Come allontanare le cimici dalle piante: alcuni semplici rimedi

Le cimici non sono mai state viste di buon occhio: insopportabili in casa, pericolose per le piante coltivate in vaso o in giardino.

La Nezara viridula (nome scientifico della cimice verde) è una specie diffusa in tutto il mondo e che ama cibarsi delle piante. Non è solo l’insetto che puzza (ha delle ghiandole odorifere che producono uno sgradevole odore per tenere lontani i predatori), ma una vera e propria minaccia per tutte le specie vegetali coltivate con amore.

Perché le cimici sono così pericolose per le piante?
Hanno un apparato succhiatore che utilizzano per pungere le foglie e i frutti.

Il risultato? Beh, è facile immaginare l’evolversi della situazione. I danni di certo non saranno solo estetici. Ad esempio, le cimici amano le piante di pomodori (prestate la massima attenzione per tutelare il vostro orto verticale sul terrazzo): provocano delle macchie clorotiche sulle foglie e sui frutti in maturazione (che assumeranno anche uno sgradevole sapore).

Il rischio per la pianta è davvero altissimo, poiché in caso di vera e propria infestazione veder appassire in breve tempo tutte le piante è un attimo. Stessa cosa anche per le leguminose e per tantissime altre specie, comprese le piante da fiore.

Solitamente le cimici scompaiono con i primi freddi (sempre se non riescono a rifugiarsi in casa), ma non sempre è così. Le femmine, che si riconoscono per il colore più scuro, riescono a resistere di più rispetto agli esemplari maschi durante i periodi freddi, spesso trovando riparo tra le foglie secche delle piante, delle siepi e tra i fitti rami di arbusti.
Le cimici depongono le uova in primavera: in sole tre settimane si schiuderanno e le larve, unitamente al soggetto adulto, inizieranno la loro opera di distruzione della pianta ospite che utilizzano come sicuro riparo dalle intemperie e da predatori.

Meglio correre ai ripari e tenere alla larga dalla propria casa, dal terrazzo e dal giardino questi fastidiosi e pericolosi insetti.

Un esemplare di Nezara Viridula che ha iniziato a bucare le foglie di una pianta

Alcuni tra i migliori rimedi naturali per allontanare le cimici dalle piante

Spesso riuscire a vedere le cimici tra le verdi foglie di una pianta sana è davvero difficile: riescono a mimetizzarsi perfettamente ed è necessario osservare ogni foglia con attenzione per scovarle. Poco importa, perché con questi 3 rimedi naturali è possibile tenerle lontane a lungo da ogni specie vegetale:

  • Decotto d’aglio. Quando non è possibile ricorrere a specifici prodotti insetticidi, ad esempio per interventi su piante aromatiche, è consigliato sfruttare questo rimedio a base di aglio, efficiente e innocuo per la nostra salute.
    Preparare questa miscela tanto odiata dalle cimici è davvero semplice: mettere in un litro di acqua circa 50 grammi di bulbilli e portare il tutto ad ebollizione.
    Lasciare bollire per circa 15 minuti, per poi lasciar raffreddare il tutto e procedere alla successiva filtrazione. Basterà spruzzare direttamente l’acqua all’aglio sulle piante che si intendono proteggere dalle cimici.
  • Sapone di Marsiglia. Non è utile soltanto per eliminare le più ostinate macchie dai vestiti, ma le cose che si possono fare con questo particolare sapone sono davvero tantissime.
    Tra queste anche la preparazione di soluzioni utili per tenere lontano parassiti e insetti di ogni genere, spesso utilizzate anche in agricoltura biologica.
    Come fare? Sciogliere un pezzetto di sapone in un litro di acqua e procedere alla nebulizzazione su ogni parte della pianta attaccata.
    In commercio si trova anche il “Sapone Molle” già pronto, che può essere usato nell’agricoltura biologica (Se vuoi acquistare clicca qui)
  • Decotto di artemisia. Il procedimento per la preparazione del decotto di artemisia è lo stesso di quello visto in precedenza utilizzando l’aglio. Dopo aver filtrato il tutto, spruzzare sulle foglie.
  • Olio di neem: un insetticida naturale dal potere incredibile. È possibile acquistare direttamente un insetticida a base di neem o utilizzare olio di semi di neem puro da diluire nell’acqua.
    Puoi acquistare l’olio di Neem direttamente online

Insetticidi specifici per cimici

I rimedi naturali prima descritti potrebbero non portare ai risultati sperati quando è in corso un grande attacco da parte delle cimici. Nessuna paura, in soccorso arriva la cavalleria pesante. Sono diversi gli insetticidi specifici che possono essere utilizzati per tenere lontane le cimici dalla propria casa e dagli spazi verdi.

Dove acquistarli? Online sono venduti specifici disinfestanti ad azione rapida e mirata a prezzi davvero interessanti.
Quale scegliere? Tra i migliori possiamo menzionare:

  • Vape Cimici- : basterà spruzzarlo direttamente sull’insetto per neutralizzarlo ed evitare anche il rilascio del cattivo odore. Un prodotto utilissimo anche per eliminare il problema dei ragni. Non torneranno per tanto tempo.
  • Zig-zag Cimici: consigliato per uso interno ed esterno. È un insetticida a base di piretro (viene utilizzato anche in agricoltura biologica) efficiente contro cimici, pulci, zecche mosche e zanzare.
  • Sandokan Insetticida Cimici: si può beneficiare della sua lunga azione contro cimici e scarafaggi anche in casa. Il prodotto non è assolutamente pericoloso per la salute dell’uomo.

Tre tipi di cimice da eliminare

I rimedi indicati nei due precedenti paragrafi sono utili per eliminare e allontanare le tre specie più diffuse di cimice, cioè quelle che hanno come hobby quello di bucherellare le foglie delle piante e danneggiarne i frutti. Nello specifico si fa rifermento a:

  • Cimice verde: la Nezara viridula (proprio quella che abbiamo etichettato come prima minaccia in apertura di testo) è di colore verde inteso. Nidifica sulle foglie e anche gli individui in stato di neanide sono fitofagi.
  • Cimice asiatica: conosciuta anche come Cimice cinese (nome scientifico Halyomorpha halys) sono giunte nel nostro Paese da non molto tempo. Hanno trovato un ambiente perfetto, tanto che negli ultimi anni si è potuto assistere a vere e proprie invasioni. Amano gli orti e i frutteti, ma non disdegnano anche i meno naturali ambienti domestici. Si comportano allo stesso modo delle cimici verdi, dalle quali si differenziano per il colore: le cimici cinesi sono marroni.
  • Cimice dei cavoli: la Eurydema ventralis è più piccola rispetto alle due specie appena citate ed è di colore rosso e nero. Sono conosciute come cimici dei cavoli perché amano particolarmente le foglie di questa pianta appartenente alla famiglia delle Brassicacee. Si trovano facilmente in orti e frutteti, ma non è raro vederle anche sulle foglie di piante da fiore.
La particolarissima cimice rossonera – Eurydema ventralis (foto Hectonichus – Opera propria, CC BY-SA 3.0, Collegamento)
L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 1 Media: 5]
oppure sentiti libero di Condividerlo
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
0Email this to someone
email

Vuoi fare una domanda? Vuoi dire la tua?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.