Esposizione Solare

La maggior parte delle piante hanno bisogno di 12-16 ore di luce, naturale, artificiale o prodotta dalla combinazione delle due. Ma queste necessità cambiano durante l’anno: la luce e l’intensità dei raggi del sole a partire dalla primavera non sono uguali a quelli dell’inverno. Inoltre, la quantità di luce all’interno di un’abitazione può dipendere da molti fattori.

1) La dimensione della finestra. Inoltre lo stato dei vetri: è fondamentale mantenerli puliti per garantire il massimo della luce.

2) Il sistema di filtraggio. Vale a dire le tende le persiane che filtrano i raggi del sole.
Non dimenticare che se sono scure possono filtrare eccessivamente la quantità di luce che penetra all’interno.

3) La situazione del luogo in cui si vive. Influisce tanto l’esposizione quanto cosa c’è intorno alla casa: un albero grande o una costruzione vicino alla finestra riduce considerevolmente l’intensità della luce.

LUCE ARTIFICIALE: non rinunciate a coltivare piante in casa se c’è poca luce: la maggior parte delle piante rispondono bene alla luce artificiale; l’ importante è scegliere bene la fonte di luce. Le fluorescenti danno luce di qualità ma non capita lo stesso con le lampadine normali.

MOLTO IMPORTANTE: girare la pianta di circa 45° ogni dieci giorni, per far in modo che ricevano la luce da tutte le parti e crescano in modo equilibrato. Le piante da interni, a differenza di quelle da esterni, ricevono la lice da una sola parte e tendono a crescere solo quella.

Cosa ne pensano i nostri lettori:
Ti è piaciuto l'articolo? Dagli un voto:
[Voti Totali: 4 Media: 3.8]
E ora Condividilo sui tuoi social preferiti:Share on Facebook0Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on Twitter0Email this to someone

Un pensiero su “Esposizione Solare

Rispondi