Coryphantha




Coryphantha elephantidens ecos de pedra CC BY-SA 2.0

Le Coryphantha sono piante grasse che hanno la peculiarità di avere i fiori sull’apice come se fossero delle corone.

La Coryphantha è un genere di piante di piccole dimensioni, globose che non presentano costolature.

E’ originaria dell’America settentrionale ed è diffusa principalmente negli stati messicani di Querétaro e Hidalgo, a sud della Valle de Mexico, a nord di Guanajuato e sporadicamente a San Luis Potosí.

Originariamente questa pianta era catalogata come appartenente al genere delle Mammilarie, con un numero di specie che arrivava a malapena alla trentina.

Morfologicamente la pianta è molto simile alla Mammilaria, le differenze riguardano il solo fatto che i fiori spuntano all’apice, anzichè attorno alla pianta

Presenta dei fusti che variano da globosi a cilindrici, che possono misurare da tre a 15 cm, a seconda della specie. Sul fusto spuntano numerosi tubercoli alla cui estremità vi è l’areola spinosa.

Nel periodo estivo solitamente spuntano dei grandi fiori, il colore può cambiare a seconda della varietà, solitamente è giallo o arancio. I fiori sono a forma imbutiforme e presentano al loro interno un ovaio che varia da specie a specie.

I fiori sono caratterizzati dalla presenza di tubercoli più o meno pronunciati: ciascuno di questi reca un’ areola con un ciuffo di spine, quasi sempre disposte in maniera simmetrica. I fiori sono generalmente gialli.

Classificazione Botanica


Coryphantha jalpanensis Michael Wolf CC BY-SA 3.0

La Coryphantha è un genere che appartiene alla famiglia delle Cactaceae.

Principali Specie

Al genere Coryphantha appartengono una sessantina di specie diverse, vediamo le principali.

Coryphantha andreae

Coryphantha andreaeCoryphantha Andreae Consultaplantas CC BY-SA 4.0

E’ originaria del Messico, è caratterizzata da un fusto appena allungato di colore verde scuro che può arrivare a misurare 12 cm di altezza presenta tubercoli piuttosto pronunciati, e nelle fessure tra uno e l’altro ha della lanuggine bianca.

All’estremità del tubercolo presenta l’areola spinosa formata da10 spine radiali e cinque centrali, più resistenti rispetto alle altre I fiori sono molto grandi, di un bel colore giallo intenso.

Coryphantha bumamma

E’ una specie originaria del Messico

E’ caratterizzata da un fusto semi sferico che a maturità può arrivare a misurare 14 cm di grandezza.

Ha i tubercoli globosi con un’areola spinale sull’apice formata da 6-8 spine radiali, in questa varietà non ci sono spine centrali. Quando la pianta è fiorita è quasi totalmente coperta dai fiori che sono gialli tendenti al rosso.

Coryphantha cornifera

E’ caratterizzata da spine chiare che crescono in una posizione molto particolare, quasi parallele al fusto della pianta a mç di gabbia. A queste si possono talvolta aggiungere spine più grandi e più scure che partono dai tubercoli superiori della pianta e che sono dritte verso l’esterno.

Coryphantha dasycantha

Questa pianta è originaria del Texas, può essere sia solitaria che a piccoli gruppi, presenta un fusto leggermente cilindrico che può arrivare ad un’altezza di 15 centimetri.

La peculiarità di questa specie è la forma dei tubercoli che sono leggermente cilindrici e che raramente arrivano a misura un centimetro di altezza. La pianta ha un’areola coperta da una lanuggine che si sviluppa tra un tubercolo e l’altro. In estate produce fiori larghi da quattro ai cinque centimetri di colore bianco e rosa.

Coryphantha erecta



Coryphantha erecta Luis Az CC BY-SA 3.0

La Coryphantha erecta è originaria del Messico, ha la forma cilidrica, può arrivare a misurare un’altezza di 30 centimetri, ha tubercoli con l’apice arrotondato, non molto sporgenti. Nelle piante giorvani l’areola è ricoperta di lanuggine, dall’areola fuoriescono delle spine radiali e centrali di colore scuro, che possono arrivare a misurare un’altezza di 1,5 centimetri. In estate la pianta fiorisce producendo un fiore giallo di circa 7 centimetri con all’interno degli stami di colore rossiccio.

Coryphantha pallida


Coryphantha pallida Consultaplantas CC BY-SA 4.0

Questa specie è originaria del Messico. E’ caratterizzata da un fusto globoso, che può raggiungere i 15 centimetri di grandezza, ha tubercoli di colore verde smeraldo.

All’estremità dei tubercoli c’è l’areola spinosa formata da un gruppo d’una ventina di spine radiali che misurano anche un centimetro, al suo interno ci sono delle spine nere leggermente inarcate, che vantano molta più resistenza rispetto a quelle radiali. Durante l’estate la pianta produce dei fiori di colore giallo che misurano 7-8 centimetri di larghezza.

Coryphantha sulcata


Coryphantha sulcata Michael Wolf CC BY-SA 3.0

E’ una specie originaria del Texas caratterizzata da fusti raggruppati tra loro, di forma globosa, che possono arrivare a misurare 10 centimetri di grandezza.

Questa specie presenta tubercoli lunghi circa un centimetro con all’estremità un’ areola composta da 12-15 spine radiali e tre spine centrali. Nei mesi estivi spuntano dei fiori di colore gialli con delle striature di rosso

Fioritura


Coryphantha palmeri Petar43 CC BY-SA 4.0


La fioritura della Coryphantha avviene generalmente nel periodo estivo, questa pianta grassa regala fiori di colore diverso in base alla varietà. Quando viene allevata fiorisce abbastanza presto, ma necessita di circa 8-12 anni per raggiungere l’aspetto tipico e definito.

Consigli per la coltivazione della Coryphantha

La Coryphantha è diffusa in coltivazione, tuttavia spesso le piante non hanno un’adeguata identificazione. Questo è dovuto al fatto che caratteristiche delle piante di Coryphantha sono piuttosto variabili e quindi più piante della stessa specie possono essere molto diverse a seconda della loro età o di altri fattori.

Coltivazione in vaso

Questa pianta grassa ha una crescita molto lenta, può infatti essere rinvasata ogni tre anni.

Durante le operazioni di rinvaso è opportuno porre una particolare attenzione affinché non si danneggi il fittone. Nella scelta del vaso occorre sempre considerare lo sviluppo della pianta e delle radici. Quando, come in questo caso, presenta radici a fittone è bene optare per vasi sufficientemente profondi.

Coltivazione in Piena Terra

Nelle zone a clima mite questa pianta grassa può essere coltivata in piena terra, purchè si abbia l’attenzione di sceglierle una posizione che riceva sufficienti ore di sole e purche si garantisca il drenaggio del terreno corretto.

Temperatura



Coryphantha cornifera Karelj CC BY-SA 3.0

La Coryphantha ha bisogno di temperature miti, per questo motivo nelle nostre zone è bene tenerla in casa o in serra. Nel periodo invernale è necessario far svernare le piante in temperature che si aggirano ai 7-8° C, questo per concedere alla pianta un periodo di riposo vegetativo e per portarla ad una nuova fioritura.

Tuttavia la pianta tollera anche le basse temperature purchè il terreno venga mantenuto asciutto. Riesce infatti a resistere fino a -5 ° C o meno per brevi periodi di tempo.

Luce

La Coryphantha ama la luce quindi va collocata in una posizione molto soleggiata o in semi-ombra.

Terriccio

Il terreno ideale è quello specifico per cactacee formato da una miscela di terra concimata, sabbia grossolana e ghiaia.

E’ importante assicurare alla pianta un buon drenaggio.

Annaffiatura

Come quasi tutte le piante grasse la Coryphantha è molto sensibile all’irrigazione eccessiva, necessita quindi di poche annaffiature, anche nei periodi più caldi. Durante i mesi inveranali, poi, il terriccio deve rimanere quasi asciutto.

Moltiplicazione

La forma globosa della Coryphantha rende quasi impossibile la riproduzione per talea. Ci si orienta quindi per la propagazione per seme.

I semi vanno interrati in una miscela di terriccio molto leggero che va tenuto costantemente umido, in una posizione ombreggiata ad una temperatura sopra i 20°C .

Alcune specie del genere producono alla base dei polloni che è possibile prelevare ed usare per la moltiplicazione. In tal modo si riducono i tempi rispetto a quelli che occorrono per la moltiplicazione per seme.

Nei mesi più caldi quindi si asportano le piccole piantine che crescono alla base del fusto generatrice.

Concimazione

A partire dal mese di maggio fino ad agosto si possono usare dei fertilizzanti specifici

Abbinamenti con altre piante

In linea di massima si possono creare armoniosi abbinamenti abbinando la Coryphantha con altre succulente, tuttavia occorre tenere presenti le esigenze colturali, soprattutto quelle relative alla luce, delle piante che si decide di consociare.

Altri Consigli per la cura

La Coryphantha è caratterizzata da radici a fittone che scendono piuttosto in profondità, quindi necessita di contenitori adatti.

Parassiti, malattie ed altre avversità


Coryphantha elephantidens Leonora Enking CC BY-SA 2.0

La Coryphantha non è particolarmente soggetta a malattie o parassiti, non ha grandi nemici se non il ragnetto rosso che potrebbe attaccarla.

Le uniche cose di cui ha bisogno sono un clima temperato e un terreno ben drenato. E’ importante evitare i ristagni idrici e le annaffiature eccessive perché potrebbero provocare dei seri danni alle piante. Si tratta di errori di coltivazione frequenti per le piante grasse.

Il ristagno idrico rappresenta infatti la prima causa di muffe e marciumi radicali ed è un problema frequente nel caso di piante coltivate in appartamento dove le temperature non sono molto alte e quindi resta contenuta l’evapotraspirazione del terreno.

Il primo accorgimento da adottare è quindi il drenaggio e la correttezza delle irrigazioni.


Curiosità

Questa pianta grassa è originaria delle zone desertiche americaneì. Le origini del nome Coryphantha derivano dal greco “koriphe”che significa sommità, e “anthis” che significa fiore, cioè, che porta sulla sommità della pianta il suo fiore.

Linguaggio dei Fiori

Come per tutte le piante grasse, anche ilsignificato della Coryphantha è da ricondurre alla capacità di resistere alle avversità.

Libri sulla Coryphantha

Se volete cimentarvi nella lettura di qualche libro in questo articolo troverete molti consigli di lettura sulle piante grasse.

Articoli correlati che possono interessarti

L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 2 Media: 3]

Vuoi fare una domanda? Vuoi dire la tua? Ti serve aiuto o consigli?

Fai la tua domanda sul nostro gruppo FACEBOOK (clicca qui)


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.