Caladium bicolor

Caladium bicolor
Caladium bicolor – foto di RenjusplaceCC BY-SA 3.0

C’è chi di una pianta si innamora del fiore e c’è chi si innamora delle foglie. Quest’ultimo caso riguarda il Caladium bicolor, una specie del genere Caladium originario dell’America Latina. La pianta viene coltivata come pianta d’appartamento per le sue grandi e decorative foglie a forma di cuore o lanceolate con macchie verdi, bianche, rosa e rosse.

La pianta raggiunge un’altezza di 25-40 centimetri ed un diametro di 30 centimetri. E’ caratterizzata da foglie ovato-sagittate di colore verde con sfumature bianche o rosse, ma ci sono varietà con foglie completamente colorate o verdi con macchie e nervature di colore crema, bianco, rosso e cremisi.

I fiori sono delle spate di colore bianco-giallo, con la punta verde.Le foglie presentano piccioli che spuntano direttamente dalle gemme sul tubero e che arrivano a misurare una lunghezza di 60 cm.

Le infiorescenze sono profumate e di colore bianco o verdastro, hanno uno spadice più corto della spata. Le piante che si trovano in commercio attualmente sono ibridi derivati dal Caladium bicolor. Le piante a foglie lanceolate derivano invece dal Caladium picturatum.

Classificazione botanica

Il Caladium bicolor è una specie del genere Caladium della famiglia delle Araceae.

Principali varietà

Il Caladium bicolor è una pianta erbacea, perenne, decidua, a riposo invernale, della quale derivano centinaia di cultivar. Eccone alcune

Caladium bicolor var Alcibiade

Questa varietà è caratterizzata da foglie di colore verde, con la parte centrale e le nervature di colore rosso brillante, e macchie bianco-argenteo.

Caladium bicolor var Argyrospilum

La varietà Argyrospilum presenta foglie verdi, con la parte centrale di colore rosso, e macchie bianche.

Caladium bicolor var. Barriquinii

Presenta foglie lunghe fino a 75 cm di colore verde con il centro rosso scuro e nervature rosso vivo.

Caladium bicolor var Candida

La varietà Candida presenta foglie di colore bianco con nervature verdi.

Caladium bicolor var Chantinii

Si tratta di una varietà che presenta foglie dalle nervature rosse e macchie bianche e rosa.

Caladium bicolor var Houlletii

La caratteristica di questa varietà sono le foglie di colore verde macchiate di bianco.

Caladium bicolor var John Peel

La varietà John Peel è caratterizzata dal foglie particolari per le numerose nervature rosso metallico.

Caladium bicolor var Luteum

Si riconosce per le foglie gialle macchiate di rosa.

Caladium bicolor var Macahyba

Il Caladium Bicolor varietà Macahyba presenta foglie caratterizzate dalle nervature rosso scarlatto e dalle macchie violette.

Caladium bicolor var Macrophyllum

Si tratta di una varietà che presenta foglie di colore verde scuro macchiate di bianco e rosa.

Caladium bicolor varietà Pictum

La varietà Pictum presenta foglie verdi con macchie bianche.

Caladium bicolor var Pink Cloud

Già il nome suggerisce il colore delle foglie che presentano, infatti, delle macchie rosa.

Caladium bicolor var Stoplight

E’ caratterizata da foglie a margini stretti e con sfumature cremisi su fondo verde.

Caladium bicolor var Verschaffeltii

Presenta foglie caratterizzate dalle macchie rosse su fondo verde.

Caladium bicolor var Wightii

Questa varietà è caratterizzata da foglie di colore verde macchiate di bianco e rosso

Fioritura

Caladium bicolor
Caladium bicolor – foto di RenjusplaceCC BY-SA 3.0

Il periodo di fioritura del Caladio bicolor è la fine dell’estate quando compaiono dei piccoli fiori verdi che non rappresentano l’attrattiva principale di questa pianta, che viene coltivata per la bellezza delle foglie.

Consigli per la coltivazione del Caladium bicolor

É una pianta che ha bisogno di una buona illuminazione ma non ama la luce diretta del sole. É coltivabile in terreni fertili, acidi, ricchi di sostanza organica e ben drenati.

La pianta raggiunge il massimo sviluppo durante l’estate, in autunno le foglie iniziano a seccare, nel momento in cui la pianta ha perso le foglie occorre porre il vaso in un luogo caldo oppure si deve togliere il rizoma e lo si deve conservare in sabbia alle stesse condizioni del vaso.

Coltivazione in vaso

Caladium bicolor
Caladium bicolor – foto di RenjusplaceCC BY-SA 3.0

Il Caladium bicolor è una perfetta pianta d’appartamento. Va rinvasato ogni anno in primavera nel momento in cui le radici escono dal fondo del vaso. Nelle operazioni di rinvaso occorre usare un terreno universale o per piante verdi d’appartamento oppure un buon terriccio a base di torba a reazione acida miscelato con della sabbia per favorire il drenaggio.

Coltivazione in Piena Terra

Questa pianta è difficile da coltivare come pianta da esterno poiché le foglie muoiono durante l’inverno, nel caso si deve disotterrare il rizoma e lo si deve conservare in sabbia alle stesse condizioni del vaso. Si rivela perfetto per conferire un’aria tropicale al giardino.

Coltivazione in terrazzo

La pianta può essere allevata in terrazzo durante i mesi caldi ma è necessario porla al riparo quando le temperature iniziano a scendere. Si deve avere cura che la pianta non riceva i raggi diretti del sole.

Temperatura

Caladium bicolor
Caladium bicolor – foto di RenjusplaceCC BY-SA 3.0

La temperatura ideale per il Caladium bicolor è quella che si attesta attorno ai 15-18 °C, mentre d’ inverno può scendere anche fino a 14 °C. La pianta richiede anche un determinato livello di umidità, per questo occorre mettere il vaso su un sottovaso con ghiaia umida o argilla espansa o spruzzare con acqua il fogliame.

Il Caladium Bicolor non tollera le correnti d’aria, si deve pertanto posizionare la pianta in un luogo riparato.

Luce

Il Caladio bicolor ha bisogno di luce per favorire la colorazione delle foglie. La pianta va quindi posta in un luogo luminoso ma non in pieno sole in quanto i raggi solari diretti rovinerebbero le bellissime e delicate foglie

Terriccio

Il terreno ideale è un buon terriccio a base di torba a reazione acida miscelato con della sabbia per garantire un corretto drenaggio.

Annaffiatura

Il terriccio va mantenuto sempre umido, pertanto è bene annaffiare la pianta abbastanza avendo sempre cura di evitare di creare dei ristagni. Durante l’estate la pianta va innaffiata almeno due volte la settimana anche tre in caso di temperature particolarmente alte. In inverno si deve ridurre ridurre il numero delle annaffiature ad una sola volta per settimana.

Moltiplicazione

Caladium bicolor
Caladium bicolor – foto di Forest & Kim StarrCC BY 3.0

Il Caladio bicolor si moltiplica per divisione dei rizomi o per seme.

Moltiplicazione per divisione dei rizomi

Il rizoma può essere interrato intero o diviso in più parti, ognuna delle quali deve avere minimo due germogli. I rizomi si interrano in vasi con un diametro massimo di 10 centimeti ad una profondità di 2-3 centimetri. Il vaso va annaffiato raramente e va tenuto ad una temperatura attorno ai 20-27 gradi fino a che spuntano le foglie. Poi si possono trapiantare in vasi più grandi usando un terriccio ricco di sostanza organica a reazione acida aggiungendo un po’ di sabbia per favorire il drenaggio.

Moltiplicazione per semi

La moltiplicazione per semi si esegue nei mesi di gennaio – febbraio distrubuendo i semi in modo uniforme. Il contenitore con i semi va tenuto all’ombra a 20-23 gradi in un terreno mantenuto costantemente unico. Si copre un vassoio con un foglio di plastica trasparente. Quando i semi germogliano si deve levare la copertura e man mano che le piantine crescono si deve aumentare la quantità di luce e si deve ridurre la temperatura d 18 gradi. Si selezionano le piantine più forti e si eliminano le meno vigorose.

Concimazione

Durante il periodo primavera-estate la pianta necessita di una concimazione bimensile da eseguire ogni 15 giorni con un concime liquido diluito nell’acqua dell’irrigazione. Il concime adatto deve contenere nsia macroelementi che microelementi.

Potatura

Quando le foglie seccano occorre tagliarle nel punto in cui il picciolo s’innesta sul fusto.

Altri consigli per la cura

Caladium bicolor
Caladium bicolor – foto di Joan SimonCC BY-SA 2.0

Il rinvaso della pianta va fatto in primavera. Si deve maantenere il terreno umido in particolare durante l’estate e si deve concimare regolarmente durante la stagione di crescita. I tuberi non svernano all’aperto, quindi occorre rimuoverli e conservarli. Tollera l’ombra profonda e dà un’atmosfera tropicale ai giardini.

Parassiti, malattie ed altre avversità

Se si nota che le foglie appassiscono o raggrinziscono significa che la pianta è stata annaffiata poco o che ci sono correnti d’aria fredda. La si deve quindi sistemare in un luogo più riparato. Le foglie deboli sono invece sintomo della bassa temperatura.

La pianta può essere coputa da afidi che si manifestano come piccoli animaletti biancastri.

Se si nota della muffa sulle foglie e sul vaso si devono ridurre le annaffiature, se invece le foglie avvizziscono probabilmente la pianta sta soffrendo il troppo caldo e la poca umidità e quindi occorre aumentare le annaffiature.

Se le foglie perdono i colori forse la pianta sta ricevendo poca luce e si deve mettere la pianta in un luogo luminoso ma non al sole diretto. 

Curiosità

Il Caladio bicolor conta numerose specie ibride, e lo si trova quindi in colorazioni più varie. I Viene chiamato in inglese “ Angel wings” ‘ali d’angelo’ per la bellezza delle sue grandi foglie cuoriformi e di colori diversi  a seconda della varietà.

La pianta deve il suo nome scientifico “caladium “ da un vocabolo degli Indiani del sud America “kelady”.

Ci sono circa 16 specie del genere “caladium”, ma quella maggiormente coltivata e commercializzata è proprio il “Caladium bicolor” coi suoi numerisissimi ibridi.

Le foglie di caladium venivano usate dagli indigeni della Guyana come piatti, grazie alla loro consistenza compatta e resistente

Tossicità  e/o uso erboristico

Caladium bicolor – foto di David J. StangCC BY-SA 4.0

Il Caladium Bicolor contiene cristalli di ossalato di calcio, che rendono tutte le parti della pianta velenose per l’uomo, il bestiame e gli animali domestici. La linfa se viene a contatto con la pelle può provocare irritazione alla pelle. L’indigestione può causare bruciore e gonfiore delle labbra, della bocca e della lingua, e anche nausea, vomito e diarrea.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche sono indicate a solo scopo informativo. Devono essere consigliate e prescritte dal medico.

Linguaggio dei fiori

Nel linguaggio dei fiori, il Caladium Bicolor è associato all’incoerenza, una caratteristica che deriva dalla particolare colorazione bicolore delle sue foglie.

Articoli correlati che possono interessarti

L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 6 Media: 3.2]

Vuoi fare una domanda? Vuoi dire la tua? Ti serve aiuto o consigli?

Fai la tua domanda sul nostro gruppo FACEBOOK (clicca qui)


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.