Utilità per il mantenimento delle piante: motoseghe elettriche

Gli amanti del pollice verde lo sanno bene, per mantenere belle ed in salute le piante, è necessario essere muniti di attrezzi validi, in modo da non incorrere in manutenzioni errate.

Motoseghe elettriche: alleate perfette delle piante

La motosega, per quanto possa sembrare un attrezzo pesante e difficile da maneggiare, è uno strumento che se reperito nelle giuste dimensioni e con il giusto peso, può essere utilizzato con facilità anche da chi non è esperto.

Si tratta di un attrezzo acquistabile a cifre molto contenute, basta guardare per esempio il prezzo motosega elettrica Stihl a batteria, veramente alla portata di tutti, sia dal punto di vista economico che pratico.

La funzione di questo strumento di lavoro è veramente importante, non solo perché va a sostituirsi a quella di molti altri attrezzi, consentendo un risparmio economico, ma perché permette di diramare alberi e tagliare tronchi ormai malati.

Se un tempo le motoseghe venivano create con design molto ingombranti e difficili da maneggiare (spesso era necessario l’intervento di due persone), ad oggi i modelli disponibili sul mercato sono utilizzabili con poco sforzo da una sola persona.

La motosega elettrica è costituita da più parti: un motore, alimentato a batteria, una barra, su cui scorre la catena che consente il taglio di rami e tronchi, ed un’impugnatura solitamente ergonomica, che permette di afferrare l’attrezzo in modo sicuro.

A livello di rumori, i modelli più moderni e appartenenti a tecnologie avanzate, permettono di essere utilizzati senza l’utilizzo di cuffie, in quanto i suoni emessi sono veramente minimi.

Differenza tra motosega e decespugliatore

I più inesperti potrebbero venire distratti dalla somiglianza tra motosega e decespugliatore.

Sebbene entrambi abbiano un design allungato, con un’impugnatura ed una catena dotata di lame, i decespugliatori sono fabbricati per tagliare limitatamente foglie e rametti sottilissimi, a differenza della motosega che permette di potare rami e recidere grossi tronchi.

Perché comprare una motosega elettrica?

La motosega elettrica è essenziale se non si vuole ricorrere alle scomode e complicate accette e seghe a mano. Quest’ultime infatti servono a potare, tagliare tronchi e legname, ma non permettono di farlo con facilità, tanto quanto la motosega elettrica.

Non dimentichiamoci inoltre che la motosega elettrica ha il grande vantaggio di essere alimentata, come suggerisce il suo nome, attraverso la corrente elettrica, facendo risparmiare i soldi del carburante previsto nei modelli non elettrici.

Differenze tra motoseghe a benzina e motoseghe elettriche

Le motoseghe elettriche hanno il vantaggio di risultare più leggere rispetto a quelle a benzina, in quanto non devono accogliere il serbatoio del carburante, ed in fase di utilizzo, anche se si è alle prime volte, risultano più intuitive.

Nei modelli di motoseghe elettriche è necessario comprendere l’uso dello starter, del fermo gas e della valvola di decompressione, ma con la lettura di semplici linee guida sarà un gioco da ragazzi farlo!

C’è da considerare inoltre che la manutenzione di una motosega a benzina, è molto più complessa rispetto ad una motosega elettrica, in quanto se non viene utilizzata per periodi di tempo considerevoli, si dovrà privarla del carburante e riporla in un ambiente ben areato e che permetta di far circolare via il cattivo odore. Dimenticarsi di effettuare questo passaggio, potrebbe danneggiare in maniera permanente l’attrezzo.

Le motoseghe elettriche invece, una volta spente, non temono umidità, intemperie e non hanno bisogno di essere maneggiate in alcun modo.

Un’altra differenza sta nel fatto che la motosega elettrica non emette gas di scarico, pertanto non costringe chi la utilizza a inalare cattivi odori.

Motosega elettrica – Consigli utili per l’utilizzo

Per utilizzare la motosega elettrica in maniera pratica ed efficace, è bene tenere a mente qualche consiglio.

Prima di tutto è necessario considerare il fatto che il cavo con cui è alimentata, non sempre è di lunghe dimensioni, pertanto potrebbe essere utile munirsi di una prolunga. Questo permetterà di continuare il lavoro anche se ci ritroviamo al centro di un giardino molto grande.

Se ci troviamo ancora in fase di acquisto invece, potrebbe tornare utile informarsi prima sul peso dell’attrezzo a cui siamo interessati, in quanto corpi particolarmente esili potrebbero fare fatica a maneggiare pesi troppo elevati.

In linea generale, è sempre bene inoltre utilizzare la motosega elettrica indossando abiti adatti. Perfetti sono gli indumenti antinfortunistica, che permettono a tutto il corpo di operare in sicurezza.

Quando si potano alberi o siepi, infatti, schegge di legno o pezzi di verdi potrebbero andare a conficcarsi nella pelle, creando danni di varie entità.

Anche gli occhi vanno protetti, ed in questo caso arrivano in soccorso occhiali e visiere tecniche, dal design a maschera, che permettono di vedere bene e allo stesso tempo di tutelare la vista.

Per chi preferisce proteggere anche l’udito, in vendita sono disponibili delle apposite cuffie. Ecco quindi che abbiamo appena parlato di uno strumento essenziale per chi ha un giardino, delle siepi o del verde.

L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 0 Media: 0]

Vuoi fare una domanda? Vuoi dire la tua? Ti serve aiuto o consigli?

Fai la tua domanda sul nostro gruppo FACEBOOK (clicca qui)


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.