Concime a lenta cessione

Concime a lenta cessione, a lento rilascio

Il concime sta alle piante come il cibo sta all’uomo. Questo è il concetto da cui partire quando si parla di fertilizzanti.

Ma i concimi non sono tutti uguali, esattamente come il cibo non è tutto uguale e come non lo è il modo di nutrirsi per l’uomo.

Tra le diverse tipologie di concime, c’è quello a lenta cessione, noto anche come concime a lento rilascio o a rilascio graduale.

Andiamo a scoprire di cosa si tratta, a cosa serve, come si usa e quali sono i vantaggi e gli svantaggi ad esso legati.

Cos’è il concime a lenta cessione

I concimi a lenta cessione sono dei fertilizzanti bilanciati in formulazione granulare, impiegabili sia universalmente che per specifici casi.

Il nome già suggerisce il suo “modus operandi”: rilascia le sostanze nutritive in modo lento e graduale.

La peculiarità del concime a lenta cessione è il rivestimento del granulo.

Si tratta di un sottile strato di rivestimento di materiale inerte (generalmente in resina, cera, zolfo, polimeri come il polietilene, latex etc) che avvolge le sostanze nutritive (generalmente le diverse composizioni di macro e microelementi) e che si scioglie piano piano dando modo al contenuto di miscelarsi gradualmente nel terreno.

In tal modo si evita che il concime sia immediatamente solubilizzato e disponibile per la pianta.

Come funziona il concime a rilascio graduale

La membrana si dilata o si stringe a seconda dell’umidità ed alle temperature. Il grado di rilascio delle sostanze nutritive è quindi direttamente proporzionale all’aumento delle temperature.

L’acqua presente nel terreno e nell’atmosfera (in forma liquida o di vapore) attraversa la membrana del granulo, entra e discioglie le sostanze nutritive. La soluzione di acqua e minerali viene spinta verso l’esterno, fornendo i nutrienti alle piante.

Mese dopo mese l’involucro si degrada e si decompone nel terreno terminando così la sua funzione regolatrice nel periodo previsto.

La cessione del concime segue pertanto lo stato vegetativo della pianta in maniera del tutto naturale.

I concimi a lenta cessione possono essere usati su cespugli e piante da esterno, sul tappeto erboso, nelle piante da balcone, nelle piante da appartamento, nell’orto e nel frutteto.

Tipologie di concime a lento rilascio

Tendenzialmente ricalcano i concimi “standard” (per approfondimenti vedi l’articolo sui concimi), la differenza è nel fatto che rilasciano i loro principi con gradualità e non tutti insieme

Concime Universale

Concime bilanciato, valido per tutti i tipi di piante.

Concime per piante a foglie verdi

Con contenuto elevato di Azoto che favoriscono una crescita forte e rigogliosa delle foglie e delle parti verdi.

Concime per piante da fiore

Con un maggiore contenuto di fosforo che stimola l’emissione di boccioli e allunga la durata della fioritura.

Concime per piante da frutto

Più sbilanciati verso il potassio che aiuta nella produzione di frutti

Concimi a lento rilascio biologici

Prodotti biologici (organic) naturali come il letame, l’urea, sangue secco, cornunghia …

Come si usa

Questa tipologia di concimi si rivela adatta soprattutto per le piante più soggette a fisiopatie e bruciature date da errata concimazione, ossia le piante d’appartamento, in vaso, e le piante fiorite e da frutto.

Ogni confezione, riporta le modalità e le dosi con cui il prodotto deve essere somministrato. Generalmente per le piante in vaso sono sufficienti pochi granuli.

Ma bisogna vedere anche l’esigenza della singola pianta, per cui controllate le schede. Alcune hanno bisogno di molto fertilizzante, altre di poco.

Si possono usare durante i trapianti o prima della semina miscelati al terriccio. Dalla primavera in poi si possono impiegare per le piante ornamentali ed i cespugli e tutto l’anno per le piante d’appartamento.

I granuli vanno distribuiti in superficie oppure possono essere interrati leggermente, avendo cura di mantenere sempre umido il terreno.

La durata nel tempo dei concimi a lenta cessione va dai 3 ai 9 mesi, in base al tipo di fertilizzante. Si tratta di una soluzione perfetta per chi ha poca dimestichezza con il giardinaggio e per chi ha poco tempo da dedicare alle proprie piante. In etichetta è comunque sempre indicato il tempo del rilascio.

Ad influenzare i tempi di cessione contribuiscono la membrana che avvolge le sostenze nutritive ed i fattori ambientali.

Per quel che concerne la membrana influiscono lo spessore della membrana, che è direttamente proporzionale al tempo di cessione (maggiore è questo valore e maggiore sarà il tempo di cessione); la durezza della membrana che è direttamente proporzionale al tempo di rilascio; eventuali imperfezioni della membrana.

Tra i fattori ambientali che influenzano i tempi di rilascio ci sono l’umidità che è direttamente proporzionale al rilascio; la temperatura, anch’essa direttamente proporzionale alla rapidità del rilascio; i ph del terreno inversamente proporzionale al rilascio (minore è il pH, maggiore è la cessione); l’attività microbica che ha un impatto limitato sui concimi a lenta cessione.

Pro e Contro del concime a lunga cessione

Concime a lenta cessione, a lento rilascio

Sono diversi i vantaggi legati all’impiego dei concimi a lenta cessione.

Per comprenderli al meglio è opportuno compararli con i concimi tradizionali. Ad esempio, miscelando i concimi all’acqua delle innaffiature, un’alta percentuale della soluzione non raggiunge il vaso ma viene dispersa. Oltre ad una perdita economica parliamo anche di un certo impatto negativo a livello ambientale dato che i fertilizzanti rischiano di finire in falda e comunque nell’ambiente naturale.

L’applicazione periodica del concime sulla superficie del terreno in vaso, la cosiddetta concimazione di copertura o la miscelazione nel substrato (incorporazione) ha un’azione limitata del fertilizzante.

Riduzione dell’impatto ambientale

L’impiego del concime a lunga cessione nasce dall’esigenza di ridurre l’impatto ambientale delle concimazioni.

Un vantaggio di questa tipologia di concimi è infatti proprio la mancanza di dispersioni di prodotto: le sostanze nutritive avvolte dalla membrana non si disperdono nel terreno, ma restano sempre vicino alle radici. La frazione resa disponibile è subito assorbita dalle radici, in tal modo si riduce la sua permanenza nel terreno.

La fertilizzazione con i concimi a lenta cessione ha quindi il vantaggio di ridurre le perdite di azoto per lisciviazione e per volatilizzazione.

Liscivazione e volitizzazione

La lisciviazione è processo attraverso il quale l’azoto, disciolto con ione nitrato nelle acque di percolazione, oltrepassa lo strato interessato dall’apparato radicale delle piante.

L’azoto lisciviato non può più essere impiegato da parte degli organismi vegetali e viene disperso nelle acque di falda. Questo processo è pertanto una perdita nutrizionale ed economica, oltre che una fonte di inquinamento delle acque.

La liscivazione porta infatti ad un accumulo di nitrati tossici per l’uomo e gli altri organismi animali, ed all’eutrofizzazione delle acque).

La volitizzazione è invece il processo nel quale l’azoto ammoniacale del suolo viene liberato nell’atmosfera, sotto forma di ammoniaca.

Concimazioni limitate nel tempo

Uno dei vantaggi del concime a lenta cessione è la somministrazione limitata alla fase iniziale di concimazione o, al massimo, due volte l’anno con oggettivo risparmio di tempo.

Vantaggi del concime a lento rilascio

Riepiloghiamo i vantaggi legati al concime a lenta cessione sono:

  • Rilascio di sostanze nutritive in funzione della temperatura e dell’umidità
  • Alimentazione continua per diversi mesi
  • Crescita costante
  • Bassa concentrazione di sale e tossicità
  • Riduzione del rischio di combustione
  • Meno lisciviazione
  • Ottimizzazione sistema radicale
  • Risparmio di manodopera, tempo ed energia
  • semplicità d’uso
  • possibilità di fare meno applicazioni
  • vantaggio ambientale legato a minor consumo di confezioni e imballaggi, oltre che meno dispersione di fertilizzanti nelle acque di bagnatura.
  • le piante potranno sempre contare sul nutrimento necessario al momento giusto

Per quel che concerne gli svantaggi dei concimi a lenta cessione si può citare il costo, che è più alto rispetto ai concimi “ordinari” ma si tratta comunque di un investimento che sarà ammortizzato dalle minori somministrazioni e dal risparmio in termini di tempo e prodotto.

I concimi a lenta cessione possono quindi essere considerati una vera e propria rivoluzione nel mondo florovivaistico.

Una tecnologia nuova che ottimizza la nutrizione delle piante, che semplifica il lavoro e che protegge e rispetta l’ambiente.

Dove acquistare i concimi a lento rilascio

Acquista Ora
17,49 € (4,37 € / kg)
  • Concime NPK completo a rilascio graduale per le colture del giardino: tappeti erbosi, aiuole, cespugli, arbusti, piante ad alto fusto
  • Azoto disponibile fino a 100 giorni dalla somministrazione e sicurezza nell'impiego e nei risultati grazie alla particolare formulazione e alla presenza di azoto a lenta cessione
  • Periodo di utilizzo: da febbraio a ottobre, applicazione diversa a seconda delle colture, Leggere attentamente l'etichetta
  • Modalità d'uso: 1- distribuire il concime in modo uniforme sul terreno, 2- incorporare al terreno rastrellando, 3- annaffiare dopo l'applicazione
  • Contenuto: 1 Sacco di Concime a lenta cessione COMPO Giardino, Per tutte le colture da giardino, Peso: 4 kg, Art; n. 1369801005
Acquista Ora
9,25 € (9,25 € / kg)
  • Concime igranulare
  • Concime a lenta cessione
  • Ideale per tutte le piante
Acquista Ora
5,49 € (0,18 € / unità)
  • Gesal Concime in bastoncini
  • 30 Bastoncini in ogni confezione
  • PER TUTTE LE PIANTE DA FIORE IN GIARDINO E DA BALCONE
  • agiscono per 3 mesi
  • facile da utilizzare
Acquista Ora
12,90 € (64,50 € / kg)
  • 🍀 𝗣𝗘𝗥 𝗨𝗡 𝗕𝗢𝗡𝗦𝗔𝗜 𝗙𝗢𝗥𝗧𝗘 𝗘 𝗦𝗔𝗡𝗢: Closter Bonsai Love è un fertilizzante bonsai a base di azoto fosforo e potassio. Il nostro concime granulare lenta cessione rilascia gli elementi nutritivi lentamente mantenendo così un adeguato contenuto di sostanza organica nel terreno. Favorisce la fertilità biologica, uno sviluppo equilibrato ed è adatto a tutti i tipi di bonsai.
  • ❔ 𝗣𝗘𝗥𝗖𝗛𝗘' 𝗨𝗦𝗔𝗥𝗘 𝗕𝗢𝗡𝗦𝗔𝗜 𝗟𝗢𝗩𝗘: Il nostro concime per bonsai ha un effetto energizzante per cui la tua pianta apparirà rinvigorita e forte. Appositamente studiato per la coltivazione del bonsai è un concime azoto fosforo potassio con un contenuto di potassio del 10% per consentire uno sviluppo contenuto della pianta. Non può mancare nel kit bonsai del vero esperto.
  • 🌿 𝗨𝗡𝗔 𝗖𝗨𝗥𝗔 𝗔𝗠𝗢𝗥𝗘𝗩𝗢𝗟𝗘 𝗘 𝗡𝗔𝗧𝗨𝗥𝗔𝗟𝗘: questo fertilizzante per bonsai è completamente naturale ed ecologico appositamente studiato per chi ama prendersi cura del proprio bonsai. La sua composizione garantisce maggiore sicurezza per il consumatore, rapidità di azione, rispetto dell’ambiente e della pianta stessa. Aggiungilo al tuo kit per bonsai!
  • 🌻 𝗗𝗢𝗦𝗔𝗚𝗚𝗜𝗢 𝗘 𝗜𝗦𝗧𝗥𝗨𝗭𝗜𝗢𝗡𝗜: in caso di bonsai da interno usarlo una volta ogni 30 giorni interrando il prodotto con un piccolo rastrello ad un profondità di 2 cm facendo attenzione a coprire interamente il granulo. In caso di bonsai da esterno usarlo da fine febbraio ad ottobre ogni 30 giorni, interrando il prodotto se possibile, ed evitando le concimazioni da novembre a febbraio.
  • ✔ 𝗚𝗔𝗥𝗔𝗡𝗭𝗜𝗔 𝗘 𝗦𝗢𝗗𝗗𝗜𝗦𝗙𝗔𝗭𝗜𝗢𝗡𝗘 𝗗𝗘𝗟 𝗖𝗟𝗜𝗘𝗡𝗧𝗘: La nostra azienda si adopera per fornire ai clienti prodotti testati e di alta qualità, la soddisfazione del cliente è per noi al primo posto. Garanzia cliente del 100% su tutti i nostri prodotti. Contattateci in caso di necessità.
Acquista Ora
9,25 € (9,25 € / kg)
  • Cocime granulare a lenta cessione
  • Concime per le piante di agrumi
  • Contiene magnesio
  • Prodotto ottimo
Acquista Ora
17,30 € (3,46 € / kg)
  • Concime granulare a lenta cessione
  • Nutre per 3 - 4 mesi
  • Piante più verdi e rigogiose
  • Quantita:5kg
  • Cifo Concime
Acquista Ora
9,98 € (7,98 € / kg)
  • Concime adatto per la semina, Favorisce la generazione di un nuovo tappeto erboso, Fertilizzante di qualità a effetto immediato e a lungo termine fino a 3 mesi, Per una rapida crescita del manto erboso
  • Ricco di Fosforo, Favorisce l’attecchimento del seme e quindi il successo della messa a dimora, Potenzia l’assorbimento degli elementi nutritivi del terreno e di conseguenza la crescita in salute del tappeto erboso
  • Periodo di utilizzo: da febbraio a marzo, da agosto a ottobre, Per nuovi prati: concimare appena prima della semina, Leggere attentamente l'etichetta
  • Modalità d'uso: 1-spargere in modo uniforme 25 g al m2 a mano o con un carrello spandiconcime, 2- dopo la distribuzione annaffiare abbondantemente, Ulteriori consigli sull'etichetta
  • Contenuto: 1 Confezione di Concime per Prato STARTER COMPO, Fino a 3 mesi di effetto concimante, Peso: 1,25 kg, Art. n. 1349512005
Acquista Ora
15,49 € (20,65 € / kg)
  • Concime Universale
  • Nutre per 6 mesi tutti i tipi di piante
  • Concime granulare in grado di nutrire adeguatamente tutti i tipi di piante.
  • I nutrienti (azoto, fosforo, potassio e microelementi) sono ricoperti da una speciale membrana che li rilascia seguendo le reali necessità delle piante nutrendole per 6 mesi. Inoltre, la membrana che riveste i sali evita pericolo di ustioni da sovradosaggio.
  • Ogni confezione di concime e studiata per ottenere un’adeguata conservazione del prodotto senza rinunciare alla praticità di utilizzo: è impermeabile all’acqua, richiudibile e sta in piedi da sola.
Acquista Ora
17,30 € (17,30 € / kg)
  • Concime per piante in vaso da balcone come gerani, surfinie, tagetes, Adatto anche per agrumi, cespugli, piante perenni e aiuole
  • Formulazione completa ed equilibrata ricca di magnesio e microelementi, Con azoto a lenta cessione, Fino a 3-4 mesi di nutrimento completo
  • Concimare all'inizio della primavera o alla messa a dimora delle piante, Per fioriture durevoli si consiglia una seconda concimazione alla fine dell'estate
  • Modalità d'uso: 1- distribuire il prodotto in superficie o miscelarlo al terriccio prima del rinvaso, 2- annaffiare subito dopo
  • Contenuto: 1 Confezione di Concime per piante da balcone COMPO, Con azoto a lenta cessione, Con misurino dosatore, Peso: 1 kg, Art; n. 1209512005
Acquista Ora
47,90 € (1,92 € / kg)
  • Entec perfect tipo gold 14-7-17 (+2+22)
  • Concime complesso NPK 14-7-17 + 2 MgO + 22 SO3
  • concime complesso npk 14-7-17 + 2 mgo + 22 so3 con potassio da solfato e microelementi, esente da cloro, con inibitore della nitrificazione 3,4 dmpp.
  • concime da solfato è un prodotto speciale per tappeti erbosi.
  • concime minerale semplice sale misto azotato a basso titolo in cloro microelementi


Questo sito è un membro del Programma di affiliazione Amazon UE, un programma pubblicitario di affiliazione pensato per fornire ai siti un metodo per ottenere commissioni pubblicitarie mediante la creazione di pubblicità e link a Amazon.it.

Iscriviti alla newsletter

Compila il form per ricevere periodicamente novità dal nostro sito.

* Ho letto l’informativa completa ed accetto di ricevere la newsletter di Edendeifiori.it (Obbligatorio)
Voglio essere aggiornato su offerte speciali ed occasioni. (Facoltativo)
Leggi Informativa Completa Privacy
L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 3 Media: 4.7]

Articoli correlati che possono interessarti


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.