Oreocereus

Oreocereus cielsianus 1

Originari delle Ande, i “cactus di montagna” sono piante pittosto piccole, colonnari o cespitose. Hanno 10-15 coste che presentano ingrossamenti in corrispondenza delle areole. Sono caratterizzati da lunghi peli biancastri che ricoprono come una pelliccia più o meno fitta la pianta, soprattutto nella parte superiore. Dalla peluria spuntano forti spine giallastre.

FIORITURA: I fiori spuntano all’apice e sono generalmente rossi.

LUCE: Hanno bisogno di molta luce brillante e anche del sole diretto (ma non d’estate).

ACQUA: Annaffiateli poco (quasi nulla) durante la stagione invernale e manteneteli appena umidi durante i mesi più caldi.

TEMPERATURA: Sopportano temperature molto basse, ma non l’umidità.

CONCIME: Durante il periodo vegetativo fertilizzare con dello stallatico ben maturo.

CONSIGLI: Utilizzare un substrato composto da terreno fertile con aggiunte di sabbia grossolana per favorire il drenaggio. Per una buona crescita, è necessario rinvasare ogni anno le piante giovani. La moltiplicazione avviene per talee da prelevare dalla parte apicale in primavera.

CURIOSITA’: Pianta originaria dell’America settentrionale, Perù, Bolivia, Argentina, Cile. Sono piante molto longeve e resistenti. Il suo nome deriva dal greco “òros” (montagna). Nel suo habitat naturale può raggiungere un metro di altezza.

Oreocereus cielsianus 2

Articoli correlati che possono interessarti

L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 3 Media: 4.7]

Vuoi fare una domanda? Vuoi dire la tua? Ti serve aiuto o consigli?

Fai la tua domanda sul nostro gruppo FACEBOOK (clicca qui)


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.