Bouganvillea

La vediamo nei giardini, nei muri con i loro colori bianco, rosa, arancio, rosso, viola, decora come poche altre, è la Bouganvillea (la trovi in giro anche con la variante di nome Bougainvillea, Buganvillea, Bouganville, o Buganville), una pianta rampicante dalla crescita rapida che garantisce un’abbondanza di colore molto a lungo.

Ha bisogno di molto sole, temperature calde e umidità ambientale; questo limita la sua coltivazione ma nessuno sa resistere a provarci.

La sua bellezza non risiede nei fiori, ma nelle sue brattee (ovvero foglie modificate che proteggono i veri e propri fiori) di molti colori.

Classificazione botanica

Fa parte della Famiglia delle Nyctaginaceae del  genere  Bouganvillea

Caratteristiche generali

Con il genere Bouganvillea ci si riferisce anche a piante rampicanti a portamento arbustivo che trovano le loro origini nelle zone tropicali, e in particolar modo dal Brasile e che sono note ed apprezzate come piante ornamentali in tutto il mondo.

La Bouganvillea ha foglie che si alternano lungo il fusto, ha fiori piccoli che si riuniscono in infiorescenze a pannocchia, ma che fanno scenografia sono le grandi brattee di diverso colore e di consistenza cartacea.

Bouganvillea

Bouganvillea

Principali specie

Il genere Bouganvillea conta 18 specie, le più diffuse sono:

Bouganvillea glabra

Tra tutte le specieè la più fiorifera.  Se  coltivata in piena terra raggiunge anche gli otto metri di altezza, allevata in vaso arriva ad un’altezza massima di tre metri.

Ha fusti con corteccia scura che porta numerose corte spine ed ha foglie verde lucido scuro ovali-lanceolate.

Resiste alle basse temperature, la sua fioritura avviene durante  estate-autunno. Ha fiori  bianco-giallastro avvolti da brattee il cui colore varia dal rosa, al rosso, al viola.

Ci sono numerose cultivars come: Bouganvillea glabra ‘Crimson Lake’; B. glabra ‘Cypheri’; B. glabra ‘Sanderiana’; B. glabra B. glabra ‘Variegata’.

Bouganvillea spectabilis

La Bouganvillea spectabilis è una specie originaria del Brasile, a crescita rapida; di maggiori dimensioni rispetto alla precedente; a portamento rampicante e con numerosi rami spinosi che portano grandi foglie di colore chiaro, pelose, ovali, persistenti.

Fiorisce durante tutto il periodo estivo (giugno – settembre) producendo fiori le cui brattee assumono colorazioni rosa più o meno intenso, di consistenza cartacea.

Esistono numerose cultivars tra le quali ricordiamo: B. spectabilis ‘Lady Wilson’ con brattee rosso ciliegia; B. spectabilis ‘lataeritia’ con brattee di colore mattone.

bouganvillea

bouganvillea

Bouganvillea x buttiana

La specie Bouganvillea x buttiana è un ibrido frutto  dell’incrocio tra B. glabra x B. peruviana. Si tratta di una pianta rampicante sempreverde robusta caratterizzata da brattee  vistose e colorate. In commercio si possono trovare tante varietà come: ‘Mrs. Butt’; la ‘Brilliant’; la ‘Kiltie Campbell’.

Bouganvillea aurantiaca

Si tratta di una specie meno diffusa e meno nota rispetto alle altre specie citate, ha le brattee di colore rosso mattone ed è particolarmente sensibile alle condizioni climatiche, ha bisogno di  un clima particolarmente caldo.

Bouganvillea fulgens

La Bouganvillea fulgens ha  foglie vellutate di colore verde scuro e brattee fiorali di colore porpora e malva.

Consigli per la coltivazione della Bouganvillea

La bouganville non richiede particolari attenzioni, si tratta di una pianta piuttosto semplice da coltivare.

La bouganville va rinvasa tutti gli anni al termine dell’inverno, il terreno ideale deve essere composto da terra di brughiera, sabbia e torba.

Trattandosi di una pianta rampicante occorre utilizzare, per consentire lo sviluppo della pianta,  i supporti come graticci, pergolati, pali etc

Bouganvillea

Bouganvillea

Luce e Temperatura

Nei climi temperati si può coltivare in piena terra, in una posizione al sole, con un terreno ben drenato di  medio impasto.

Con temperature che scendono sotto  i 5°C la coltivazione deve essere fatta  in vaso così da riporre la pianta in luoghi riparati durante i periodi più rigidi.

Annaffiature

E’ bene mantenere costante l’umidità del terreno nei mesi primaverili ed estivi, durante il resto dell’anno si devono ridurre al minimo le annaffiature.

Concimazione

Va concimata una volta alla settimana per tutta l’estate con un  concime liquido diluito nell’acqua delle annaffiature.  Il concime deve contenere azoto (N), fosforo (P) e potassio (K) ferro (Fe), il manganese (Mn), il rame (Cu), lo zinco (Zn), il Boro (B), il molibdeno (Mo).

Potatura

La potature si effettua alla fine dell’inverno tagliano i rami più gracili della pianta così da rinvigorirla.

Fioritura

La  bouganville fiorisce, dall’inizio dell’estate alla fine dell’autunno, in epoche diverse, a seconda della specie.

In realtà quelli considerati i fiori della Bouganvilla, non sono propriamente fiori, ma sono Brattee con funzione vessillare , ossia foglie modificate e colorate che servono per proteggere i fiori,  ma anche per attirare gli insetti impollinatori.

Moltiplicazione

La bouganville si moltiplica per talea.

E’ possibile prelevare le talee durante l’estate e durante l’inverno.

Se si prelevano in estate è preferibile farlo nel mese di agosto e occorre che siano prelevate da rami semimaturi  e  della lunghezza di  circa 7 cm e; Se si prelevano in estate è bene farlo nel mese di gennaio, e le talee, prelevate da rami maturi, possono misurare anche 15 cm.

Occorre fare un taglio obliquo sotto il nodo con una lama ben affilata e disinfettata.

Si sistemano poi le talee o in una composta di torba e sabbia grossolana e si ricopre il contenitore, che va posto all’ombra a circa 18 gradi, con un foglio di plastica trasparente.

Quotidianamente si leva la condensa, e all’apparire  dei primi germogli, circa 20 giorni dopo, si leva lla plastica e si sistema il contenitore in una zona più luminosa, fino al momento del trapianto nel vaso definitivo quando le piante saranno sufficientemente robuste.

bouganvillea

bouganvillea

Parassiti e malattie

Se  foglie e boccioli fiorali cadono la pianta è collocata in un ambiente è troppo freddo, occorre quindi spostarla.

Se la pianta non fiorisce occorre verificare se ci si è attenuti alle regole per la coltivazione.

Se ci sono gli  afidi occorre trattare la pianta con antiparassitari specifici.

Se ha foglie ingiallite, polverose, con leggere ragnatele la pianta potrebbe essere stata attaccata  dal  ragnetto rosso , occorre correre ai ripari con un antiparassitario specifico per acari facilmente reperibile nei centri di giardinaggio.

Le macchie brune sulle foglie indicano la presenza di cocciniglie, che si cura  usando degli antiparassitari specifici reperibili da un buon vivaista.

Curiosità

La pianta prende il nome dal navigatore francese Louis Antoine de Bouganville, fu lui a scoprirla durante i suoi viaggi.

La bouganvillea riesce a dare veramente una nota di colore a qualsiasi balcone o giardino; splendidi i colori delle sue brattee durante la fioritura.

Consigli

Per stimolare la fioritura della pianta è bene  arrotolare e legare la nuova vegetazione intorno ai rami già esistenti. Sebbene non sia facile, se si desidera moltiplicarla, piantare talee di ramo di circa 10 centimetri in estate.

 

 

L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 9 Media: 4.2]
oppure sentiti libero di Condividerlo
Share on Facebook
Facebook
7Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
14Email this to someone
email

Un pensiero su “Bouganvillea

Vuoi fare una domanda? Vuoi dire la tua?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.