Pilea Cadierei

pilea_cadierei

Ha foglie di un verde intenso con screziature argentee. Una caratteristica tipica di questa pianta è quella legata al polline dei fiori: quando quest’ ultimo è maturo essa lancia in alto una piccola nube. Ciò accade quando si alza una leggera brezza che provoca l’ apertura del bocciolo e fa scattare in alto il filamento dell’ antera che contiene il polline.

FIORITURA: Produce dei piccoli fiorelli molto poco appariscenti.

LUCE: L’illuminazione non deve essere fortissima. Questa pianta può vivere anche in zone poco soleggiate.

ACQUA: D’ inverno non vuole molta acqua, basta perciò annaffiarla una sola volta la settimana. D’estate è bene annaffiarla 2-3 volte la settimana, senza però che l’ acqua ristagni nei sottovasi.

TEMPERATURA: La temperatura – fattore di vita molto importanteper le piante – nel caso della pilea non deve mai scendere sotto i 14 °C.

CONCIME: Durante il periodo estivo aggiungete del concime liquido assieme all’ acqua di annaffiatura ogni 15-20 giorni.

CONSIGLI: La rinvasatura va fatta in primavera, avendo però cura di non usare vasi con diametro di molto superiore a quello precedente. Si possono moltiplicare sia per talea apicale (pezzetto di ramo posto nella parte alta della pianta) che per porzione di fusto, poste entrambe in un terriccio composto da torba e sabbia in parti uguali.

CURIOSITA’: E’ originaria dell’ Indocina. La pilea viene anche chiamata “pianta d’ alluminio”, a causa delle sue striature argentee.

Articoli correlati che possono interessarti

L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 1 Media: 4]
oppure sentiti libero di Condividerlo
Share on Facebook
Facebook
11Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
0Email this to someone
email

Vuoi fare una domanda? Vuoi dire la tua?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.