Sedum spurium

Sedum spurium 'Purpurteppich'
Sedum spurium ‘Purpurteppich’ – foto di Stan ShebsCC BY-SA 3.0

Il Sedum spurium è una pianta perenne tappezzante, strisciante originaria del Caucaso.

È caratterizzata da germogli semplici, rigidi, ricoperti di foglie piatte ed ovali che misurano tra i 2 e i 3 centimetri di lunghezza, arrotondate, dentate alla sommità, spesse, succulente, opposte, il cui colore va da verde a verde bronzato.

Raggiunge un’altezza di 50 centimetri.

Fiorisce in estate (da giugno ad agosto nell’emisfero settentrionale). Dalla tarda primavera a metà estate la pianta fiorisce regalando fiori rosa a forma di stella, con 5 petali, portati su infiorescenze a 5 ramificazioni. I fiori attirano le farfalle.

Classificazione botanica

Il Sedum spurium è una specie del genere Sedum della famiglia delle Crassulaceae.

Principali varietà

Esistono numerose cultivar popolari, tra cui ‘Bronze Carpet’ caratterizzata da un fogliame bronzeo e da fiori rosa, ‘Dragon’s blood’ caratterizzata da foglie di colore rossastro e fiori rosa scuro/rosso, ‘Fuldagut’ che vanta foglie di colore rossastro e fiori scarlatti, ‘Red Carpet’ con fogliame bronzeo e fiori rossi e ‘Variegatum’ o ‘Tricolor’ che presenta foglie con margini bianco-rosati.

Ecco alcune varietà nel dettaglio

Sedum spurium ‘Tricolor’

Sedum spurium 'Tricolor'
Sedum spurium ‘Tricolor’ – foto di Ghislain118CC BY-SA 3.0

Questa specie ben si presta per coprire il terreno, è caratterizzata da foglie tricolori: sono di colore verde al centro ed hanno margini bianchi sfumati di rosa. Sono opposte, spesse, succulente, dentate in prossimità delle punte, obovate, appiattite e più strette rispetto a quelle della specie. Può essere facilmente coltivata in terreni acidi, mediamente asciutti o mediamente umidi, ben drenati e in pieno sole. Tollera una leggera ombra. Ama i terreni sabbiosi o ghiaiosi.

Dalla tarda primavera fino a metà estate regala piccoli fiori rosa a forma di stella che sbocciano in infiorescenze a quattro rami.

Sedum spurium ‘ Dragon’s blood’

Sedum spurium ' Dragon's blood'
Sedum spurium ‘ Dragon’s blood’ – foto di Gail Frederick CC BY 2.0

Si tratta di una varietà a bassa crescita, tentacolare, che si forma a tappeto e che viene comunemente coltivato come copertura del terreno. È originario del Caucaso. È caratterizzata da foglie spesse, succulente, opposte, obovate e appiattite di colore verde medio con margini rossastri. Dalla tarda primavera a metà estate produce piccoli fiori a 5 petali, a forma di stella, di colore fucsia acceso riuniti in dense infiorescenze a 4 rami. Dal colore dei fiori il nome della cultivar ‘Sangue di drago’.

Sedum spurium ‘Voodoo’

Sedum spurium 'Voodoo'
Sedum spurium ‘Voodoo’ – foto di David J. StangCC BY-SA 4.0

questa specie è originaria del Caucaso. Si tratta di una pianta sempreverde caratterizzata da foglie spesse, succulente, opposte, obovate e appiattite disposte in due file lungo gli steli.

Dalla tarda primavera a metà estate sbocciano i piccoli fiori a 5 petali, a forma di stella, di colore rosso rosato.

Sedum spurium ‘Coccineum’

Questa varietà è caratterizzata da foglie carnose e succulente di colore verde e da fiori rossi dalla forma stellata.

Sedum spurium ‘Album Superbum’

Sedum spurium
Sedum spurium ‘Album Superbum’

Si tratta di una varietà che si presta per essere un’ottima coprisuolo. È caratterizzata da foglie di colore verde chiaro e da fiori bianchi. Ama il terreno normale, ben drenato.

Sedum spurium ‘Schorbuser blut’

Questa varietà è caratterizzata da steli rossi, ramificati, con foglie, lunghe fino a 2,5 cm, carnose e succulente di colore verde, con sfumature di porpora . I suoi fiori sono molto ornamentali, sono di colore rosa intenso e sbocciano in corimbi arrotondati.

Sedum spurium ‘Purpurteppich’

Sedum spurium 'Purpurteppich
Sedum spurium ‘Purpurteppich’ – foto di Stan ShebsCC BY-SA 3.0

Una varietà caratterizzata da foglie verdi che tendono al rosso scuro sui bordi. L’altezza della pianta è compresa tra 10-15 cm, il fiore è rosso con sfumature di  bianco

Sedum spurium ‘Atropurpureum’

Questa varietà misura un’altezza di 10 cm. Presenta foglie carnose, obovate, di colore rosso intenso. In esatate compaiono i fiori a forma di stella, di colore rosa-rossastro intenso riuniti in grappoli.

Fioritura

Sedum spurium 'Album Superbum'
Sedum spurium ‘Album superbum’


Il Sedum spurium fiorisce dalla tarda primavera a metà estate. I piccoli fiori a forma di stella attirano le farfalle, ed il loro colore cambia in base alla varietà, generalmente sono rosa-rossastro.

Consigli per la coltivazione del Sedum spurium

Il Sedum spurium ama una posizione al sole ma si adatta anche all’ombra parziale.

Ha un’ottima resistenza alla siccità e preferisce i terreni acidi, mediamente asciutti o mediamente umidi, ben drenati. È perfetta per i giardini rocciosi o per coprire il terreno. Si può coltivare anche in vaso.

Coltivazione in vaso

Questa pianta può essere coltivata in vaso con un substrato di coltura universale miscelato a perlite in parti uguali. Può essere tenuta anche in casa in una stanza molto luminosa, vicino a grandi finestre rivolte a est.

Coltivazione in piena terra

Il Sedum spurium ha un’ottima tolleranza al freddo, quindi può vivere all’esterno, in pieno sole tutto l’anno.

Può stare anche in penombra, purché la luce sia superiore all’ombra.

Il periodo ideale per la messa a dimora è l’inizio della primavera. Per ottenere buoni risultati si scava una buca larga e profonda il doppio del pane di terra mettendo sul fondo un po’ di ghiaia di piccola granulometria. Quindi si inserisce la pianta, si copre e si compatta.

Coltivazione in terrazzo

Sedum spurium 'Voodoo'
Sedum spurium ‘Voodoo’ – foto di David J. StangCC BY-SA 4.0

Gli esemplari allevati in vaso possono decorare terrazzi e balconi. Anche in questo caso è importante l’esposizione che deve essere alla luce.

Temperatura

A differenza di molte altre specie, il Sedum spurium oltre a resistere alle alte temperature, non teme le gelate moderate e tollera anche qualche grado sotto lo zero.

Luce

Questa pianta richiede un’esposizione alla luce del sole. Tollera anche l’ombra parziale.

Terriccio

Sedum spurium
Sedum spurium

Il terreno ideale per il Sedum spurium è fertile e sempre ben drenato, cosi da scongiurare il rischio di marciumi: per questo è bene integrare con una parte di sabbia molto grossa e porosa. Può andare bene quello per cactus.

Qualora il terreno sia troppo compatto si può scavare una buca e inserire della perlite per aumentare il drenaggio.

Annaffiatura

Il Sedum spurium resiste alla siccità, ma, al contrario, l’eccesso di acqua danneggia le sue radici.

È quindi opportuno fare asciugare il terreno tra un’irrigazione e l’altra. In linea di massima andrebbe irrigato mediamente 2 volte a settimana in estate e 10-15 giorni nel resto dell’anno.

Ovviamente la frequenza varia a seconda delle precipitazioni e delle temperature.

Moltiplicazione

La propagazione del Sedum spurium avviene per seme, ma più facilmente per talea, infatti ogni parte della pianta radica facilmente. La semina si esegue tra gennaio e marzo mentre il periodo ideale per propagare la pianta per talea è tra maggio e giugno.

Se si opta per la moltiplicazione per talea, si devono prelevate le talee dagli apici degli steli, rimuovendo le foglie più basse e dopo la cicatrizzazione della ferita, le talee si piantano in un substrato di sabbia e torba che andrà tenuto umido. Il vaso va quindi tenuto ad una temperatura di circa 16 gradi.

Per la semina si spargono i semi su un terriccio contenente 2 parti di sabbia sottile e una parte di terriccio da seme. Si immerge il vaso nell’acqua e e poi si lascia sgrondare l’acqua in eccesso. Qundi si copre il vaso con un foglio di plastica che andrà rimosso quotidianamente per verificare l’umidità del terreno. Il contenitore va tenuto all’ombra a circa 15 gradi fino alla germinazione. Quando le piante germinano si toglie al copertura e nel momento in cui le piantine sono sufficientemente grandi per essere manipolate si trapiantano.

Concimazione

Dalla primavera all’estate si può intervenire con un fertilizzante specifico per cactus e altre succulente.

Se il giardino è frequentato da animali domestici, è preferibile impiegare concimi organici come il guano o il pacciame.

Potatura

La potatura controlla la crescita e consente alla pianta di essere contenuta e quindi adatta per la coltivazione in spazi ridotti come patii e balconi.

Parassiti, Malattie ed altre Avversità

Sedum spurium 'Voodoo'
Sedum spurium ‘Voodoo’ – foto di David J. StangCC BY-SA 4.0

Il Sedum spurium è una pianta succulenta e, pertanto, la maggior parte di eventuali problemi è dovuta ad errori colturali.

Le annaffiature eccessive possono portare a marciumi radicali mentre le temperature troppo basse o le correnti d’aria fredda possono fare avvizzire la pianta. La decolorazione delle parti verdi può invece essere provocata da irrigazioni insufficienti.

Sul fronte dei parassiti, bisogna controllare afidi e cocciniglie.

Curiosità

Il nome del genere deriva dalla parola latina sedeo, che significa “seduto”, in riferimento all’abitudine generale di crescita di molti sedum (si siedono e si sparpagliano sulle rocce).

L’epiteto specifico significa falso. Il suo uso in questo caso non è chiaro.

Iscriviti alla newsletter

Compila il form per ricevere periodicamente novità dal nostro sito.

* Ho letto l’informativa completa ed accetto di ricevere la newsletter di Edendeifiori.it (Obbligatorio)
Voglio essere aggiornato su offerte speciali ed occasioni. (Facoltativo)
Leggi Informativa Completa Privacy

Articoli correlati che possono interessarti

L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 1 Media: 5]


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.