Vasi biodegradabili

vasi biodegradabili

Un modo ecologico e semplice per coltivare in piena terra è quello di impiegare i vasi biodegradabili che consentono di seminare e poi trapiantare la pianta direttamente in un contenitore più grande o in piena senza spostarla dal suo vaso ma inserendola così come è nel nuovo vaso o nel terreno.

Che cos’è il vaso biodegradabile

Il vaso biodegradabile non ha nulla da invidiare al vaso di plastica, funziona esattamente come il vaso in coccio, come il vaso in terracotta o come il vaso in plastica, ma con il trascorrere del tempo si fonde con la terra diventando compostabile.

Puoi seminare direttamente nel vaso, e una volta che la pianta raggiunge la dimensione adeguata, puoi metterla in piena terra, senza trauma, poiché le radici non vengono manipolate, strappate o rovinate. E le superfici del vaso diventano loro stesse terra. Questo è un grande vantaggio.

Si tratta di una soluzione che semplifica le operazioni di trapianto e che rispetta appieno lo spirito green che si basa su un  basso impatto ambientale.

I vasi biodegradabili sono realizzati con materiali naturali che vantano la caratteristica di essere 100% biodegradabili quindi riescono a decomporsi da soli, con l’aiuto di microrganismi e batteri.

Non si tratta  quindi di  un materiale chimico estraneo alla terra, ma, al contrario, ne diventa parte integrante rappresentando un vero e proprio arricchimento per il terriccio.

Materiali di composizione dei vasi biodegradabili

Tra le diverse tipologie di vasi biodegradabili troviamo quelli realizzati  in torba, in fibra di cocco o di legno, cellulosa, in lolla di riso o amido.

La torba è il risultato  della decomposizione di specie vegetali che provengono da ambienti acquatici, la lolla di riso è uno scarto della lavorazione del riso associata ad una resina sempre di origine naturale, la fibra di cocco deriva dalla macinazione delle bucce di noci di cocco e l’amido è composto da polimeri del glucosio.

I vantaggi dei vasi biodegradabili

Indipendentemente dal materiale di cui sono costituiti, i vasi biodegradabili  hanno in comune i vantaggii per la pianta che non subisce traumi alle radici e per il coltivatore che risparmia tempo e passaggi.

Uno dei vantaggi è che nel momento del travaso della pianta non si è obbligati a spostarla in un vaso più capiente o nella terra. 

Altro vantaggio nell’ utilizzare questi vasi contenitori per semina sta nel fatto che dopo qualche settimana o mese, a seconda di  dimensione e materiale di realizzazione, avverrà la totale decomposizione del vaso che si trasformerà in sostanza arricchente per il terreno.

Quindi il vaso fungerà da contenitore prima e poi diventerà  nutrimento per il terreno: una sorta di compost già pronto in pratica.

Vasi in fibra di legno

Si tratta di vasi biodegradabili che si i trovano in commercio in diverse dimensioni e sono indicati a contenere piante ornamentali e fiorite, piante aromatiche e/o prodotti da orto.

Si può interrare direttamente la pianta nel vaso senza doversi poi occupare del suo smaltimento e senza timore di  inquinare.

In questo modo le piante ornamentali come begonie, gerani, oleandri, viole eccetera potranno essere messe a dimora direttamente dentro il vaso, preservandone le radici ed evitando il trauma legato al momento dello svasamento quando si travasa la pianta nella terra.

I vasi biodegradabili possono essere usati anche per  gli ortaggi che si possono coltivare nei vasi sul terrazzo di casa, per poi essere spostati nell’orto senza effettuare operazioni di travaso.

I vantaggi del vaso biodegradabile sono quindi molteplici:

  • le radici non subiscono traumi
  • si evita il passaggio del travaso
  • l’ambiente viene rispettato
  • il terreno si arricchisce il terreno

Il vaso biodegradabile dunque rappresenta una scelta green in perfetta linea con lo spirito del coltivatore e con il suo pollice verde.

Dove acquistare i vasi compostabili

Li trovi nel tuo garden center preferito,
se preferisci sono acquistabili anche online, clicca qui per visionare diverse offerte.

L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 0 Media: 0]
oppure sentiti libero di Condividerlo
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
0Email this to someone
email

Vuoi fare una domanda? Vuoi dire la tua?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.