Vriesia

bromeliad-vriesea

 

La Vriesia appartiene alla famiglia delle Bromeliacee e il genere comprende un centinaio di specie originarie dell’America centro-meridionale. E’ una pianta perenne, spesso epifita, con foglie riunite a rosetta, di forma allungata, carnose, di colore verde vivo, a volte solcate da striature trasversali che danno loro un aspetto zebrato. I fiori sono raccolti in un’infiorescenza a spiga e avvolti da bratee di un vivace colore rosso o giallo. La fioritura è generalmente estiva, ma con la coltivazione in serra si possono ottenere piante in piena fioritura anche in altre stagioni e quindi anche in inverno.

La Vriesia non presenta eccessivi problemi per la sua conservazione anche se ospitata in vaso e conservata in casa invece ce in serra.

bromelia-vermelha-vriesia

LUCE: Nelle regioni a clima caldo può essere sistemata anche all’aperto durante la buona stagione, purché in posizione ombrosa e ben riparata. In casa va sistemata in un ambiente luminoso, ma non deve ricevere sole direttamente.

ACQUA: Le annaffiature debbono essere piuttosto scarse: basta somministrare un bicchiere d’acqua alla settimana durante l’inverno e la stessa dose, due volte per settimana, nelle stagioni più calde.

CONCIME: Il fogliame ha bisogno di frequenti irrorazioni che, una volta ogni dieci giorni, devono essere arricchite con stimolante ormonico, nella misura di 5 gocce per litro d’acqua. le concimazioni potranno avere ritmo mensile, impiegando un fertilizzante organico in polvere diluibile in acqua.

planta_vriesea

Quando l’infiorescenza appassisce è bene procedere all’immediato taglio dello stelo che sorregge i fiori, per evitare alla pianta un’inutile dispersione di forze. Non è improbabile che, dopo la fioritura, le piante accennino a deperire e infine muoiano, dando vita contemporaneamente a due o più getti basali, che dovranno essere staccati con precauzione e interrati singolarmente in terriccio molto sabbioso, perché possano radicare. Quando la nuova pianta avrà formato un bel cespo di radici sarà pronta per esser trapiantata in un recipiente di poco più grande: dopo uno o due anni la nuova pianta potrà anche fiorire, ma comunque il suo fogliame costituirà un ottimo elemento di decorazione.

vriesia_carinata

CURIOSITA’: Il nome di questa pianta ricorda il botanico olandese W.H. de Wriese, vissuto nel secolo scorso. nel linguaggio dei fiori la Vriesia simboleggia la forza dell’amore, e questo significato trova forse giustificazione nella caratteristica della vriesia di crescere sugli alberi, nelle fessure della corteccia, in condizioni che sembrano sfidare le leggi naturali. Come tutte le piante epidite, ossia che vegetano senza bisogno di affondare le radici nel suolo, anche la vriesia ha qualcosa di magico, quasi fosse nata e potesse sopravvivere solo per una misteriosa forza, per un atto d’amore verso la natura.

vriesea-carinata

L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 28 Media: 4.4]
oppure sentiti libero di Condividerlo
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
0Email this to someone
email

Vuoi fare una domanda? Vuoi dire la tua?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.