Heuchera

L’Heuchera è un genere che comprende circa 50 specie e nel quale rientrano tantissime varietà e ibridi dai colori spettacolari. Il punto di forza di queste piante è il fogliame decorativo che può assumere tonalità più scure o chiare e che sempre offre la possibilità di valorizzare in modo straordinario giardini rocciosi o aiuole di vario genere. Tutte le specie sono facili da coltivare (sia in piena terra, sia in vaso) e bastano pochissime accortezze per veder crescere, in breve tempo, piante forti e con una folta chioma.


Ragnetto Rosso sulle piante: cos’è, come identificarlo e come combatterlo

Il Ragnetto Rosso (Tetranychus urticae) è uno dei più pericolosi fitofagi delle piante orticole, ma può attaccare anche piante ornamentali coltivate in piena terra o in vaso. Gli attacchi sono frequenti durante il periodo estivo quando il livello di umidità è più basso. Un acaro di piccole dimensioni che può provocare effetti devastanti a causa della sua velocità di riproduzione (in pieno campo questo fitofago è in grado di compiere 8-10 generazioni ogni anno). Punge e succhia la linfa dalle foglie che in breve tempo inizieranno a seccare e cadere. Riconoscerlo e intervenire tempestivamente è l’unico modo per salvare la pianta. Tanti sono i rimedi naturali ai quali si affiancano quelli chimici da utilizzare in caso di infestazione dilagante.


paprika

Paprika

La Paprika è una delle spezie più amate in tutto il mondo, ma pochi ne conoscono le origini. Dolce o piccante: le miscele che si possono preparare con diverse qualità di peperoncini sono davvero tante e tutte in grado di esaltare in modo straordinario qualsiasi piatto a base di carne, pesce o verdure. Come si prepara la Paprika? L’unica cosa da fare, per essere sicuri di apprendere le vere tecniche che hanno portato alla nascita di questa buonissima spezia rossa dalle incredibili proprietà, è chiedere ai contadini ungheresi.


Come allontanare le cimici dalle piante: alcuni semplici rimedi

Le cimici possono apparire come degli innocui insetti, ma nel loro piccolo nascondono grandi potenzialità distruttive. Amano nidificare tra le foglie delle piante e pungerle per nutrirsi. Anche gli esemplari ancora nella fase giovanile (neanidi) sono fitofagi. Il pericolo per le piante da frutto, per gli ortaggi e per le più belle specie da fiore è davvero alto, ma per fortuna è possibile sfruttare dei validi rimedi naturali (e non solo) per allontanare definitivamente la minaccia.


Realizzare un incantevole giardino d’acqua in 3 step

Realizzare un giardino d’acqua è il miglior modo per valorizzare gli spazi esterni. L’acqua riesce sempre, con naturale eleganza, a trasformare qualsiasi giardino. Con le vasche preformate in vetroresina o con i più resistenti teli in PVC è possibile realizzare progetti unici e meravigliosi. La forma, le pietre da utilizzare, i giochi d’acqua e le piante: la fantasia può correre veloce in molteplici direzioni. Tuttavia, è sempre bene seguire alcuni pratici consigli per non ritrovarsi in spiacevoli situazioni durante i lavori o subito dopo.


Come realizzare un giardino roccioso, alcuni consigli

Il giardino roccioso è adattabile a qualsiasi spazio e può essere completato da tantissime piante diverse, da scegliere in base ai propri gusti personali e alla zona in cui si vive. Il rock garden, così come la chiamano gli inglesi, non è altro che una riproduzione di un ambiente montano. Rocce utilizzate per creare dislivelli e terrazzamenti, piccole pietre per delineare le aiuole e tanti ciottoli per un tocco di eleganza. Il giardino roccioso non è solo composto da piante grasse e cactus, ma sono tantissime le specie che si possono utilizzare per creare un suggestivo angolo verde.


Hymenocallis

Hymenocallis è un genere di piante che fa parte della colorata e numerosa famiglia delle Amaryllidaceae. Sono più di 50 le specie conosciute che possono essere coltivate in vaso, all’aperto o in appartamento, o direttamente in piena terra. Non è difficile coltivare queste bulbose tropicali nel nostro Paese, ma è importantissimo mettere a dimora i bulbi in un substrato leggero e drenante, nonché procedere a regolari interventi di annaffiatura. I fiori del Giglio Ragno, altro nome con cui vengono identificate alcune specie di Hymenocallis, sono davvero spettacolari: bianchi e con le estremità leggermente ricurve. L’originale eleganza e il dolce profumo sono i principali punti di forza di questi fiori.


Datura

Una pianta con bellissimi fiori e un fogliame decorativo, ma molto velenosa: questa è la Datura, conosciuta anche Trombone del Diavolo, Erba del Diavolo o Erba delle Streghe. La copiosa fioritura di ogni specie appartenente a questo genere consente di valorizzare grandi giardini o terrazzi quando coltivata in vaso. Rustica? Non proprio. Coltivare la Datura è semplice, ma è sconsigliata una coltivazione in piena terra quando si vive in zone dove l’inverno porta con sé basse temperature e gelate.


Brugmansia

La Brugmansia è una pianta affascinante: portamento arbustivo e grandi fiori dal delicato profumo. Le specie appartenenti all’omonimo genere hanno origini tropicali e subtropicali e possono raggiungere anche considerevoli dimensioni quando coltivate in piena terra. Non è difficile prendersene cura e regalano sempre uno spettacolo davvero straordinario. Il clima mediterraneo è perfetto per la coltivazione del “trombone degli angeli”.


Lampade e luci per coltivare le piante indoor

Coltivare le piante indoor non è più un problema con le sofisticate lampade a led. Dai vecchi sistemi a incandescenza si è passati alle lampade HID, per poi attraccare nel sicuro porto dei LED. La coltivazione indoor non è un campo esclusivo in cui operano solo esperti professionisti, ma con le giuste tecniche, qualche accortezza in più rispetto ai tradizionali metodi di coltivazione e con i migliori sistemi di illuminazione è possibile ammirare meravigliose fioriture durante tutto l’anno o mangiare delle ottime verdure anche fuori stagione.


Che differenza c’è tra Genere, specie, sottospecie, varietà e cultivar?

È facile fare confusione quando si parla di classificazione botanica. Genere, specie, sottospecie, varietà, cultivar, ibrido sono termini che possono portare fuori strada i meno esperti, ma fondamentali per capire le differenze tra le diverse piante e collocarle, classificandole, in un preciso gruppo. Facciamo un po’ di chiarezza e cerchiamo di capire le differenze tra le varie categorie, senza allontanarci troppo dalla nomenclatura scientifica utilizzata.


Ornithogalum (Ornitogallo)

L’Ornithogalum è una bulbosa da fiore apprezzata per le bellissime fioriture e per la facilità di coltivazione. Al genere appartengono numerose specie, alcune originarie del continente europeo, altre originarie dell’Asia e dell’Africa. L’eleganza dei fiori della Stella di Betlemme è unica ed è proprio per questo motivo che sono ampiamente utilizzati per la creazione di composizioni e bouquet da sposa. Una pianta ornamentale davvero affascinante, in grado di trasformare qualsiasi spazio all’aperto.


mirto

Mirto (Myrtus Communis)

Il Myrtus Communis, la più conosciuta specie di Mirto, è una pianta che cresce spontanea nelle regioni più calde del nostro Paese. Valorizza la macchia mediterranea con i suoi colori ed il suo intenso profumo. Una pianta ben conosciuta anche nell’antichità: tante le leggende del mondo greco, tanti i significati nell’Antica Roma. Una pianta dalla selvaggia bellezza, ma che può essere coltivata con facilità anche nel giardino di casa o direttamente in grandi vasi quando le condizioni climatiche lo permettono. Il Mirto è una pianta affascinante dalla quale si ricava non solo un ottimo liquore: tanti gli usi delle foglie e delle bacche anche in cucina.


Coltivazione Stevia Rebaudiana

Stevia rebaudiana

La Stevia rebaudiana è la specie più diffusa del genere di riferimento. Ha incredibili proprietà ed è conosciuta come il più salutare dolcificante naturale in grado di sostituire in tutto e per tutto lo zucchero. È una pianta che può essere facilmente coltivata anche a casa, sia in vaso che in piena terra. Non ama le basse temperature e le gelate invernali, ma per il resto sono davvero poche le accortezze da tenere per avere delle piante sane e… buone. La Stevia è davvero incredibile.


come coltivare il Fiordaliso

Fiordaliso

Biennale rustica, coltivata anche come annuale. Il Fiordaliso (Centaura Cyanus) è una pianta che cresce spontaneamente anche nelle regioni italiane che si affacciano sul Mediterraneo. È una specie facilissima da coltivare e che in primavera riesce ad incantare con i suoi spettacolari fiori azzurri o blu. Negli anni, tante sono state le ibridazioni ottenute da numerose varietà orticole a fiori grandi, semidoppi, semplici o doppi. In vaso o in giardino? Nessun problema, con pochissime accortezze è possibile coltivare questa specie in qualsiasi luogo e con ottimi risultati.


coltivazione iris

Iris

L’Iris è una pianta rizomatosa con fiori eleganti e delicati a 6 petali, setosi e vellutati, e sorretti da steli rigidi. Facile da coltivare: sono tantissime le specie e le varietà che si adattano perfettamente al clima del nostro Paese per una coltivazione in vaso o in piena terra. Iris: un fiore meraviglioso e simbolo della città di Firenze.


come e quando rigenerare il prato

Come rigenerare il prato, alcuni consigli

Quando e come rigenerare il prato? Per avere un giardino perfetto, con fiori sparsi in ogni angolo e un vigoroso prato verde, è opportuno portare a termine delle operazioni ben precise. Dopo il freddo inverno o dopo una calda estate il prato può mostrare alcuni segni di sofferenza: ingiallimento e zone diradate sono i principali campanelli di allarme che fanno capire che il momento di correre ai ripari è arrivato.