Rose tappezzanti o coprisuolo

Rose tappezzanti-
Rose tappezzanti- Foto di Michael GarlickCC BY-SA 2.0

Gli inglesi le chiamano Groundcover perché non è che tappezzano il terreno, lo coprono nel vero senso della parola. Sono le Rose tappezzanti con portamento prostrato o semiprostrato, che crescono in larghezza piuttosto che in altezza.

Le rose tappezzanti sono piante arbustive dal portamento basso e dal fogliame fitto. Alcune hanno l’aspetto di veri e proprio cuscini, tondi e compatti, altre producono rami striscianti molto lunghi che vagabondano sul terreno occupando tutto lo spazio disponibile.

Hanno foglie generalmente piccole, lucide e sane. Producono fiori semplici o più importanti, che vantano colori più disparati e che sono talvolta profumati. Proprio per la loro vigorosità le tappezzanti a rami striscianti che emettono radici a mano a mano che si allungano, vanno controllate nella loro invadenza con potature a fine inverno che consistono nel tagliare i rami eccessivamente cresciuti in corrispondenza di una gemma rivolta verso l’alto.

Per le loro caratteristiche queste rose sono perfette per rivestire pendii nudi, scarpate e muretti o da disporre alla base di altri rosai o di arbusti più alti e sguarniti al piede. Si possono anche coltivare in contenitori sufficientemente ampi, lasciandole livere di ricadere o per formare aiuole.

Classificazione Botanica

Le rose tappezzanti non fanno parte di una classe botanicamente ben definita poiché hanno origini molto diverse e talmente complesse che talvolta è impossibile ricostruirne la genealogia. Ovviamente appartengono al meraviglioso genere Rosa.

Principali varietà

Sono tantissime le varietà di rose tappezzanti, eccone alcune:

Berenice

Rose tappezzanti: Berenice
Rose tappezzanti: Berenice – foto di Salicyna CC BY-SA 4.0

Si tratta di una varietà dai fiori rosa, completamente priva di spine e per questo particolarmente indicata per la coltivazione in vaso

Little Buckaroo

E’ una varietà continuamente in fiore che produce corolle doppie, rosse, con il centro bianco, leggermente profumate.

Pink Flower Carpet

Produce foglie semipersistenti e fiori in mazzi di colore rosa intenso

Seam Foam

Rose tappezzanti: Sea Foam
Rose tappezzanti: Sea Foam – Foto di Андрей Корзун (Kor!An)CC BY-SA 3.0

Si tratta di uno splendido rosaio che arriva a misurare 3 metri di larghezza e che è caratterizzato da una fioritura quasi esagerata con fiori bianco crema riuniti in mazzi. Una rosa vigorosa, sana, resistente, affidabile dal portamento tappezzante o ricadente. Il fogliame e’ piccolo, verde scuro, lucido; i rami sono arcuati, ricadenti, morbidi. La fioritura continua ed abbondante arriva fino ai primi geli. A partire da maggio i rami si ricoprono di una miriade di piccoli fiori bianco crema, pieni riuniti in mazzetti, leggermente sfumati di rosa nel momento in cui invecchiano.

Tesorino

Ha un portamento più compatto non strisciante ma allargato. Presenta numerosi fiori con diametro di 3 centimetri, di colore rosa, che sbocciano ininterrottamente fino alle soglie dell’inverno nei climi più miti.

White Bells

Si tratta di una rosa miniatura che puà essere coltivata come tappezzante. E’ caratterizzata da minuscoli fiori bianchi.

Tra le principali varietà rosse citiamo la Black Forest Rose, la Drawn Cover e la Sevillana. Tra quelle

Avon

Rose tappezzanti Avon
Rose tappezzanti Avon- Foto di Libby norman CC BY-SA 3.0

Una tappezzante dalla rifiorenza continua introdotta nel 1992. E’ caratterizzata da un fogliame sano, verde scuro, di ridotte dimensioni e forma una fitta vegetazione. Produce piccoli fiori che si dischiudono da boccioli rosa scuro, semidoppi, bianco puro con evidenti stami gialli centrali ed hanno una fragranza leggera. E’ adatta alla coltivazione in vaso.

Blanc Meillandecor

Ha una crescita rapida e vigorosa, e forma un bel cespuglio verde scuro lucente, compatto, tondeggiante, fitto, ideale come coprisuolo. Arriva a misurare 50/80 centimetri di altezza e si allarga anche fino a 120 cm ed ha una certa tendenza a “sparare” dei rami lunghi. Produce fiori  bianco puro, grandi e pieni, con oltre di 60/70 petali disposti come le rose antiche. I fiori sbocciano in mazzi di 3-5 fiori e ricoprono completamente l’arbusto. Tollera la mezz’ombra, ma al sole ha una fioritura piu’ intensa e manifesta una resistenza alle malattie più marcata.

Les Quatres Saisons

Rose tappezzanti: Quatre Saisons
Rose tappezzanti: Quatre Saisons – Foto di A. BarraCC BY-SA 3.0

Un robusto cespuglio coprisuolo, ricadente, rifiorente, molto resistente alle malattie e alla pioggia. Produce da 4 a 20 fiori per ramo di colore rosa chiaro, pieni, quartati adornati da piu’ di 100 petali, larghi 8 cm. Il fogliame e’ denso, coriaceo, verde scuro. Ha un portamento semi-sarmentoso e strisciante, con i suoi lunghi rami, che raggiungono anche 1,5 metri, ed e’ in grado di ricoprire in breve tempo muri e scarpate.

Rodin

Un fiorifero cespuglio paesaggistico tappezzante che produce fiori rosa intenso semi-doppi, riuniti in mazzetti e si schiariscono progressivamente. Il fogliame e’ rigoglioso, sano, verde scuro. Ama posizioni soleggiate dove fiorisce al meglio.

Surrey

Si tratta di una tra le coprisuolo moderne piu’ usate. Produce una profusione di leggiadri fiori rosa tenue con centro piu’ scuro. I fiori sono doppi, piccoli a coppa aperta, dalla fragranza leggera e sbocciano a mazzetti da maggio fino in autunno. E’ considerata una tappezzante di media taglia.

Fioritura

Rose tappezzanti: Sea Foam
Rose tappezzanti: Sea Foam – Foto di Андрей Корзун (Kor!An)CC BY-SA 3.0

La fioritura delle rose tappezzanti è lunga e copiosa e si protrae fino all’inverno. In qualche specie è primaverile. Le rose tappezzanti sono anche molto resistenti e questo potenzia la resa dei fiori e dei loro colori.

I fiori delle rose tappezzanti sono variamente e intensamente colorati. I colori virano dal rosso brillante, al salmone, fino al bianco ed al classico rosa. Ci sono varietà di rose tappezzanti rosso lampone. Ma non sono solo i colori a rendere speciali le rose tappezzanti, ma anche le forme ed i colori, che possono essere grandi, con petali doppi e semidoppi o a forma di coppa.

Consigli per la coltivazione delle rose tappezzanti

Le rose tappezzanti richiedono una bassa manutenzione, sono molto fiorifere, rustiche, resistenti alle malattie e rapide nella crescita. Per tutte queste caratteristiche possono essere scelte anche dai neofiti e chi ha poca esperienza con la coltivazione delle rose.Si possono coltivare in vaso o a pieno campo.

Coltivazione in vaso

I rosai tappezzanti possono essere creati anche in vaso, disponendoli in modo tale da garantire quell’effetto di copertura tipico di queste rose.

Coltivazione in piena terra

I rosai tappezzanti in giardino possono esprimere tutta la loro indescrivibile bellezza. Grazie al portamento tappezzante delle rose, possono decorare e coprire spazi vuoti, come scarpate e muretti, o decorare balconi. La loro crescita fitta e bassa consente di creare bordure colorate e di riempire, con una vera e propria cascata di fiori, ogni tipo di suolo. Prima della messa a dimora, occorre lavorare il terreno e vangarlo fino ad una profondità di circa trentacinque centimetri.

Dopodiché si scaverà una buca profonda e larga, che andrà coperta con un po’ di terriccio a cui sarà aggiunto del letame e a cui andranno inserite le rose, a questo punto la buca andrà ben coperta bene con le rose e il terreno andrà compattato delicatamente. Dopo la messa a dimora delle piante, si dovrà annaffiare molto bene.

Coltivazione in terrazzo

Le rose tappezzanti sono adatte per creare bordure colorate, o pareti fiorite su muretti e balconi.

Temperatura

Le rose tappezzanti resistono alle temperature rigide.

Luce

Le varietà a fioritura primaverile vanno coltivate a mezz’ombra per non perdere la loro rigogliosa tonalità cromatica.

Terriccio

Le Rose coprisuolo non hanno particolari esigenze rispetto al terreno che si potrà “compensare” aggiungendo humus in caso di terreno sabbioso e torba in caso di terreno argilloso. Prima di piantare le rose, il terreno va sempre preparato e vangato.

Annaffiatura

Rose tappezzanti: Sea Foam
Rose tappezzanti: Sea Foam – Foto di Андрей Корзун (Kor!An)CC BY-SA 3.0

Le rose hanno bisogno di un terreno fresco, dotato di una moderata ma costante umidità, anche se sopportano una relativa aridità meglio dei ristagni d’acqua, responsabili di asfissia e marciume delle radici. Durante l’inverno le piante adulte a riposo non hanno bisogno di annaffiature ma qualora si verificasse un periodo particolarmente mite e siccitoso è opportuno mantenere il terreno leggermente umido per evitare la disidratazione delle radici più giovani.

L’acqua va somministrata lentamente ed in profondità in quanto distrubuzioni d’acqua frequenti e superficiali non risultano utili nei periodi caldi e siccitosi, in quanto l’acqua è destinata ad una rapida evaporazione prima che le radici abbiano il tempo di assorbirla. Inoltre bagnando poco e spesso si stimola l’apparato radicale a svilupparsi in superficie con il pericolo di disidratazione e danneggiamento.

Moltiplicazione

Le rose coprisuolo si possono propagare per talea o per propaggine

Le talee si prelevano dalle pianta madre, quando la pianta non è in fioritura.
Occorre tagliare una porzione di stelo lunga circa 15-25 cm lasciando attaccate solo 3 foglie al rametto. Vanno eliminati tutti i germogli, i boccioli, i fiori, le spine. La talea va immersa in una polvere o terreno, ricco di ormoni, in maniera tale da stimolare la fuoriuscita delle radici. Nel momento in cui iniziano a spuntare le prime radici, è possibile invasare la tale di rosa tappezzante ed attendere la sua crescita.

Ad inizio estate si può invece eseguire la propagazione per propaggine si esegue, selezionando dalla pianta di rosa rampicante uno stelo flessibile. Si piega lo stelo verso il basso, cercando però di mantenerlo in ogni modo attaccato alla sua pianta madre.

Si sotterra per bene, tenendolo fermo al terreno con dei ganci e avendo cura che i germogli siano in posizione del tutto eretta.
Nel momento in cui iniziano a spuntare le radici in questa sezione ecco che si sono ottenuto delle nuove piante di rosa.

Concimazione

Sono piante che richiedono un abbondante nutrimento per cui la concimazione che si somministra al momento dell’impianto viene rapidamente esaurita. A partire quindi dal secondo anno fino al termine dell’inverno, dopo la potatura, occorre provvedere a reintegrare gli elementi nutritivi con una concimazione di copertura.

Potatura

Rose tappezzanti: Quatre Saisons
Rose tappezzanti: Quatre Saisons – Foto di Stan Shebs CC BY-SA 3.0

La potatura delle rose coprisuolo si effettua appena il freddo intenso è finito, prima che la ripresa vegetativa abbia inizio. Nel momento in cui le giornate invernali diventano meno fredde, verso febbraio, si può iniziare a pensare di potare le rose tappezzanti.

Il taglio di potatura è quasi sempre molto intenso e profondo poiché le tappezzanti hanno sempre un buon getto e devono comunque restare ad un’altezza contenuta.

Abbinamenti con altre piante

Possono convivere felicemente anche con altre piante: dalla classica Lavanda alla Nepeta, dalla vaporosa Gipsofila ai solari Eliantemi. Sono numerose le erbacee che si possono accostare alle rose evidenziandone il fascino. Ci sono piante, come gli Allium, che sono indicate per tenere lontani gli afidi dai rosai.

Altri Consigli per la cura

Le rose tappezzanti sono adatte per la creazione di aiuole e bordure tra le varietà più compatte ed ordinate.

La fine dell’inverno rappresenta un buon periodo anche per concimare il roseto, che andrà arricchito con del concime organico o minerale da mettere sotto lo strato pacciamante

Parassiti, Malattie ed altre Avversità

Queste rose sono molto resistenti ai parassiti ed alle malattie ed è per questo che si prestano alla creazione di rosai o roseti.

Curiosità

Rose tappezzanti: Sea Foam
Rose tappezzanti: Sea Foam – Foto di Salicyna CC BY-SA 4.0

La maggior parte delle varietà sono resistenti allo stress ed all’inquinamento ed è anche per questo motivo che vengono ampiamente utilizzate nella realizzazione di bordure ed aiuole in giardini pubblici e strade. Luoghi soggetti ad un elevato stress provocato dal frequente utilizzo e dalla presenza di bambini e animali.

Linguaggio dei Fiori

Le rose nel linguaggio dei fiori parlano attraverso i loro colori. La rossa rossa è simbolo di amore e passione, la rosa di colore rosa parla di amicizia, affetto, stima, la rosa bianca racconta di un amore puro ed esprime eleganza, la rosa gialla parla di allegria o palesa gelosia.

Altre pagine dedicate alle rose

Articoli correlati che possono interessarti

L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 4 Media: 4.8]

Vuoi fare una domanda? Vuoi dire la tua? Ti serve aiuto o consigli?

Fai la tua domanda sul nostro gruppo FACEBOOK (clicca qui)


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.