Le piante mese per mese Aprile e Maggio

Aprile e maggio: balconi fioriti e giardino in ordine. Scopri le attività da fare per prenderti cura delle tue piante
Aprile e maggio: balconi fioriti e giardino in ordine. Scopri le attività da fare per prenderti cura delle tue piante

Aprile e maggio sono mesi molto importanti per quanto riguarda la cura delle piante da appartamento, dell’orto sul terrazzo, di tutte le altre piante coltivate in vaso all’esterno e del giardino.

Gli alberi che hai messo a dimora per valorizzare gli spazi esterni iniziano a caricarsi di tanti fiori che rendono ancor più ornamentale la chioma che hai potato con cura (non te ne sei dimenticato, vero?) e alcune delle più belle piante ornamentali iniziano a prepararsi per una stupefacente fioritura.

Non solo fiori. Prendersi cura delle piante ad aprile e maggio significa anche prestare la massima attenzione alle concimazioni e all’annaffiatura. Le temperature iniziano a salire e la luce del sole da poter sfruttare per le tue amate piante diventa sempre più forte. È giunto il momento di rimboccarsi le maniche e procedere alla pulizia delle piante, al rinvaso di alcune specie e… a tante altre cose da fare in casa e in giardino.

Non fare il pigro! Il prato e tutte le più belle specie che hai scelto per rendere meravigliosa la tua casa e stupendo l’outdoor non possono aspettare.

Come prendersi cura delle piante ad aprile

Le cose da fare in primavera sono davvero tante.

Aprile dolce dormire? No, indossa i guanti da giardinaggio e… lavora!

In casa

Per le piante coltivate in appartamento devi:

  • Favorire il ricircolo dell’aria negli ambienti. Anche se i riscaldamenti sono ormai spenti, devi controllare attentamente il livello di umidità che c’è all’interno della casa e provvedere a far entrare aria fresca.
  • Riscaldamento spento non significa interrompere le annaffiature. Anche se la temperatura interna è molto buona per la maggior parte delle specie coltivate in vaso in appartamento le annaffiature devono continuare. Meno frequenti e abbondanti, ma continue. Puoi toccare la parte superiore del substrato e procedere a bagnarlo quando al tatto è molto secco.
  • Attenzione alla luce filtrata dalle finestre con esposizione ai raggi diretti del sole per molte ore al giorno. Utile durante le più corte e fredde giornate di inverno, può diventare dannosa per le specie più delicate durante la primavera. Sposta i vasi in angoli della casa più riparati, sempre in ambienti molto luminosi.
  • Puoi procedere al rinvaso delle piante che hanno occupato tutto lo spazio a disposizione nel vaso e spostare all’esterno le specie più resistenti per una bella “boccata d’aria primaverile”. Alcune piante grasse possono essere spostate in balcone, prediligendo un’esposizione di mezz’ombra.
  • La fioritura di inizio estate di molte specie di Orchidee di avvicina, quindi ti conviene leggere le guide su come concimare e come annaffiare le Orchidee nel modo giusto. Qualche coccola in più ti regalerà una spettacolare fioritura.

Sul balcone

Trascorrere qualche ora sul terrazzo è piacevole con le miti temperature primaverili. Non rilassarti troppo. Devi:

  • Sistemare in vaso, sfruttando un substrato morbido per piante da fiore, tutte le specie destinate a fiorire nella stagione più calda. Surfinie, Petunie e Gerani possono essere già posizionati in quell’angolo che per troppo tempo, tutto l’inverno e l’autunno, è rimasto privo di colori.
  • Scopri le piante che avevi protetto con appositi teli durante l’inverno. Se le gelate notturne sono un lontano ricordo, procedi senza paura e inizia ad annaffiarle con più frequenza, ma senza esagerare.
  • Ripulisci le erbacee perenni nelle cassette e inizia a piantare nel tuo orto verticale sul terrazzo tutte le piante che, con le giuste cure, ti daranno presto delle grandi soddisfazioni.
  • Aggiungi del fresco terriccio alle piante che non necessitano di rinvaso.
Come prendersi cura delle Surfinie

Balconi con Surfinie e Pelargonium: bellissimi

In giardino

Il giardino inizia ad essere molto colorato e ad aprile devi:

  • Mettere subito a dimora gli alberi da giardino che hai appena acquistato, lavorando bene il terreno, per renderlo più morbido, e arricchirlo con dello stallatico maturo o del concime granulare a lenta cessione (molto dipende anche dalla specie, quindi fai attenzione e, in caso di dubbi, chiedi pure scrivendo nei commenti).
  • Non toccare gli arbusti e gli alberi in fiore, mentre puoi procedere alla potatura degli alberi già sfioriti.
  • Una bella pulizia delle piante ornamentali, eliminando parti secche e danneggiate, è obbligatoria. Le tue aiuole devono apparire ordinate e belle come non mai.
  • Concima tutte le specie annuali che si avvicinano alla fioritura utilizzando sempre del concime per piante da fiore.
  • Il verde intenso torna a dominare il Ad aprile puoi procedere, se le temperature lo consentono, al primo taglio. Poi, puoi concimare tutto il tappeto erboso che circonda la tua bella casa, senza dimenticare di eliminare le erbe infestanti. È un lavoro duro, ma necessario.

Come prendersi cura delle piante a maggio

L’estate è alle porte e molte piante sono nel bel mezzo della fioritura, altre stanno producendo i primi piccoli fiori e in giardino le cose da fare aumentano.

In casa

Al primo posto delle cose da fare per curare al meglio le piante in casa devi mettere:

  • Annaffiature. Le temperature iniziano a salire e le piante necessitano di una quantità maggiore di acqua. Non far asciugare mai completamente il substrato, ma evita la formazione di pericolosi ristagni che potrebbero portare al marciume radicale. Smuovi la terra nei vasi, con delicatezza, per facilitare l’assorbimento dell’acqua delle annaffiature e dar modo alle radici di respirare meglio. Operazione utile anche per impedire la formazione di croste dove potrebbero annidarsi parassiti. Evitare di collocare i vasi delle piante da appartamento in zone soggette a correnti d’aria: anche se la stagione è ormai avanzata queste piante risentono negativamente degli sbalzi di temperatura. Non usare mai acqua fredda per le annaffiature.
  • Rinvaso delle piante diventate troppo grandi e concimazione regolare di tutte le altre piante. Ricorda che più frequenti, ogni 10/15 giorni, sono gli interventi da fare per le piante da fiore. Per le altre specie basta una concimazione al mese.
  • Pulire in modo accurato le foglie di tutte piante, per eliminare polvere e non favorire l’attacco di parassiti. Le piante con grandi foglie necessitano di una pulizia da fare con più precisione, sempre con prodotti naturali, anche perché ora la luce che filtra attraverso le finestre è maggiore e ogni pianta può assorbirla al meglio. Eliminare la patina che si può formare sulle foglie significa aiutare la pianta nel normale processo di fotosintesi.
  • Per le Orchidee vale lo stesso discorso fatto per il mese di aprile. Continua a concimarle e… presto ti sorprenderanno.
Orchidee come curarle

Le Orchidee sono preziosi gioielli per la tua casa

Sul balcone

Fai molta attenzione! A maggio inizia a far caldo e…

  • Annaffia spesso tutte le piante. È questo il periodo più importante di crescita. Annaffiature frequenti e regolari, evitando di intervenire durante le ore più calde del giorno, possono spingere le piante ancora non fiorite verso una copiosa fioritura e quelle già in fiore a mantenere il loro stato attuale. L’acqua nel sottovaso? Sì, ma non per tutte le specie.
  • Concima tutte le piante da fiore e sistema dei tutori per quelle che tendono a svilupparsi di più in altezza. Avranno modo di mostrarsi in tutto il loro splendore, senza pericolo di spezzarsi.
  • Controlla con molta attenzione ogni pianta: a maggio gli attacchi dei parassiti iniziano a farsi più frequenti ed è importante intervenire subito con prodotti specifici per evitare il peggio.

Non abbassare la guardia.

In giardino

Prendi una comoda sdraio, una bibita fresca, un bel libro e… si scherza! Mettiti al lavoro:

  • Il prato necessita di tante attenzioni. Taglialo spesso ed elimina le infestanti. Verso la fine del mese concimalo nuovamente, così da rinforzarlo prima dell’arrivo della calda estate. Un lavoro di aerazione è indicato per questo periodo.
  • Se ancora non hai provveduto alla pulizia del laghetto, sbrigati! Puoi salvarti in extremis.
  • Sistema tutori e legacci alle piante più grandi e concima le piante in fiore.
  • Taglia gli steli con fiori appassiti ed elimina le parti secche delle piante che hanno già dato tanto durante il periodo primaverile. La pulizia delle aiuole e degli esemplari coltivati singolarmente deve essere una costante fino alla fine dell’estate.
  • Controlla con attenzione le rose: afidi e oidio possono danneggiarle.
  • Intensifica le annaffiature di tutte le specie che rendono meraviglioso il tuo giardino.

E poi… goditi lo spettacolo!

L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 7 Media: 4.3]

Vuoi fare una domanda? Vuoi dire la tua? Ti serve aiuto o consigli?

Fai la tua domanda sul nostro gruppo FACEBOOK (clicca qui)


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.