Singonio

Il singonio appartiene alla famiglia della Aracee ed il genere comprende una quindicina di specie originarie dell’America Tropicale. E’ una pianta sempreverde, spesso sarmentosa, con foglie rette da lunghi penduncoli, di colore verde intenso e lucenti, di una certa consistenza e divise in rte o cinque lobi, di cui quello centrale è solitamente più grande. Continua


Tumbergia o Tunbergia (Thunbergia)

La Tumbergia, o Tunbergia, appartiene alla famiglia delle Acantacee e il genere comprende un centinaio di specie originarie dell’Africa tropicale, del Madagascar e dell’Asia meridionale. E’ una pianta erbacea perenne rampicante, con foglie quasi sempre a forma di cuore, più o meno formati da cinque petali disposti irregolarmente, tanto da dare alle corolle un curioso Continua


Cisso (Cissus)

I Cissus sono piante rampicanti, sempreverdi, con fusti sarmentosi, legnosi o semilegnosi, ad eccezione di una decina che presentano fusti succulenti: accumulano, cioè, acqua nel fusto. La crescita dei Cissus è rapida. Le specie più coltivate sono il Cissus antarctica e il rhombifolia. Il cisso appartiene alla famiglia delle Vitacee e il genere comprende oltre  Continua


Plumbago capensis

Il Plumbago, meglio conosciuta con il nome di Caprinella,  è una pianta arbustiva rampicante. Ha steli sottili e foglie ovali. I fiori sono riuniti in infiorescenze azzurro-cielo, poste alla fine dei rami. FIORITURA: Avviene da aprile a novembre. LUCE: Predilige una posizione ben soleggiata. ACQUA: Ha bisogno di annaffiature abbondanti nella stagione estiva, da ridurre Continua


Hoya (Fiore di cera)

Il genere Hoya comprende circa 200 specie, conosciute con il nome di “fiori di cera” per la struttura cerosa  delle foglie e dei fiori delicati e spettacolari. Qualcuno la chiama anche  pianta del fiore di porcellana, sempre per la forma dei fiori che ricorda un manufatto artigianale di porcellana. Pianta generalmente rampicante o strisciante con Continua


Parthenocissus (Vite del Canada)

E’ un genere di rampicanti decidui, vanta  specie rustiche, a eccezione della Parthenocissus henryana e della Parthenocissus himalayana che devono essere allevate in posizioni riparate. Le foglie sono composte, alterne, lungamente picciolate, talvolta lobate. Porta fiori verdolini poco significativi che non emanano profumo. FIORITURA: Avviene da maggio a luglio con piccolissimi fiorellini. LUCE: Pur adattandosi Continua