con antiparassitari e antifungini ad ampio spettro in quanto la pianta può subire l’attacco di parassiti e funghi. Altro problema che si può presentare è relativo al marciume radicale, causato da ristagno delle acque.

Erba della Pampas
Erba della Pampas (Cortaderia selloana)

Curiosità

L’Erba della Pampas è bella ma ha una brutta fama. Permettetemi di prendere le sue difese dicendo che è anche una fama ingiusta della quale la pianta è del tutto incolpevole.

Secondo una leggenda metropolitana, riportata dal Telegraph, in Gran Bretagna sin dagli anni ’70, l’erba delle Pampas era impiegata per segnalare che  l’abitazione era abitata da coppie aperte allo scambio dei partner. Si, avete capito bene: questa pratica era soprattutto in voga nei giardini inglesi ed era una sorta di  “segnale segreto” per avvisare che lì, in quella casa, si potevano trovare dei potenziali compagni di pratiche sessuali.  La nomea è arrivata fino ai giorni nostri ed ha ingiustamente danneggiato il mercato della Cortaderia facendo drasticamente calare le vendite.

Altra curiosità, certamente meno interessante della precedente, è che i pennacchi floreali essiccati sono impiegati per la realizzazione di composizioni floreali.

Erba della Pampas
Cortaderia selloana

Linguaggio dei fiori

Sarebbe facile seguire il pregiudizio e dirvi che il messaggio legato all’Erba della Pampas è un messaggio ambiguo e malizioso. Ma non lo farò, il mio amore per le piante e il mio senso della giustizia mi impone di dire che l’Erba della Pampas è una pianta talmente rustica, con fioriture talmente belle, talmente facile da coltivare che il suo non può essere che un messaggio positivo, che porta una macchia di colore danzante anche quando i giardini sono spogli.

Articoli correlati che possono interessarti

L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 0 Media: 0]
oppure sentiti libero di Condividerlo
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
0Email this to someone
email

Vuoi fare una domanda? Vuoi dire la tua?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.