Prendersi cura del proprio giardino: ecco gli strumenti da avere

Oggi avere uno spazio verde tutto per sé è sicuramente bellissimo, specialmente se si abita nelle grandi città dove tutto è sempre più grigio e la natura è sempre più rara. Tuttavia, possedere un giardino significa anche doversene prendere cura, il che comporta avere un onere costante negli anni. Ovviamente quest’attività non è particolarmente gravosa per tutti coloro che adorano fare giardinaggio che, con il passare degli anni, diventano sempre di più. Il giardinaggio, infatti, può essere considerato come un vero e proprio hobby rilassante ed educativo. Tuttavia, per poterlo svolgere al meglio è necessario avere tutti gli attrezzi necessari, in caso contrario, si rischia di lavorare troppo e di non avere un risultato ottimale.

Gli attrezzi da giardinaggio da avere assolutamente

Come anticipato, se si possiede un giardino è necessario procurarsi tutti gli strumenti adatti per prendersene cura. Per capire quali, visto che nel mercato ce ne sono tantissimi, è fondamentale prendere in considerazione le proprie esigenze, senza farsi trasportare dalle mode. È ovvio che se si possiede un’ampia zona verde, non è consigliabile optare per prodotti per la cura del verde cosiddetti “manuali” ovvero privi di motore o comunque particolarmente stancanti. Il segreto per non commettere errori è basare ogni acquisto sulle caratteristiche del proprio giardino e sulle proprie necessità.

Motosega

Uno degli attrezzi maggiormente utilizzati da coloro che possiedono un giardino è sicuramente la motosega.  Questa, infatti, è l’attrezzo ideale per svolgere al meglio determinati tipi di lavoro come ad esempio la potatura, taglio di rami scomodi, tagliare la legna per il caminetto ecc. Nel mercato esistono davvero tante tipologie di motoseghe, elettriche, a scoppio, con lama lunga, corta ecc. La scelta in concreto del modello da acquistare dipende dalle proprie esigenze e dalle caratteristiche dei lavori da porre in essere. Ad esempio, se si ha intenzione di potare gli alberi presenti nel proprio giardino, non è consigliabile acquistare una motosega con la lama lunga, pensato per altre tipologie di lavoro, come l’abbattimento degli alberi.

Decespugliatore

Un altro strumento quasi essenziale per chi possiede un giardino è il decespugliatore. Senza di esso, infatti, sarebbe particolarmente difficile eliminare l’erba in eccesso che si crea. È bene precisare, altresì, che questo attrezzo può essere utilmente utilizzato non solo per tagliare l’erba ma anche per rimuovere i rovi e gli arbusti. In genere, i decespugliatori sono consigliati per svolgere quei lavori che non possono essere svolti dal tagliaerba (ad esempio aggiustare un’aiuola oppure rimuovere l’erba che si forma sui muretti o attorno agli alberi).

Anche in questo caso è possibile individuare almeno tre diverse tipologie di decespugliatori: con motore a scoppio, con batteria ed elettrico. Il primo modello è sicuramente più prestante rispetto agli altri due che, viceversa, vantano una maggiore silenziosità durante il lavoro e una maggiore praticità e maneggevolezza.

Tagliaerba

Il tagliaerba è forse uno degli strumenti più utili ed efficienti per prendersi cura del proprio giardino. Grazie ad esso, infatti, è possibile tagliare l’erba agevolmente, velocemente e senza alcuna difficoltà. Possono essere differenziati, i vari modelli, per la metodologia di taglio (ad esempio lame flottanti, fisse, elicoidali), per l’alimentazione (benzina, gasolio, elettrico, a batterie, a spinta) e per molti altri aspetti ancora.

Per decidere quale acquistare è fondamentale sapere quale tipo di lavoro si ha intenzione di fare e, soprattutto, a quale livello. Un conto è l’uso professionale di un tagliaerba, un conto è l’uso saltuario dello stesso e per hobby.

Ad ogni modo, se si possiede un giardino di piccole dimensioni è possibile optare anche per un tagliaerba elettrico (o con filo o con batteria) questo dovrebbe essere sufficiente. Anche se, occorre precisare che, se la zona dovesse essere ricca di angoli o curve particolarmente strette, è consigliabile optare per modelli con ruote anteriori “pivottanti” ovvero, capaci di girare su sé stesse. Viceversa, nel caso in cui si possegga un giardino di notevoli dimensioni, allora conviene optare per un modello con motore a scoppio (trattorino) in modo da poter lavorare in massima libertà. È consigliabile optare per un modello con cestello capiente in modo da non dover interrompere spesso il lavoro per gettare l’erba tagliata. Se vuoi ulteriori informazioni su questo e molti altri prodotti per il giardinaggio, è consigliabile visitare portali specifici del settore, come il sito di Oleomac.

Motozappe

Se si ha intenzione di rendere il proprio giardino non solo bello ma anche produttivo, è necessario procurarsi particolari attrezzi. In molti oggigiorno decidono di farsi il proprio orto in modo da magiare frutta e verdura assolutamente naturali e privi di sostanze chimiche. Per poter fare tutto ciò però è necessario preparare il terreno in modo adeguato, in caso contrario, non sarà possibile piantare i semi (o le piantine) ed attendere che sboccino i frutti. Uno strumento sicuramente utile in queste circostanze è la zappa, tuttavia, si tratta di un metodo piuttosto lento e faticoso per preparare la terra alla semina. Per evitare inutili sforzi, è consigliabile acquistare una motozappa. Si tratta, in parole povere, di una macchina che, mediante apposite lame, permette di preparare il terreno rapidamente e senza alcuno sforzo.

Anche per questo prodotto è fondamentale conoscere la grandezza del proprio giardino per capire quale modello acquistare. Se si ha intenzione di prendersi cura di una zona verde particolarmente piccola allora è consigliabile optare per una motozappa di media potenza e non eccessivamente grandi.

Annaffiare il proprio giardino

come e quando annaffiare il prato
Un efficiente sistema automatico di irrigazione è quello che serve per annaffiare il prato nel miglior modo possibile.

Un’altra attività piuttosto importante è irrigare in modo corretto le piante presenti nel proprio giardino. In molti sono convinti che l’impianto di irrigazione serva solo ed esclusivamente nel caso in cui ci siano delle piante o dei fiori nel giardino. Tuttavia non è così, anche se dovesse esserci solamente erba, è necessario irrigarla in modo corretto per evitare che possa ingiallire e creare un effetto poco piacevole. La scelta economica per innaffiare il proprio giardino è l’innaffiatoio, tuttavia, potrebbe essere la scelta sbagliata se si hanno molte piante o un giardino piuttosto esteso, In questi casi è consigliabile acquistare le cosiddette motopompe autoadescanti. In questo modo è possibile avere sempre a disposizione l’acqua per prendersi cura del proprio giardino.

Articoli correlati che possono interessarti

L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 1 Media: 4]

Vuoi fare una domanda? Vuoi dire la tua? Ti serve aiuto o consigli?

Fai la tua domanda sul nostro gruppo FACEBOOK (clicca qui)


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.