Ficus Lyrata

coltivazione ficus lyrata

Ficus Lyrata (fonte Floradania .dk)

Ficus Lyrata è una delle più belle specie appartenenti alla famiglia delle Moracee, molto apprezzata per essere coltivata in casa come pianta ornamentale.

Così come molte altre specie appartenenti alla famiglia citata, anche il Ficus Lyrata si presenta con un fogliame particolarmente decorativo.

Anche se non è una pianta dalle abbondanti e copiose fioriture, riesce sempre ad attirare l’attenzione su di sé proprio grazie alle bellissime foglie. Una caratteristica estetica particolarmente apprezzata che, unita alla facilità di coltivazione della specie, ne aumenta il generale valore. Ecco perché piace così tanto.

Osservare il Ficus Lyrata significa donare agli occhi momenti di pura gioia: il verde intenso delle grandi foglie dal margine leggermente ondulato, che lascia spazio a chiare venature, riesce a creare un effetto davvero suggestivo.

Le origini africane (predilige climi tropicali) non devono spaventare, perché coltivare in casa questa pianta sempreverde a portamento arboreo è davvero semplice. Può raggiungere, quando coltivata in vaso, un’altezza di circa 1,5 metri ed espandersi per un massimo di 80 centimetri.

In questa breve guida abbiamo deciso di descrivere al meglio le principali tecniche di coltivazione di questa bellissima pianta, proprio per offrire a tutti la possibilità di valorizzare qualsiasi ambiente domestico con stile.

Classificazione botanica

La famiglia di appartenenza del Ficus Lyrata è davvero numerosa, quindi è necessario fare chiarezza circa la sua classificazione botanica:

Dominio: Eukaryota;
Regno: Plantae;
Divisione: Magnoliophyta;
Classe: Magnoliopsida;
Ordine: Urticales (Rosales: classificazione APG);
Famiglia: Moraceae;
Genere: Ficus;
Specie: Ficus Lyrata.

Fioritura

Nessuna fioritura dai vivaci colori. È raro vedere la pianta in fiore quando coltivata in domestici ambienti.

In natura, invece, è possibile ammirare delle piccole infiorescenze dalla forma allungata. Utilizzando un termine scientifico è possibile parlare di siconio, cioè la tipica infiorescenza dei Ficus con numerosi piccoli fiori privi di petali e che riempiono tutto il ricettacolo.

Il Ficus Lyrata non necessita dell’aiuto di fiori per incantare in tutta la sua eleganza, poiché le bellissime foglie di grandi dimensioni (possono raggiungere i 20 centimetri di lunghezza) donano un aspetto maestoso, ma sempre delicato.

fioritura ficus lyrata

Le grandi foglie del Ficus Lyrata (Mokkie [CC BY-SA 3.0], from Wikimedia Commons)

Consigli per la coltivazione del Ficus Lyrata

Prima abbiamo detto che questa particolare specie ornamentale è facilissima da coltivare e non possiamo che sottolineare, ancora una volta, questa sua particolarità. Tuttavia è sempre bene ricordare quelle che possono essere definite come basilari regole di coltivazione per prendersi cura al meglio del Ficus Lyrata.

Coltivazione in vaso

Coltivare in vaso il Ficus Lyrata è il miglior modo per garantire alla pianta le migliori cure e per abbellire, in modo semplice ed elegante, qualsiasi ambiente. In vaso è solito svilupparsi con un unico fusto, sul quale crescono grandi foglie che potrebbero, con il peso, portare ad una curvatura dello stesso.

Per evitare quanto appena detto è consigliabile effettuare una cimatura del fusto nel periodo primaverile, utilissima anche per stimolare la pianta all’emissione di nuovi e piccoli rami.

Il vaso deve essere riempito con un terriccio ricco di sostanze organiche e sul fondo deve essere creato un sottile strato di sabbia o altro materiale utile per il drenaggio dell’acqua. È possibile collocare la pianta in qualsiasi angolo della casa, ma è bene dar preferenza ad ambienti ben illuminati e dove la temperatura è costante.

Il rinvaso deve avvenire all’inizio della primavera ogni anno, utilizzando lo stesso terriccio da sistemare in un vaso più ampio. Se la pianta è grande (ha raggiunto la massima altezza) e l’operazione del rinvaso risulta essere particolarmente difficoltosa, si può limitare l’intervento alla sola sostituzione dello strato superficiale del terriccio.

coltivazione in vaso ficus lyrata

Ficus Lyrata in vaso (Ji-Elle [CC BY-SA 4.0], from Wikimedia Commons)

Coltivazione in piena terra

Il Ficus Lyrata, specie che si caratterizza per una crescita abbastanza lenta, può essere coltivato anche in giardino, ma solo in zone interessate da un clima tropicale e umido. In altre condizioni climatiche è sempre un azzardo collocare all’aperto questa specie, anche se si potrebbe tentare una coltivazione in luogo riparato. Resiste bene alle basse temperature, ma solo per periodi limitati.

Se si vive in zone dal clima mite si può coltivare la specie Lyrata direttamente in giardino, prediligendo posizioni in pieno sole, ma un ottimale risultato non è sempre garantito. Inoltre, è una pianta abbastanza esigente per quanto riguarda il suolo.

Coltivazione in terrazzo

Dato che la specie che stiamo descrivendo ben si adatta ad una coltivazione in vaso e in casa (meno a quella in piena terra), è possibile spostarla all’esterno nelle stagioni più calde. Con l’arrivo dell’inverno è preferibile riportare la pianta all’interno.

Temperatura

Non è una pianta che ama le basse temperature, anche se riesce a sopportarle per brevi periodi. Per non avere problemi nella coltivazione è bene assicurare al Ficus Lyrata una temperatura costante compresa tra i 15 e i 20°C e un alto livello di umidità.

Luce

Con una esposizione in pieno sole è garantita una crescita ottimale della pianta, che svilupperà foglie molto grandi e colorate di un bel verde intenso.

La luce diretta del sole può andar bene, ma solo nelle ore meno calde della giornata (particolare attenzione da prestare soprattutto nel periodo estivo). La posizione ideale è in ambienti molto luminosi, nei quali sfruttare costantemente la luce naturale.

Terriccio

Il substrato ideale per la coltivazione del Ficus Lyrata deve avere precise caratteristiche: soffice e sciolto, drenante e ricco di sostanza organica.

Non è una pianta dalle mille pretese, ma per ottenere una buona riuscita della coltivazione è necessario prestare molta attenzione al terriccio scelto.

Annaffiatura

Le operazioni di annaffiatura devono essere frequenti, ma senza mai eccedere nelle quantità di acqua utilizzata. È bene bagnare il terreno costantemente, ma senza creare pericolosi ristagni, consentendo al substrato di asciugarsi rapidamente (troppa acqua potrebbe portare alla caduta delle foglie).

Questo nel periodo primaverile e in estate, mente in inverno le annaffiature del Ficus Lyrata devono essere ridotte al minimo, sfruttando maggiormente le vaporizzazioni per aumentare il livello di umidità. Ogni 7/10 giorni è possibile spruzzare direttamente sulle foglie piccole quantità di acqua non calcarea e a temperatura ambiente.

Moltiplicazione

Il Ficus Lyrata può moltiplicarsi per seme e per talea di fusto o fogliare. La seconda opzione è da preferire: la moltiplicazione per talea deve essere fatta nel periodo primaverile, prelevando porzioni apicali con due o tre foglie.

La parte tagliata dovrà riposare in acqua per una intera giornata, per poi essere messa a radicare in un substrato composto da sabbia e torba in parti uguali. È possibile anche utilizzare degli ormoni radicanti (soluzioni in polvere).

Concimazione

Per mantenere il Ficus Lyrata sempre in salute e ammirarne l’elegante fogliame è opportuno intervenire con precise concimazioni. Sono da preferire i concimi liquidi (buoni quelli per piante verdi da appartamento) da somministrare con le normali annaffiature. Il fertilizzante deve essere bilanciato nelle dosi di macroelementi e avere anche una buona dose di microelementi.

Quando? Dall’inizio della primavera fino all’autunno (sospendere le concimazioni nel periodo invernale). Come? Piccole dosi da diluire nell’acqua delle innaffiature ogni 15 giorni.

Potatura

Non si parla di vera e propria potatura del Ficus Lyrata, in quanto possono bastare delle leggere cimature. Per prendersi cura della pianta in modo ottimale è sempre consigliabile eliminare subito le parti secche e danneggiate.

cure ficus lyrata

Seguendo i consigli dati fino a questo momento è possibile ottenere piante belle come quelle in foto (Mokkie [CC BY-SA 3.0], from Wikimedia Commons)

Abbinamenti con altre piante

Parlando di consociazioni è possibile affermare che il Ficus Lyrata può essere abbinato ad altre piante della stessa famiglia e con foglie larghe o con piante a portamento eretto. Ficus Elastica e Sansevieria Trifasciata sono perfette per far da cornice alla specie Lyrata. Quest’ultima, anche se è in grado di riempire con eleganza qualsiasi ambiente, è valorizzata nelle forme quando accostata a piante come quelle citate.

Altri consigli per la cura

Pulire le piante e le loro foglie è importantissimo, specialmente quando presentano foglie dall’ampia superficie. Nello specifico, per eliminare polvere e qualsiasi altra impurità dalle foglie del Ficus Lyrata è possibile utilizzare un panno bagnato. Ricorrere a chimici prodotti o lucidanti fogliari non proprio naturali è pericoloso e superfluo.

Parassiti, malattie e altre avversità

Il pericolo più grande è l’eccessiva irrigazione: quantità abbonanti di acqua e ristagni possono causare marciume radicale e la perdita delle foglie.
Anche una errata esposizione ai raggi solari può causare non pochi problemi: le foglie ingialliscono e seccano rapidamente.
Tra i parassiti che possono attaccare il Ficus Lyrata possiamo ricordare la Cocciniglia (muffa grigiastra sulle foglie), il ragnetto rosso (puntini gialli sulla pagina superiore delle foglie e piccolissime ragnatele su quella inferiore) e i Tripidi. In tutti questi casi si possono utilizzare degli specifici prodotti aficidi da utilizzare immediatamente per bloccare l’attacco.

La pianta può essere colpita anche da cancro rameale, causato dal fungo Phomopsis cineracens.
Altro fungo pericoloso è il Colletotrichum elasticae che provoca la Antracnosi fogliare.

Curiosità

Le specie appartenenti alla famiglia delle Moraceae erano utilizzate dalle tribù africane per la produzione di lattice, sfruttato come veleno per le frecce. Inoltre, il lattice ricavato era utilizzato per creare colla e gomma.

Il Ficus Lyrata rientra tra le piante che purificano l’aria, ripulendo qualsiasi ambiente domestico da pericolose particelle inquinanti. Quindi, non solo è una pianta che valorizza qualsiasi ambiente con la sua eleganza, ma riesce a ripulirlo da qualsiasi sostanza pericolosa per la salute umana.

I Ficus (Elastica, Benjamin e Lyrata) eliminano la nicotina attraverso l’apparato radicale, grazie alla presenza di microorganismi nel terreno.

Tossicità e uso erboristico

La linfa lattiginosa del Ficus Lyrata può causare reazioni allergiche a contatto con la pelle.

Linguaggio dei fiori

Il Ficus ha da sempre un significato ben preciso: nel linguaggio dei fiori simboleggia la verità e la speranza. Un significato che deriva anche dall’uso sacro che si faceva delle foglie e dei rami della pianta.

Nella Grecia classica il Ficus aveva il significato di fertilità, mentre nell’Antico Testamento ci sono riferimenti che vedono la pianta come il simbolo dell’abbondanza.

Regalare un Ficus equivale ad un prezioso augurio di positività per il futuro.

 

Articoli correlati che possono interessarti

L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 18 Media: 4.4]
oppure sentiti libero di Condividerlo
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
0Email this to someone
email

3 pensieri su “Ficus Lyrata

    • E’ una pianta bellissima, sono stata molto contenta di averla comprata. E’ posizionata all’interno della scala con molta luce. Adesso da qualche giorno su qualche foglia sono comparse delle macchie scure. Qual è il motivo? Grazie

Vuoi fare una domanda? Vuoi dire la tua?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.