Muehlenbeckia

Muehlenbeckia axillaris

Muehlenbeckia axillaris Krzystzof Ziarnek, Kenraiz CC BY-SA 4.0

Una bella pianta ornamentale che a colpo d’occhio appare come un insieme di pois verdi. Ha un nome difficilissimo da pronunciare: Muehlenbeckia ma è talmente graziosa che questo dettaglio passa in secondo piano. E’ una pianta originaria dell’ America del sud e della Nuova Zelanda.

La varietà più diffusa e coltivata nel nostro Paese è la Muehlenbeckia complexa una pianta sempreverde o semi decidua a seconda del clima della zona in cui si trova.

Ha un apparato radicale fascicolato robusto e ben sviluppato ha una parte aerea foramata da numerosi rametti cilindrici e flessibili grigio-porpora scuro ricoperti da piccole foglie coriacee, tondeggianti, di un bel colore verde brillante. Nelle zone con clima mite le foglie persistono sui rami anche nel periodo invernale, nelle zone con clima freddo cadono e poi ricrescono in primavera. Se cresce con le condizioni climatiche adatte in qualche anno arriverà a superare i 4 metri di lunghezza.

La Muehlenbeckia è impiegata come pianta tappezzante o come rampicante in giardino, ma è molto bella anche come pianta da appartamento

Classificazione botanica

La Muehlenbeckia è un genere che appartiene alla famiglia delle Polygonaceae,. Di questo genere fanno parte diverse specie di piante originarie dell’emisfero australe, diffuse soprattutto in Nuova Zelanda

Principali specie

Sono note diverse specie di Muehlenbeckia.

Le più coltivate nelle nostre zone sono la Muehlenbeckia complexa e la Muehlenbeckia axillaris:

Muehlenbeckia complexa

Muehlenbeckia complexa

Muehlenbeckia complexa Forest & Kim Starr CC BY 3.0

E’ caratterizzata da steli sottili, numerosi e intrecciati, ha portamento strisciante i e produce piccoli fiori stellati crema. Si tratta di una specie rustica che riestiste fino a -10° C;

Muehlenbeckia arillari

Muehlenbeckia arillari

Muehlenbeckia arillari

Ha portamento strisciante o cadente, con lunghi steli rigidi e minuscole foglie verdi arrotondate.

Fioritura

Il periodo della fioritura della pianta va da Giugno a Luglio, in questi mesi sui rami, tra le intersezioni fogliari sbocciano dei piccoli fiori fiorellini profumati, poco appariscenti e di colore bianco- verdognolo

Ai fiori seguono i frutti che sono delle piccole bacche bianche gelatinose che contengono dei semi neri, che si possono vedere in trasparenza.

Consigli per la coltivazione della Muehlenbeckia

É una pianta ornamentale, che ben si presta per essere modellata in diverse forme, che è perfetta per decorare i davanzali e i giardini. Ha una rapida crescita ed è molto tollerante alla salinità per questo viene impiegata a scopo ornamentale per la copertura di terrapieni, e per decorare zone semi ombrose.

All’esterno, la Muehlenbeckia è molto versatile e viene impiegata, a seconda delle specie scelte, in vaso o in contenitori sospesi, è perfetta per creare delle bordure decorative, per creare dei tappeti verdi per coprire il del terreno o per coprire dei muretto, come pianta rampicante nelle pergole.

All’interno delle nostre case la Muehlenbeckia è usata soprattutto in sospensione

Coltivazione in vaso

Il rinvaso della Muehlenbeckia si fa in primavera, ogni 2-3 anni, quando il vaso diventa troppo piccolo e lo spazio disponibile diventa insufficiente per contenere le radici. Si trasferisce dunque la pianta in un vaso più grande del precedente con tutto il pane di terra che avvolge le radici. Si usa un terreno ben drenato e leggero (con argilla espansa, ghiaia e cocci) e dopo averlo compattato si annaffia la pianta. E’ preferibile optare per vasi grandi .

Coltivazione in piena terra

La Muehlenbeckia va messa a dimora a fine inverno a metà di febbraio o in autunno a fine Ottobre in buche che distano tra loro circa 40 cm. Va collocata in zone fresche e umide; nelle aree più miti, la semina si può fare in primavera, in tarda estate o in autunno.

Se si piana la Muehlenbeckia in piena terra si deve prima lavorare il terreno e lo si deve arricchire con compost e sabbia.

Muehlenbeckia complexa

Muehlenbeckia complexa

Coltivazione in terrazzo o davanzale

É perfetta per abbellire terrazzi e davanzali

Temperatura

La Muehlenbeckia durante i mesi più torridi può essere tenuta anche all’interno per evitarle i raggi diretti del sole, facendo attenzione, però, che l’aria non sia troppo secca o troppo calda.

In inverno è meglio optare per una temperatura compresa tra i 6 ed i 10 °C. Sotto i 6 °C la Muehlenbeckia sopravvive ma perde le foglie. Per questo nelle regioni italiane che hanno temperature invernali inferiori ai 5° C, si consiglia di coltivare la Muehlenbeckia direttamente in vaso in modo da poterla ricoverare ed evitarle inutili sofferenze.

Luce

Necessita di luce ma non tollera i raggi diretti del sole in estate. Ha una buona crescita sia nei zone soleggiate sia in quelle a mezz’ombra.

Terriccio

Si adatta a qualunque tipo di terreno anche a quello comune da giardino ma per garantire esemplari forti e vigorosi è meglio utilizzare un terriccio fresco, ricco di sostanza organica e che sia ben drenato.

Annaffiatura

La Muehlenbeckia va annaffiata abbondantemente, e vanno evitati i ristagni idrici. Per regolarsi occorre tenere presente che Il terreno deve essere sempre umido, altrimenti perderebbe le foglie. Le piante allevate in vaso vanno annaffiate con maggiore frequenza in estate. Durante il periodo autunno -inverno le annaffiature vanno diradate o del tutto sospese

Moltiplicazione

Si riproduce per seme e anche mediante talea di ramo.

Per la moltiplicazione per talea, si devono mettere più talee in un vaso così da coprirne l’intera superficie. Rispetto alla propagazione per semina, la propagazione per talea è più rapida e garantisce piante geneticamente identiche alla pianta madre.

Concimazione

Si concima in primavera da marzo a ottobre, ossia durante il periodo di crescita. In questo arco di tempo una volta al mese si deve arricchire la terra con del fertilizzante ben diluito e che sia ricco di macro e microelementi . In seguito sarà sufficiente somministrare del fertilizzante ogni 3 mesi.

Potatura

Di solito non si pota ma in caso in cui siano presenti rami secchi o rovinati occorre reciderli a livello del terreno anche per permettere l’emissione di nuovi getti sani e vigorosi e per evitare che possano essere veicolo di malattie fungine. La pianta va potata in primavera impiegando attrezzi ben affilati e disinfettati.

Altri consigli per la cura

Le Muehlenbeckia allevate in vaso hanno necessità di essere riparate dal gelo dell’inverno in luoghi che abbiano l’adeguata luminosità mentre quelle coltivate in piena terra vanno riparate con un telo traspirante che si deve rimuoverecon i primi tepori primaverili.

Parassiti, malattie ed altre avversità

É una una pianta rustica che raramente viene attaccata dagli afidi. Se si nota della polvere grigia sulle foglie, si potrebbe trattare di marciume provocato da una temperatura troppo alta. Si deve fare attenzione che non si espanda e, nel caso, si deve intervenire con un fungicida. Può soffrire di marciume delle radici anche se il terreno di coltivazione non è ben drenato.

Curiosità

Il nome maori di questa splendida pianta esotica è Pohuehuee si trova naturalmente sulle dune di sabbia in tutta la Nuova Zelanda. La Muehlenbeckia come l’edera tende ad abbarbicarsi sulle altre piante vicine.

Abbinamenti con altre piante

Il suo utilizzo in giardino è molteplice, si può ad esempio creare un contrasto fra le sue numerose foglioline rotonde ed altre grandi foglie, o anche con delle forme strutturate, ad esempio metterndole in primo piano di un gruppo di felci, o in coppia con Equisetum . Si combina perfettamente anche con bulbi primaverili come crochi o tulipani.

Iscriviti alla newsletter

Compila il form per ricevere periodicamente novità dal nostro sito.

Altri articoli che possono interessarti

L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 77 Media: 4.5]


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.