Cyperus

cyperus

Pianta proveniente dal Madagascar. Da noi è conosciuta con il nome di Papiro. E’ una pianta erbacea perenne. Le foglie sono di un verde vivo.

FIORITURA: Fiorisce da luglio a settembre, le infiorescenze sono piumose.

LUCE: Ricordate che il papiro va decisamente messo in piena luce solare. Qualora la luce sia insufficiente la pianta stenta a produrre steli nuovi.

ACQUA: Ricordate di tenere il vostro papiro sempre immerso in qualche centimetro di acqua. Le radici infatti devono essere sempre umide, altrimenti le bratte tendono a scurire.

TEMPERATURA: Questa pianta sopporta temperature anche molto basse per un appartamento, sino a 10-12 °C.

CONCIME: D’ estate ogni 15 giorni aggiungete all’ acqua del sottovaso un concime liquido.

CONSIGLI: Va rinvasata una volta ogni 2-3 anni, senza mai eccedere nella grandezza del vaso. L a moltiplicazione va effettuata in primavera. Prendete un fusto (lungo 8-10 cm) e accorciate con una forbice le foglie. Quindi immergete le foglie in un vasetto pieno d’ acqua e ponete il tutto in un luogo caldo. Dall’ ascella fogliare spunteranno delle nuove piantine; potrete piantarle in piccoli vasetti con il sottovaso sempre pieno d’ acqua.

CURIOSITA’: Cyperus Papyrus noto come papiro da cui nell’ antico Egitto si ricavava una fibra che veniva utilizzata per la tessitura dei papiri, che con la pergamena era l’ unica carta disponibile.

Articoli correlati che possono interessarti

Cosa ne pensano i nostri lettori:
Ti è piaciuto l'articolo? Dagli un voto:
[Voti Totali: 0 Media: 0]
E ora Condividilo sui tuoi social preferiti:Share on Facebook0Share on Google+0Pin on Pinterest0Tweet about this on Twitter3Email this to someone
Vuoi ricevere tutti gli articoli come questo?
Iscriviti ora. E' gratis.

Non facciamo spam!
TI invieremo anche qualche offerta speciale

Riceverai al massimo due mail al mese
Autorizzo al trattamento dei dati personali D.L. 196/03

Rispondi