Capsicum baccatum

La specie Capsicum baccatum è la più diffusa in molti Stati dell’America del Sud, specialmente in Bolivia e Perù. Facile da coltivare e particolarmente produttiva: i piccoli frutti, che in alcune varietà assumo forme davvero strane, hanno una piccantezza medio-bassa (non superano mai i 30.000-50.000 SHU) e sono utilizzati per esaltare pietanze di ogni tipo.


Hymenocallis

Hymenocallis è un genere di piante che fa parte della colorata e numerosa famiglia delle Amaryllidaceae. Sono più di 50 le specie conosciute che possono essere coltivate in vaso, all’aperto o in appartamento, o direttamente in piena terra. Non è difficile coltivare queste bulbose tropicali nel nostro Paese, ma è importantissimo mettere a dimora i bulbi in un substrato leggero e drenante, nonché procedere a regolari interventi di annaffiatura. I fiori del Giglio Ragno, altro nome con cui vengono identificate alcune specie di Hymenocallis, sono davvero spettacolari: bianchi e con le estremità leggermente ricurve. L’originale eleganza e il dolce profumo sono i principali punti di forza di questi fiori.


Capsicum pubescens

La specie Capsicum pubescens è da noi poco comune, anche se è quella più facile da coltivare perché in grado di resistere bene anche a basse temperature. Cresce nelle zone di montagna del Perù, Bolivia e Messico ed oggi coltivata in molte parti del mondo. La pianta è apprezzata per la sua rusticità, la facilità di coltivazione e per i frutti (di grandi dimensioni e a forma di mela) dal sapore leggermente fruttato e una piccantezza mai eccessiva.


Capsicum frutescens

Tra le 5 specie di peperoncino è proprio la Capsicum frutescens quella maggiormente coltivata per scopi ornamentali. Tutte le varietà si caricano di grandi frutti e sono adatte ad una coltivazione in vaso. Le compatte dimensioni e le poche esigenze colturali ne fanno piante perfette per essere coltivate anche dai meno esperti. Il sapore dei frutti? Tabasco! Non serve aggiungere altro.


Capsicum chinense

Le più piccanti varietà di peperoncino appartengono alla specie Capsicum chinense. Coltivarla è alla portata di tutti e sia in vaso che in piena terra i risultati saranno eccellenti con poche cure. Il sapore fruttato e il particolare profumo dei frutti sono le principali caratteristiche che distinguono questa specie dalle altre 4 che rientrano nel genere Capsicum. Habanero, Carolina Reaper o Trinidad Moruga Scorpion? Prima di procedere alla messa a dimora delle piantine per poter raccogliere e consumare i frutti maturi è bene dare un’occhiata alla Scala Scoville. Alcune varietà sono davvero piccantissime!


Brugmansia

La Brugmansia è una pianta affascinante: portamento arbustivo e grandi fiori dal delicato profumo. Le specie appartenenti all’omonimo genere hanno origini tropicali e subtropicali e possono raggiungere anche considerevoli dimensioni quando coltivate in piena terra. Non è difficile prendersene cura e regalano sempre uno spettacolo davvero straordinario. Il clima mediterraneo è perfetto per la coltivazione del “trombone degli angeli”.


mirto

Mirto (Myrtus Communis)

Il Myrtus Communis, la più conosciuta specie di Mirto, è una pianta che cresce spontanea nelle regioni più calde del nostro Paese. Valorizza la macchia mediterranea con i suoi colori ed il suo intenso profumo. Una pianta ben conosciuta anche nell’antichità: tante le leggende del mondo greco, tanti i significati nell’Antica Roma. Una pianta dalla selvaggia bellezza, ma che può essere coltivata con facilità anche nel giardino di casa o direttamente in grandi vasi quando le condizioni climatiche lo permettono. Il Mirto è una pianta affascinante dalla quale si ricava non solo un ottimo liquore: tanti gli usi delle foglie e delle bacche anche in cucina.


Coltivazione Stevia Rebaudiana

Stevia rebaudiana

La Stevia rebaudiana è la specie più diffusa del genere di riferimento. Ha incredibili proprietà ed è conosciuta come il più salutare dolcificante naturale in grado di sostituire in tutto e per tutto lo zucchero. È una pianta che può essere facilmente coltivata anche a casa, sia in vaso che in piena terra. Non ama le basse temperature e le gelate invernali, ma per il resto sono davvero poche le accortezze da tenere per avere delle piante sane e… buone. La Stevia è davvero incredibile.


come coltivare il Fiordaliso

Fiordaliso

Biennale rustica, coltivata anche come annuale. Il Fiordaliso (Centaura Cyanus) è una pianta che cresce spontaneamente anche nelle regioni italiane che si affacciano sul Mediterraneo. È una specie facilissima da coltivare e che in primavera riesce ad incantare con i suoi spettacolari fiori azzurri o blu. Negli anni, tante sono state le ibridazioni ottenute da numerose varietà orticole a fiori grandi, semidoppi, semplici o doppi. In vaso o in giardino? Nessun problema, con pochissime accortezze è possibile coltivare questa specie in qualsiasi luogo e con ottimi risultati.


coltivazione iris

Iris

L’Iris è una pianta rizomatosa con fiori eleganti e delicati a 6 petali, setosi e vellutati, e sorretti da steli rigidi. Facile da coltivare: sono tantissime le specie e le varietà che si adattano perfettamente al clima del nostro Paese per una coltivazione in vaso o in piena terra. Iris: un fiore meraviglioso e simbolo della città di Firenze.


coltivazione akebia

Akebia

L’Akebia è una pianta comune in Cina e Giappone e che nel nostro continente è giunta solo a metà del 1800. È particolarmente apprezzata per la facilità di coltivazione, per la sua rusticità e per il suo elegante aspetto ornamentale. Una pianta rampicante sempreverde con bellissimo fogliame e che produce fiori color porpora e frutti di grandi dimensioni commestibili.


come coltivare l'Eucomis

Eucomis

Eucomis è un genere di bulbose di origine africana di solito abbastanza rustiche: si è scoperta da poco una loro predisposizione anche per la coltivazione in ambienti dal clima continentale (sempre con le giuste precauzioni). L’ Eucomis è una pianta facile da coltivare sia in vaso che in giardino. Non necessita di particolari attenzioni. La sua caratteristica principale? La bella infiorescenza a spiga ricca di piccoli fiorellini e sormontata da piccole foglie che la rende simile al comune Ananas.


come coltivare la begonia

Begonia

La Begonia è un genere che comprende moltissime specie a cui sono da aggiungere varie migliaia di forme orticole, varietà e ibridi. Alcune specie sono di notevole interesse per la particolarità e bellezza del fogliame, altre per le copiose fioriture. Sono piante erbacee da fiore o da fogliame decorativo, annuale o perenne, a radici fibrose o tuberose. Possono crescere fino a 30-40 cm di altezza. Attualmente sono descritte circa 1500 specie e 18000 cultivar. Coltivarle non è per niente un’ardua impresa.