Concimi per Rose

Concimi per Rose

Concimi per Rose: a cosa servono i concimi per le rose, come si manifesta la loro carenza? quando e come concimare le rose?


Stallatico nell'orto

Stallatico

Stallatico: un concime naturale che si usa da sempre e che negli anni ha subito importanti evoluzioni sempre mantenendo le sue proprietà.


Concime a lenta cessione, a lento rilascio

Concime a lenta cessione

Concime a lenta cessione o a lento rilascio: cosa sono, come si usano, quali sono i vantaggi e gli svantaggi.


Lapillo vulcanico per piante e giardinaggio

Lapillo Vulcanico per giardinaggio

Cos’è il Lapillo vulcanico o Scoria? Ecco le caratteristiche, proprietà e campi di impiego nel giardinaggio di questo roccia di origine vulcanica.


Pacciamatura con corteccia

Corteccia per pacciamatura

Pacciame di corteccia per un’aiuola con meno erbe infestanti, protetta dal gelo e con ridotta necessità di annaffiature.


Sabbia Giardinaggio

Sabbia per giardinaggio

Come scegliere la sabbia per migliorare il drenaggio del terreno e far crescere meglio le piante? Che tipi di sabbia ci sono? Qual è la migliore?


fiori aprile maggio

Le piante mese per mese Aprile e Maggio

Prenditi cura delle piante coltivate in casa, sul terrazzo e nel giardino con pochi e semplici accorgimenti. Aprile e maggio sono mesi molto importanti, non commettere errori.


Mosca bianca: cos’è, come identificarla e come combatterla

Le mosche bianche, nome comune utilizzato per identificare gli Aleurodidi, vivono in colonie e si annidano sulla pagina inferiore delle foglie. Riescono a distruggere sia le piante più tenere che quelle coriacee, trasmettendo anche malattie. Parassiti molto pericolosi, ma che si possono eliminare o allontanare a lungo con rimedi naturali e prodotti biologici.


Ragnetto Rosso sulle piante: cos’è, come identificarlo e come combatterlo

Il Ragnetto Rosso (Tetranychus urticae) è uno dei più pericolosi fitofagi delle piante orticole, ma può attaccare anche piante ornamentali coltivate in piena terra o in vaso. Gli attacchi sono frequenti durante il periodo estivo quando il livello di umidità è più basso. Un acaro di piccole dimensioni che può provocare effetti devastanti a causa della sua velocità di riproduzione (in pieno campo questo fitofago è in grado di compiere 8-10 generazioni ogni anno). Punge e succhia la linfa dalle foglie che in breve tempo inizieranno a seccare e cadere. Riconoscerlo e intervenire tempestivamente è l’unico modo per salvare la pianta. Tanti sono i rimedi naturali ai quali si affiancano quelli chimici da utilizzare in caso di infestazione dilagante.