Callirhoe involucrata

Callirhoe involucrata
Callirhoe involucrata- foto di Stan ShebsCC BY-SA 3.0

Nota anche come Papavero e malva viola per la somiglianza con i papaveri, la Callirhoe involucrata è una perenne originaria degli Stati Uniti sudoccidentali e centrali, in particolare del Missouri, dove cresce in terreni aridi e rocciosi nei campi, nelle praterie e lungo i margini delle strade.

Si tratta di una pianta resistente alla siccità ed al freddo, apprezzata per i suoi bellissimi fiori magenta molto luminosi che ricordano delle piccole coppe di vino. Cresce su terreni rocciosi e aridi nelle praterie, nei campi e lungo i bordi delle strade.

La Callirhoe involucrata presenta un fogliame basso che produce diversi steli centrali prominenti simili a viti e che, da metà primavera all’autunno, è sormontato da fiori di un brillante viola.

Le foglie sono alterne, picciolate e misurano fino a 2 cm di lunghezza e fino a 2 cm di larghezza. Hanno piccioli lunghi 5-9 cm. I fiori sono racemi che contano 4-10 fiori portati su lunghi peduncoli.

Classificazione botanica

La Callirhoe involucrata è una specie del genere Callirhoe della famiglia delle Malvaceae, sottofamiglia Malvoideae, tribù Malveae.

Alla tribù delle Malveae appartengono generi ben conosciuti come la Malva (es Malva sylvestris), l’Abuliton, l’Alcea (es. Alcea rosea).

Fioritura

La Callirhoe involucrata dall’inizio della primavera fino a tutta l’estate fiorisce copiosamente regalando fiori composti da 5 petali color magenta intenso e da un calice verde biancastro. I fiori una volta giunti a maturazione, si espandono verso l’esterno.

Consigli per la coltivazione della Callirhoe involucrata

Callirhoe involucrata
Callirhoe involucrata- foto di peganumCC BY-SA 2.0

Si coltiva facilmente in terreni ben drenati e in pieno sole. Cresce bene da seme e, in condizioni ottimali di coltivazione, può autoseminarsi in giardino.

Ha una buona tolleranza alla siccità grazie alla lunga radice a fittone che, tuttavia, rende difficile il trapianto degli esemplari consolidati.

È adatta come copertura del terreno, per bordure, giardini rocciosi, giardini di piante autoctone, giardini selvatici, aree naturalizzate o prati.

Coltivazione in vaso

La Callirhoe involucrata può essere coltivata facilmente anche in vaso e in cesti appesi riempiti di terriccio fresco e sciolto. I rinvasi non sono graditi, per questo è bene optare per un vaso sufficientemente profondo e largo.

Coltivazione in piena terra

Callirhoe involucrata
Callirhoe involucrata- foto di Stan ShebsCC BY-SA 3.0

In piena terra la Callirhoe involucrata va collocata in pieno sole, in un terreno ben drenato.

Coltivazione in terrazzo

Gli esemplari allevati in vaso possono decorare terrazzi e balconi. Si deve scegliere una posizione dove la pianta possa ricevere le adeguate ore di sole.

Temperatura

Tra i vantaggi della Callirhoe involucrata c’è la resistenza alle basse temperature.

Luce

Questa pianta ama il pieno sole. Pertanto, è meglio coltivarla in una posizione dove possa ricevere la luce solare intensa. Tuttavia nei caldi pomeriggi estivi può essere spostata anche in un’area parzialmente ombreggiata.

Terriccio

La Callirhoe involucrata cresce meglio in un terreno da moderatamente umido a secco e ben drenato. L’intervallo di pH preferito è leggermente acido, da 6 a 6,5.

Annaffiatura

Va irrigata solo quando ci sono periodi di prolungata siccità

Moltiplicazione

Callirhoe involucrata
Callirhoe involucrata- foto di peganumCC BY-SA 2.0

La pianta può essere propagata per semi o talea.

La propagazione per talea si esegue in estate, si prelevano le talee e si interrano in un contenitore riempito da substrato sciolto formato da torba e sabbia in parti uguali. Il contenitore va mantenuto umido e va tenuto in un un luogo non esposto ai raggi diretti del sole, questo fino a che non avviene la radicazione.

La propagazione per semina si fa in autunno direttamente all’aperto. Se il clima non lo consente, si mettono a germinare i semi in semenzaio freddo fino a che le piante non sono maneggiabili. Generalmente in qualche mese avviene la germinazione.

Concimazione

La Callirhoe involucrata non ha bisogno di eccessivo nutrimento. In caso di terreni particolarmente poveri è possibile integrare con compost misto. Può giovare anche del concime organico al momento della messa a dimora.

Potatura

Callirhoe involucrata-
Callirhoe involucrata- foto di peganumCC BY-SA 2.0

Per facilitare la fioritura e l’emissione di nuovi getti a metà primavera è possibile potare gli steli a livello dei nodi.

Abbinamenti con altre piante

Questa sempreverde può essere abbinata a fiori selvatici, come il Phlox, il Coreopside e la Nepeta cataria.

Altri consigli per la cura

è fondamentale che il terreno in cui cresce sia ben drenato poiché i terreni scarsamente drenati e le innaffiature eccessive possono provocare il marciume radicale.

Parassiti, malattie ed altre avversità

Si tratta di una pianta piuttosto rustica che raramente è oggetti di attacchi parassitari o malattie. Lumache e roditori possono rispettivamente rovinare i teneri germogli e le radici.

Tra le malattie fungine teme la ruggine in caso di clima eccessivamente umido e il marciume delle radici se il terreno di coltivazione non è drenante.

Curiosità

Il nome del genere è un tributo alla figlia di Acheloo, un dio greco del fiume.
L’epiteto specifico significa “con un involucro”.

In Inghilterra questa pianta è chiamata Wine Cups in riferimento alla forma dei fiori simili a una coppa di vino

Tossicità e/o uso erboristico

Le sue foglie e le sue radici sono commestibili e anche il fittone era consumato come cibo nei tempi di carestia. La radice nella medicina popolare veniva impiegata come rimedio naturale contro il dolore.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche sono indicate a solo scopo informativo. Devono essere consigliate e prescritte dal medico.

Iscriviti alla newsletter

Compila il form per ricevere periodicamente novità dal nostro sito.

Altri articoli che possono interessarti

L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 1 Media: 5]


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.