Ludisia discolor

Ludisia discolor
Ludisia discolor – foto di Krzysztof Ziarnek, KenraizCC BY-SA 4.0

E’ conosciuta anche come Orchidea gioiello e, diversamente da tutte le altre orchidee che coltiviamo nelle nostre case, è apprezzata per il suo fogliame piuttosto che per i suoi fiori. La Ludisia discolor è un’orchidea terricola originaria delle foreste tropicali di un vasto areale compreso tra India, Vietnam, Thailandia, sud della Cina dove si sviluppano nei pressi di corsi d’acqua.

E’ caratterizzata da fusti carnosi, rizomatosi, prostrati, che radicano ai nodi dai quali hanno origine dense rosette formate da grandi foglie carnose, ovali, vellutate, di colore scuro, rosso-marrone, con venature argento. In primavera ed in autunno produce spighe erette, che portano numerosi piccoli fiori, bianchi puntati di giallo.

La Ludisia discolor ama il caldo umido e la luce diffusa, il terriccio leggero e ben drenante. Vanta un aspetto discreto, è semplice da curare, ha una crescita rapida ed arriva a raggiungere grandi dimensioni.

Classificazione botanica

La Ludisia discolor è una specie del genere Ludisia della famiglia delle Orchidaceae.

Fioritura

Ludisia discolor
Ludisia discolor – foto di MatthCC BY-SA 3.0


La Ludisia discolor fiorisce in primavera e nel periodo compreso tra novembre e febbraio. I fiori sono piccoli e numerosi di colore bianco con centro giallo. Con la temperatura ideale i fiori durano qualche settimana fino ad un mese.

Consigli per la coltivazione della Ludisia discolor

L’orchidea gioiello viene coltivata a scopo ornamentale come pianta d’appartamento e si rivela perfetta in cesti, panieri sospesi ed in piccoli terrari.

Queste orchidee si diffondono più in larghezza che in altezza per cui spesso sono più larghe che alte. Il fusto fiorito arrivare ad essere il triplo che l’altezza della pianta.

Si tratta di una pianta facile da coltivare, preferisce luoghi ombreggiati, non deve stare mai a contatto diretto con i raggi solari, ama condizioni di leggera umidità e non tollera ristagni d’acqua nel sottovaso.

Le esigenze che richiede sono una collocazione dove non si verificano sbalzi di temperatura, e garantire una buona quantità di umidità. La stanza ideale dove collocare la pianta è il bagno.

Coltivazione in vaso

La Ludisia discolor tende a diffondersi più in larghezza che in altezza, quindi nella scelta del vaso si deve optare per un contenitore largo e poco profondo.

Diversamente da molte orchidee per la Ludisia discolor si può impiegare il normale compost da vaso purché si ponga molta attenzione alle esigenze idriche della pianta e che si eviti di fare saturare il terreno di acqua. In alternativa si può impiegare un terriccio molto più poroso, composto, ad esempio il 60% di terriccio e il 40% di sabbia o perlite, ecc. Si può anche optare per una piccola quantità di corteccia di orchidea.

La pianta va rinvasata ogni 2-3 anni in primavera, prima della ripresa vegetativa, usando un contenitore di qualche cm più grande del precedente, e sostituendo il terriccio. Se le radici sono troppo costrette nel contenitore, il rinvaso si esegue annualmente e, per evitare che queste si rovinino, è bene bagnare il terreno prima di estrarre la pianta dal vaso.

Coltivazione in terrazzo

Ludisia discolor
Ludisia discolor – foto di Krzysztof Ziarnek, KenraizCC BY-SA 4.0

Con le temperature ideali la pianta può essere spostata in terrazzo.

Temperatura

La temperatura ideale per la Ludisia discolor è quella compresa tra i 18°C e i 22°C. E’ opportuno posizionare la pianta lontano da fonti di calore come termosifoni e stufe.

Luce

Nel suo habitat naturale, questa orchidea cresce in luoghi piuttosto ombreggiati. Si deve quindi evitare di esporre la pianta alla luce diretta del sole.

Le stanze con esposizione a Nord sono ideali, ma si può optare anche per un’altra esposizione purché si protegga la pianta dalla luce solare diretta garantendo però una buona illuminazione.

La Ludisia discolor, infatti, cresce rapidamente se i livelli di luce sono adeguati. In condizioni di scarsa luminosità ed in inverno la crescita rallenta

Terriccio

La Ludisia discolor è una varietà terricola, ha, cioè, le radici che si sviluppano nel terreno, diversamente dalle specie epifite. Si deve impiegare un terreno ricco, soffice e molto ben drenato. La composta ideale è una miscela di torba, cortecce finemente sminuzzate e perlite.


Annaffiatura

Ludisia discolor
Ludisia discolor

Questa orchidea preferisce condizioni di leggera umidità. La pianta va annaffiata solo quando il terriccio è completamente asciutto ed ha bisogno di costanti nebulizzazioni sulle sue foglie. Se si usa una miscela da vaso più porosa, è necessario innaffiare più spesso rispetto alla coltivazione in un terriccio standard.

Moltiplicazione

La Ludisia può essere propagata per seme in primavera, per divisione dei rizomi e per talea in qualunque periodo dell’anno. Gli steli della Ludisia discolor sono piuttosto fragili e possono rompersi facilmente, quindi è diffusa l’abitudine di propagare la pianta per talea quando si rinvasa.

Si mette una parte di fusto con le foglie superiori, in una vaso contenente un mix simile a quello del genitore. Generalmente le nuove radici si sviluppano nel giro di pochi mesi.

Moltiplicazione per divisione

La propagazione per divisione si esegue nel periodo primavera-estate durante lo sviluppo attivo della pianta. Si estrae l’orchidea dal vaso, si puliscono le radici del terriccio  ponendo attenzione a non danneggiarle e poi si dividono i rizomi in porzioni ben radicate e si impiantano subito in un substrato specifico.

Moltiplicazione per talea

Si possono ottenere nuove piante di Ludisia tramite talee apicali, nel periodo da marzo a luglio. Si prelevano le cime apicali dei germogli più sani. Le talee devono essere lunghe circa 6 cm, e devono portare almeno 2-3 internodi.

Una volta private delle foglie basali, si mettono a radicare nel muschio umido oppure in poca acqua. Dopo il radicamento, circa 15 giorni, le talee che hanno prodotto nuove foglioline, si mettono in contenitori riempiti con una miscela di terreno formata da torba, carbone di legna, piccoli pezzi di corteccia di pino, terra frondosa, radici di felce tritate.

Per favorire il drenaggio dell’acqua si deve mettere del materiale drenante con struttura grossolana sul fondo del vaso.

Concimazione

Le Ludisie discolor vanno concimate solo nel periodo primaverile – estivo.

Potatura

Ludisia discolor
Ludisia discolor – foto di David J. StangCC BY-SA 4.0

Questa orchidea non va potata. E’ sufficiente eliminare i fiori appassiti tagliando gli steli a qualche centimetro sopra le foglie.

Altri consigli per la cura

Per fare in modo che la pianta resti compatta e cespugliosa si possono estrarre i fiori quando cominciano a formarsi.

Parassiti, malattie ed altre avversità

La Ludisia discolor può essere attaccata dagli afidi. In tal caso è opportuno intervenire con rapidità usando appositi prodotti specifici che vanno vaporizzati con cautela. Gli eccessi idrici o il terreno poco drenante portano rapidamente all’insorgere di marciumi radicali.

Se le foglie virano al rosso significa che la pianta é esposta a troppa luce e quindi va spostata in un luogo con luminosità medio-bassa.

Il marciume delle radici va contrastato assicurando al substrato di coltivazione un buon drenaggio.

I trattamenti anticrittogamici e antiparassitari vanno praticati solo in caso di necessità, usando prodotti specifici.

Curiosità

La Ludisia è fa parte delle cosiddette Orchidee gioiello, è chiamata anche Orchidea diamante, e viene volgarmente chiamata Spiderman in riferimento alla struttura a ragno dei fusti di alcune specie.

Tossicità  e/o uso erboristico

La Ludisia discolor non è tossica per animali domestici o persone.


Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche sono indicate a solo scopo informativo. Devono essere consigliate e prescritte dal medico.

Linguaggio dei Fiori

Nel linguaggio dei fiori la Ludisia simboleggia l’amore sensuale per la morbidezza al tatto delle foglie

Articoli correlati che possono interessarti

L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 6 Media: 3.8]

Vuoi fare una domanda? Vuoi dire la tua? Ti serve aiuto o consigli?

Fai la tua domanda sul nostro gruppo FACEBOOK (clicca qui)


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.