trinidad scorpion

Peperoncino Trinidad Scorpion

Il Trinidad Scorpion rientra nel gruppo dei peperoncini super hot, tra i quali si fa notare per il suo sapore leggermente fruttato. Sulla Scala Scoville occupa posizioni molto alte, ma basse sulla scala delle difficoltà di coltivazione. Questo “piccante scorpione” può essere facilmente coltivato in ogni parte del mondo e non necessità di particolari attenzioni. Un frutto dal sapore unico e dalla forma aggressiva: questo è il Trinidad Scorpion.


Amaryllis

Chi non ha mai sentito parlare di Amaryllis belladonna? La specie appartiene ad un genere di bulbose che spesso viene confuso con l’Hippeastrum. Coltivare l’Amaryllis non è difficile, ma un po’ più complicato è riuscir a far chiarezza dal punto di vista tassonomico. Differenze a parte, il genere di riferimento raggruppa poche specie in grado di incantare con i loro bellissimi fiori.


Kentia (Howea)

Con il nome comune “Kentia” si identifica un genere di palme appartenenti alla famiglia delle Arecaceae, l’Howea. Le due specie di Howea possono essere coltivare in vaso e sono tra le piante ornamentali più apprezzate per rendere unici gli ambienti della casa. Facili da coltivare e dalla lenta crescita. Le Kentia sono piante dall’aspetto elegante e che riusciranno a dare un tocco esotico ad ogni casa.


Heuchera

L’Heuchera è un genere che comprende circa 50 specie e nel quale rientrano tantissime varietà e ibridi dai colori spettacolari. Il punto di forza di queste piante è il fogliame decorativo che può assumere tonalità più scure o chiare e che sempre offre la possibilità di valorizzare in modo straordinario giardini rocciosi o aiuole di vario genere. Tutte le specie sono facili da coltivare (sia in piena terra, sia in vaso) e bastano pochissime accortezze per veder crescere, in breve tempo, piante forti e con una folta chioma.


Ragnetto Rosso sulle piante: cos’è, come identificarlo e come combatterlo

Il Ragnetto Rosso (Tetranychus urticae) è uno dei più pericolosi fitofagi delle piante orticole, ma può attaccare anche piante ornamentali coltivate in piena terra o in vaso. Gli attacchi sono frequenti durante il periodo estivo quando il livello di umidità è più basso. Un acaro di piccole dimensioni che può provocare effetti devastanti a causa della sua velocità di riproduzione (in pieno campo questo fitofago è in grado di compiere 8-10 generazioni ogni anno). Punge e succhia la linfa dalle foglie che in breve tempo inizieranno a seccare e cadere. Riconoscerlo e intervenire tempestivamente è l’unico modo per salvare la pianta. Tanti sono i rimedi naturali ai quali si affiancano quelli chimici da utilizzare in caso di infestazione dilagante.


Peperoncino di Cayenna

Il peperoncino di Cayenna è una delle più diffuse varietà della specie Capsicum annuum. Facile da coltivare e pronto a trasformare qualsiasi piatto in un capolavoro. Viene solitamente consumato dopo un processo di essiccazione e macinazione. Rientra tra gli ingredienti più gettonati per rendere irresistibili salse piccanti di ogni tipo.


Peperoncino Tabasco

Il peperoncino Tabasco, varietà della specie Capsicum frutescens, è l’ingrediente principale dell’omonima salsa conosciuta in tutto il mondo. Coltivare questa pianta, in vaso o in piena terra, non è difficile e si ha la grande possibilità di avere sempre a disposizione una eccellente qualità di peperoncino per impreziosire ogni piatto.


paprika

Paprika

La Paprika è una delle spezie più amate in tutto il mondo, ma pochi ne conoscono le origini. Dolce o piccante: le miscele che si possono preparare con diverse qualità di peperoncini sono davvero tante e tutte in grado di esaltare in modo straordinario qualsiasi piatto a base di carne, pesce o verdure. Come si prepara la Paprika? L’unica cosa da fare, per essere sicuri di apprendere le vere tecniche che hanno portato alla nascita di questa buonissima spezia rossa dalle incredibili proprietà, è chiedere ai contadini ungheresi.


Come allontanare le cimici dalle piante: alcuni semplici rimedi

Le cimici possono apparire come degli innocui insetti, ma nel loro piccolo nascondono grandi potenzialità distruttive. Amano nidificare tra le foglie delle piante e pungerle per nutrirsi. Anche gli esemplari ancora nella fase giovanile (neanidi) sono fitofagi. Il pericolo per le piante da frutto, per gli ortaggi e per le più belle specie da fiore è davvero alto, ma per fortuna è possibile sfruttare dei validi rimedi naturali (e non solo) per allontanare definitivamente la minaccia.


Realizzare un incantevole giardino d’acqua in 3 step

Realizzare un giardino d’acqua è il miglior modo per valorizzare gli spazi esterni. L’acqua riesce sempre, con naturale eleganza, a trasformare qualsiasi giardino. Con le vasche preformate in vetroresina o con i più resistenti teli in PVC è possibile realizzare progetti unici e meravigliosi. La forma, le pietre da utilizzare, i giochi d’acqua e le piante: la fantasia può correre veloce in molteplici direzioni. Tuttavia, è sempre bene seguire alcuni pratici consigli per non ritrovarsi in spiacevoli situazioni durante i lavori o subito dopo.


Capsicum baccatum

La specie Capsicum baccatum è la più diffusa in molti Stati dell’America del Sud, specialmente in Bolivia e Perù. Facile da coltivare e particolarmente produttiva: i piccoli frutti, che in alcune varietà assumo forme davvero strane, hanno una piccantezza medio-bassa (non superano mai i 30.000-50.000 SHU) e sono utilizzati per esaltare pietanze di ogni tipo.


Come realizzare un giardino roccioso, alcuni consigli

Il giardino roccioso è adattabile a qualsiasi spazio e può essere completato da tantissime piante diverse, da scegliere in base ai propri gusti personali e alla zona in cui si vive. Il rock garden, così come la chiamano gli inglesi, non è altro che una riproduzione di un ambiente montano. Rocce utilizzate per creare dislivelli e terrazzamenti, piccole pietre per delineare le aiuole e tanti ciottoli per un tocco di eleganza. Il giardino roccioso non è solo composto da piante grasse e cactus, ma sono tantissime le specie che si possono utilizzare per creare un suggestivo angolo verde.


Hymenocallis

Hymenocallis è un genere di piante che fa parte della colorata e numerosa famiglia delle Amaryllidaceae. Sono più di 50 le specie conosciute che possono essere coltivate in vaso, all’aperto o in appartamento, o direttamente in piena terra. Non è difficile coltivare queste bulbose tropicali nel nostro Paese, ma è importantissimo mettere a dimora i bulbi in un substrato leggero e drenante, nonché procedere a regolari interventi di annaffiatura. I fiori del Giglio Ragno, altro nome con cui vengono identificate alcune specie di Hymenocallis, sono davvero spettacolari: bianchi e con le estremità leggermente ricurve. L’originale eleganza e il dolce profumo sono i principali punti di forza di questi fiori.


Datura

Una pianta con bellissimi fiori e un fogliame decorativo, ma molto velenosa: questa è la Datura, conosciuta anche Trombone del Diavolo, Erba del Diavolo o Erba delle Streghe. La copiosa fioritura di ogni specie appartenente a questo genere consente di valorizzare grandi giardini o terrazzi quando coltivata in vaso. Rustica? Non proprio. Coltivare la Datura è semplice, ma è sconsigliata una coltivazione in piena terra quando si vive in zone dove l’inverno porta con sé basse temperature e gelate.


Capsicum pubescens

La specie Capsicum pubescens è da noi poco comune, anche se è quella più facile da coltivare perché in grado di resistere bene anche a basse temperature. Cresce nelle zone di montagna del Perù, Bolivia e Messico ed oggi coltivata in molte parti del mondo. La pianta è apprezzata per la sua rusticità, la facilità di coltivazione e per i frutti (di grandi dimensioni e a forma di mela) dal sapore leggermente fruttato e una piccantezza mai eccessiva.