Fioriere da finestra

window-784639_1280

Una fioriera sulla finestra: l’immaginazione degli amanti delle piante non ha limiti. Ciononostante ci sono delle precauzioni da prendere, per esempio quella di mettere sempre le fioriere all’interno dei balconi per evitare la loro caduta sulla strada e controllare annualmente la solidità dei porta-cassette. Inoltre, vanno previsti anche dei sottovasi perché l’eccesso di acqua non bagni né i muri né i passanti. Far sì che i contenitori e il loro contenuto siano in perfetta armonia non è facilissimo. In ogni caso, anche se bisogna sempre pensare a queste armonie cromatiche, realizzare una fioriera da finestra è semplice e alla portata di tutti!

Quando in primavera la natura si risveglia, è il momento ideale per curare le fioriere sul balcone e vedere piante fiorite che colorano il profilo della nostra casa. Anche chi vive in appartamento e non ha un giardino potrà godersi i colori di piante e fiori da vaso.  Se hai una piccola finestra e lo spazio per i fiori è limitato, una buona soluzione è quella di verticalizzare i vasi, come nell’originale fioriera con vasi di terracotta avvitati l’uno sull’altro, oppure disporre le fioriere su più livelli, dal pavimento verso l’alto su mensole o sgabelli, come nelle fioriere di narcisi, tulipani e non ti scordar di me interrati in romantici cestini. Un altro modo per ottimizzare lo spazio della vostra finestra verso l’alto è utilizzando dei vecchi pallet di legno come portavasi: basterà agganciarvi i vasi tramite fascette di alluminio e appoggiarli in obliquo alla parete. Con i pallet di legno si possono realizzare tanti tipi di fioriere, basterà scegliere quello più adatto alle tue esigenze e alle tue capacità nel fai da te.

Una volta scelto il tipo di fioriera che vorrete realizzare, ricorda che il terriccio da usare dovrebbe essere nuovo, se hai piante dell’anno precedente, mettetele a dimora con le nuove senza cambiare tutta la terra, ma aggiungendone di nuova: un ricambio totale potrebbe creare uno shock per la vecchia pianta.

Per rendere pratica la cura di una fioriera per finestra il vimini è molto indicato e resta un materiale sempre elegante. Le fioriere in vimini oltre ad essere delle decorazioni interne o esterne alle proprie abitazioni, sono dei comodi giacigli per piante e fiori; in commercio vi si trovano fioriere in vimini di varie forme, dimensioni, colori e altezze, alcune delle quali sono dei veri e propri capolavori d’arte. Il vimini, infatti, è una fibra molto rigida spesso utilizzata per ceste e mobili, molto malleabile e resistente anche agli agenti esterni come pioggia, vento, neve e temperature particolari, realizzato con materiali naturali, come il legno, o sintetici; ma ciò non offre la sicurezza matematica che il vimini si deteriori nel tempo, infatti, le fibre che lo compongono possono divenire fragili, spezzarsi o scurirsi.Le fioriere in vimini possono essere sistemate sia all’esterno (giardini, box, balconi, etc.), sia all’interno delle proprie abitazioni con composizioni di di fiori e piante, avendo accortezza di adagiarle nei pressi di fonti di luce, come finestre e porte, per la sopravvivenza della vegetazione posta al suo interno. E’ preferibile che le fioriere in vimini vengano utilizzate in ambienti interni e lontane da fonti di calore, come i caloriferi.

fioriere per finestra

Ovviamente, le piante ed i fiori non devono essere sistemati direttamente nelle fioriere in vimini, perché questo comporterebbe l’uscita del terriccio, del concime o dell’acqua dalle fessure del vimini; per cui, è essenziale porre fiori e piante all’interno di appositi vaso di forma e grandezza adatte ad essere immesse nelle fioriere in vimini e comodamente estraibili  Spesso durante il periodo della primavera, quando fiori e piante hanno bisogno di una potatura, le fioriere in vimini devono essere portate all’esterno per poter effettuare lavori di giardinaggio in tutta tranquillità, evitando di sporcare in casa; avendo accortezza, principalmente nei riguardi della vegetazione, durante la potatura potrebbe capitare d’imbrattare le fioriere in vimini, in maniera rimediabile, però.

La pulizia delle fioriere in vimini richiede una  manutenzione: per rimuovere la polvere superficiale dalla fessure è possibile utilizzare la bocchetta dell’aspirapolvere con setole o panni morbidi, ma nel caso in cui la sporcizia sul vimini risulta essere ostinata, è possibile utilizzare delle pinzette per estrarre il materiale o un panno poco abrasivo con detergenti adatti al vimini. Inoltre, è possibile che sulle proprie fioriere in vimini possa formarsi della muffa col passare del tempo e con l’umidità creata dai vasi interni; questa è facilmente removibile con l’ausilio di un panno imbevuto di acqua e candeggina settimanalmente, avendo cura di passare in seguito un prodotto oleoso adatto a detergere il vimini.

Ben venga anche l´uso di materiale pvc per le tue fioriere da finestra: le fioriere in pvc, non necessiteranno di alcun tipo di manutenzione e potranno essere lasciate nel giardino di casa oppure sulla finestra senza dover temere per la loro usura provocata dalle intemperie. Metti all´opera il tuo pollice verde!

L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 2 Media: 4]
oppure sentiti libero di Condividerlo
Share on Facebook
Facebook
3Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
0Email this to someone
email

Vuoi fare una domanda? Vuoi dire la tua?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.