Brunnera macrophylla

Brunnera macrophylla
Brunnera macrophylla- foto di Kor!AnCC BY-SA 3.0

La Brunnera macrophylla è una perenne rizomatosa originaria del Nord America.

Tende a formare dei cespugli striscianti di foglie ed arriva a misurare un’altezza di 40 – 50 centimetri. È caratterizzata da foglie grandi a forma di cuore, ruvide, di colore verde scuro e ricoperte da una corta peluria. Le foglie superiori più piccole sono ellittiche.

In primavera la Brunnera macrophylla si ricopre di piccoli fiori azzurri con centro bianco che ricordano i Non ti scordar di me. I fiori sbocciano in racemi ariosi e ramificati che si alzano al di sopra del fogliame su steli sottili

Può essere usata come tappezzante o come primo piano nelle bordure e nelle aiuole.

Classificazione botanica

La Brunnera macrophylla è una specie del genere Brunnera della famiglia delle Boraginaceae.

Principali varietà

Tra le varietà troviamo la Brunnera macrophylla ‘Langtress’ che si distingue per le foglie bordate di macchie argentate e la Brunnera macrophylla ‘Variegata’ che differisce dalla specie per le foglie sono screziate di crema. Altra varietà è la Brunnera macrophylla ‘Silver Heart’ una cultivar caratterizzata da foglie completamente argentate, grandi e tondeggianti. Produce e fiorellini bicolori, rosa e azzurri sulla stessa pianta.

Fioritura

La Brunnera macrophylla fiorisce in aprilemaggio regalando piccoli fiorellini azzurri.

Consigli per la coltivazione della Brunnera macrophylla

Ideale per aiuole ombreggiate, ai piedi di arbusti o sotto gli alberi.

Coltivazione in vaso

Questa pianta può essere coltivata anche in vaso avendo cura di mantenere sempre il terriccio leggermente umido. Il rinvaso della Brunnera si fa a fine inverno trasferendo la pianta in una fioriera  o in un vaso più largo contenente terriccio fresco, fertile e molto ben drenato.

Coltivazione in piena terra

Brunnera macrophylla
Brunnera macrophylla- foto di Agnieszka KwiecieńCC BY-SA 4.0

La Brunnera macrophylla preferisce un terreno costantemente umido e ricco di sostanza organica, ben drenato ed una zona ombreggiata in quanto il fogliame può bruciare al sole estivo.

Può essere coltivata in gruppi o massa come copertura del terreno, si rivela perfetta per le bordure, i giardini boschivi, le aree naturalizzate o lungo ruscelli o stagni.

Il periodo ideale per la messa a dimora è l’autunno o la fine dell’inverno. In fase di impianto è bene mantenere una distanza tra le piante di 50 cm. Si deve considerare che in condizioni di crescita ottimali le piante possono autoseminarsi, ma le piantine delle forme variegate possono non riprodursi o, meglio, possono perdere la variegatura.

Coltivazione in terrazzo

Gli esemplari allevati in vaso possono decorare terrazzi e balconi.

Temperatura

Questa perenne non teme il gelo, nemmeno quello prolungato, e sopporta bene anche le coltri di neve. Durante l’inverno perde la parte aerea e la riemette in primavera.

Luce

Preferisce posizioni in ombra o ombra luminosa, si dissemina infatti molto facilmente negli angoli di sottobosco dove si allarga liberamente formando fitti cuscini di foglie molto decorative. Sopporta il sole a patto che il terreno sia abbastanza fresco.

Terriccio

Questa perenne si adatta per tutti i tipi di terreno, anche a quelli pesanti, purché non troppo asciutti e secchi. Desidera infatti un terreno fresco e profondo, anche torboso.

Annaffiatura

Brunnera macrophylla
Brunnera macrophylla- foto di SalicynaCC BY-SA 4.0

Durante la bella stagione le annaffiature devono essere regolari ed abbondanti onde mantenere il terreno fresco. Dopo la fioritura vanno ridotte. Gli esemplari allevati in vaso vanno irrigati con maggiore frequenza.

Moltiplicazione

La propagazione della Brunnera macrophylla avviene per divisione del cespo in autunno o a fine inverno.


Si tratta di una tecnica di propagazione che garantisce piante con le medesime caratteristiche genetiche della pianta madre. Si procede estraendo le piante adulte dal terreno e dividendo i cespi ben radicati in più parti con un coltello ben affilato e disinfettato.

Le porzioni ottenute si interrano subito in un una cassetta che contiene un substrato umido e ben drenato formato da torba e sabbia in parti uguali. Si tiene la cassetta un luogo luogo luminoso e tiepido fino alla comparsa di nuove foglie. Nel momento in cui avviene la radicazione le nuove piantine si lasciano irrobustire e quando sono abbastanza robuste si procede alla messa a dimora definitiva.

Si può propagare anche per seme al termine dell’estate in semenzaio o direttamente a dimora in un terriccio fresco e fertile che va mantenuto costantemente umido. Nel momento in cui spuntano le piantine, si eliminano le più deboli.

Concimazione

Non è indispensabile concimare ma è tuttavia gradita dalla pianta durante l’autunno.

Potatura

Non serve potare la Brunnera macrophylla poiché arriva a misurare al massimo 40-50 cm, tuttavia è opportuno eliminare gli steli secchi e danneggiati.

Abbinamenti con altre piante

La Brunnera macrophylla può essere abbinata con Actaea, Astilbe, Carex, Dicentra, Digitalis, Doronicum, Hosta, Ligularia, Trollius.

Parassiti, malattie ed altre avversità

Non è una pianta soggetta a gravi problemi di insetti o malattie. Tuttavia, occasionalmente, può essere visitata da lumache e chiocciole.E’ sensibile al marciume radicato provocato dai ristagni idrici e nel terreno e nel sottovaso.

Curiosità

Brunnera macrophylla
Brunnera macrophylla

La Brunnera macrophylla viene talvolta venduto come Anchusa myosotidiflora.

Il nome del genere rende omaggio al botanico svizzero Samuel Brunner (1790-1844).

Il nome comune deriva dal greco e significa ‘lingua di bue’, in riferimento alla rugosità e alla forma delle foglie. L’epiteto specifico è formato dai termini greci macrós lungo, grande e da fiùllon foglia in riferimento alla dimensione delle foglie.

Tossicità  e/o uso erboristico

La Brunnera macrophylla non è tossica né per l’uomo né per gli animali.


Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche sono indicate a solo scopo informativo. Devono essere consigliate e prescritte dal medico.”

Iscriviti alla newsletter

Compila il form per ricevere periodicamente novità dal nostro sito.

* Ho letto l’informativa completa ed accetto di ricevere la newsletter di Edendeifiori.it (Obbligatorio)
Voglio essere aggiornato su offerte speciali ed occasioni. (Facoltativo)
Leggi Informativa Completa Privacy

Articoli correlati che possono interessarti

L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 0 Media: 0]


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.