Girasole

Girasoli




Adoro i girasoli, sanno sempre da che parte voltarsi.

Bisognerebbe in effetti prendere esempio dal Girasole, questo fiore cosi solare cosi estivo, cosi caldo e cosi tremendamente allegro. Il Girasole appartiene alla famiglia delle Asteraceae, si tratta di una pianta annuale, il cui nome  deriva dalla sua bella abitudine di essere rivolta sempre verso il sole.  

Il fiore, inconfondibile, compare da luglio a settembre, somiglia ad una grande margherita gialla con un ampio bottone centrale, ma somiglia anche al sole raggiante. L’infiorescenza si sviluppa all’apice di un voluminoso, ruvido e imponente stelo fiorale che può arrivare a misurare 1,5-2 metri di altezza e sul quale si distribuiscono poche foglie grandi e verde scuro, fittamente dentate.

Girasole
Foto di Elena Umbri

Classificazione Botanica

Il Girasole, nome scientifico Helianthus annuus, è una specie che appartiene al genere Helianthus, della famiglia delle Compositae.

Principali varietà

Ci sono delle belle varietà da giardino, meno alte e con fiori più piccoli ma con un altissimo potere decorativo. Ecco alcuni esempi:

Helianthus annuus “Autumn Beauty”: arriva a misurare 1 metro di altezza e produce fiori giallo zolfo con macchie bronzo.

Helianthus annuus “Italian White”: arriva a misurare 1 metro e mezzo di altezza e produce fiori giallo chiaro.

Helianthus annuus “Mars”: la sua altezza arriva a 2 metri ed i suoi fiori sono giallo con disco marrone scuro.

Helianthus annuus “Russian Giant”: questa varietà ha un’altezza che va da 2,5 a 4 metri ed il suo fiore è fiore giallo e grande

Ci sono anche specie da giardino perenni, che non muoiono a fine stagione, sono decisamente più piccole hanno fioriture abbondanti ma non assomigliano un granché al classico girasole.

Fioritura

Foto di Elena Umbri

Il Girasole fiorisce in estate, generalmente la fioritura è al suo apice da agosto ad ottobre. Il fiore ha dei petali di colore giallo con al centro i semi, ricorda un bel sole raggiante.

Consigli per la coltivazione del Girasole

Il Girasole è forse il fiore più allegro che la natura ci regala ed è anche molto facile da coltivare. Può quindi essere allevato anche da chi non ha un pollice verde spiccatissimo ma vuole rendere il propri giardino o il proprio terrazzo solare e positivo.

Può essere coltivato in piena terra, in vaso, nelle bordure, può colorare le siepi. E’ indicatissimo per introdurre i più piccoli al mondo del giardinaggio perché vanta una grande facilità di germinazione.

Coltivazione in Vaso

Coltivare il Girasole in vaso è facile ma è consigliabile orientarsi per varietà nane, la cui altezza non supera i 50 cm di altezza. In commercio ci sono tante e diverse varietà nane, nella scelta del vaso, è bene optare per contenitori di grandi dimensioni in quanto il girasole ha bisogno di una grande quantità di terra. Si può ottenere un buon substrato mescolando terriccio per piante fiorite con terra di campo e aggiungendo qualche manciata di stallatico.

L’impegno maggiore è rappresentano dalle annaffiature che dovranno essere molto frequenti.

Il trapianto si può fare da maggio, si tratta di un’operazione ben tollerata dal girasole che ha un apparato radicale ramificato ma superficiale.

Coltivazione in Piena Terra

Girasole
Girasoli con George- Foto di Elena Umbri

La semina del Girasole si può fare in piena terra, in vasi o in vassoi alveolari (che consentono di trapiantare successivamente la pianta a dimora). Si tratta di una soluzione optabile se si intende anticipare la nascita della pianta. Si esegue tra marzo ed aprile usando contenitori grandi in quanto lo sviluppo sarà da subito veloce .

I semi vanno interrati ad una profondità di circa 1 cm. Molta luce, umidità alta e temperature costanti di circa 20°C sono gli alleati per una veloce germinazione,oltre a dare molta luce.

Coltivazione in Terrazzo

Se avete un terrazzo esposto al sole, potete colorarlo e rallegrarlo con i Girasoli.

Temperatura

L’ Helianthus annuus ha un’ ottima resistenza al freddo, ma il suo sviluppo ottimale avviene in zone dove regnano le estati caldi.

Luce

Ovviamente il Girasole deve avere a disposizione sempre il sole. Nel momento in cui mettiamo la pianta dimora dobbiamo considerare quello che è il percorso del sole evitando che i fiori siano rivolti dalla parte sbagliata per gran parte della giornata. Al Centro-Sud, il Girasole cresce bene anche in leggera ombra.

Terriccio

Girasole
Girasoli

Il terreno ideale per il Girasole deve essere ricco di sostanze nutritive. Non è esigente e cresce ma i risultati migliori si ottengono nei terreni ricchi di materia organica e con una buona quantità di argilla, che sia in grado di mantenersi fresca a lungo.

Annaffiatura

La pianta deve essere annaffiata regolarmente, seppur possa sopportare anche brevi periodi di siccità, sempre lasciando asciugare leggermente il terreno tra un annaffiatura e l’altra. E’ fondamentale evitare i ristagni d’ acqua per scongiurare il rischio di marciumi radicali.

Moltiplicazione

Il girasole si moltiplica per seme. Tra la metà Marzo e l’inizio di Maggio si deve seminare direttamente in terra, a dimora facendo delle piccole buche profonde 3-4 cm e che distino tra di loro 30 – 60 cm. Ogni buca deve essere riempita con 2-3 semi che andranno ricoperti col terreno ed annaffiati. Nel momento in cui le piantine spuntano e raggiungono un’altezza di circa 5 cm vanno diradate lasciando solo le piante più forti e vigorose.

Concimazione

Il Girasole non necessita di particolari interventi fertilizzanti.

Altri Consigli per la cura

Si devono eliminare le parti danneggiate ed i fiori appassiti. Il Girasole comune è una pianta bellissima quando cresce e durante la fioritura. Dopo la fioritura tende ad avvizzire e diventa poco decorativa.

Se nel giardino c’è molto  vento Ã¨ opportuno che sostenere le piante con un tutore. Al momento della semina si deve mettere accanto ad ogni buca un tutore che sporga da terra almeno due metri. Man mano che la pianta cresce la si deve legare al tutore.

Girasole
Girasole

Parassiti, Malattie ed altre Avversità

I Girasoli hanno una buona resistenza alle malattie. Il problema più frequente è il marciume del colletto che si può prevenire annaffiando ad una certa distanza.

Le piantine appena nate sono un’attrattiva per chiocciole e limacce, ma si possono proteggere con appositi prodotti e predisponendo barriere di cenere, sepiolite o trappole a base di birra.

Curiosità

Il Girasole è originario dell’America del nord. Il fiore di alcune varietà di Girasole è dotata di movimento eliotropico: il fiore è sempre rivolto verso il sole, e proprio da questa sua peculiarità deriva il nome della pianta. La leggenda racconta che la ninfa Clizia era innamoratissima del, dio Apollo il dio del sole, e lo ammirava, seguendolo con lo sguardo, ammaliata mentre attraversava con il suo carro infuocato il cielo. Ma Apollo, che non era interessato all’amore della bella ninfa Clizia, dopo nove giorni la trasformò in un Girasole. Le civiltà precolombiane celebravano il Dio Sole ornando di girasoli i loro templi.

Tossicità  e/o Uso Erboristico

L’ olio dei suoi semi è commestibile e prezioso, per il suo contenuto di grassi non saturi, quindi risulta molto utile nella prevenzione dell’ arteriosclerosi e viene comunemente usato in cucina come condimento (il famoso olio di girasole).

Linguaggio dei Fiori

Il Girasole rappresenta l’ allegria, l’ amore incondizionato e l’ orgoglio.Ma a fronte della leggenda di Apollo il girasole può significare un profondo attaccamento ad un’altra persona, e quindi è simbolo di costanza, dedizione e fedeltà assoluta ma può anche sottolineare un amore non corrisposto, una fissazione o una vera e propria ossessione.

Il suo significato più palese riguarda le caratteristiche fisiche del fiore: un sole che splende. La presenza di un girasole fa stare bene, da allegria, quindi questo fiore è perfetto per essere regalato a chi deve trovare la sua luce, perché lui la trova, sempre. Dovremo proprio prendere esempio da lui: cercare sempre il nostro raggio di sole.

.


”

Articoli correlati che possono interessarti

L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 103 Media: 4.3]

Se vuoi fare una domanda, falla pure sul gruppo FACEBOOK (clicca qui) 8 pensieri su “Girasole

    • L’ideale sarebbe in pieno terreno, in pieno sole.
      Se lo pianti in vaso, scegline uno grande, poiché il girasole (Helianthus annuus) può diventare alto fino a 2 metri e passa, e deve stare sempre al sole pieno senza essere spostato.
      Richiede anche abbondanti annaffiature.

  1. ciao a tutti sono nuova del forum,ho appena ricevuto in regalo un magnifico girasole e dato che l'ultimo che ho comprato e morto dopo solo una settimana vorrei che almeno questo mi durasse un po di piu. avete qualche consiglio da darmi?devo cambiargli il vaso dato che adesso e in uno piccolo.

Vuoi fare una domanda? Vuoi dire la tua? Ti serve aiuto o consigli?

Fai la tua domanda sul nostro gruppo FACEBOOK (clicca qui)


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.