Asarum

Asarum europaeum
Asarum europaeum – foto di Stefan.lefnaerCC BY-SA 4.0

Il genere Asarum comprende specie diffuse in Asia, in particolare in Giappone ed in Cina, una specie in Europa ed alcune in Nord America.

Viene spesso identificato con il nome comune di zenzero selvatico o asaro in quanto il rizoma ha un sapore ed un odore simile alla radice di zenzero.

È una pianta a crescita bassa, le foglie a forma di cuore crescono da rizomi striscianti e portano piccoli fiori ascellari, marroni o rossastri.

Nella maggior parte delle specie i fiori appaiono in primavera e sono nascosti dalle foglie. Ed è un peccato perché il loro aspetto è alquanto particolare: si tratta di strutture tubolari pelose a tre lobi che somigliano a delle brocche e che si trovano su brevi peduncoli lanosi che si aprono sotto le foglie. Questo non impedisce loro di attirare gli insetti impollinatori.

I frutti sono costituiti da capsule divise in sei logge che hanno al loro interno tanti semi con un’ottima capacità germinativa. Il risultato è che autoseminandosi generano nuove piante in breve tempo.

Classificazione botanica

L’Asarum è un genere di piante della famiglia delle Aristolochiaceae.

Principali specie

Le specie del genere sono distribuite in Asia, in Nord America e, con una specie, in Europa.

Asarum europaeum

Asarum europaeum
Asarum europaeum – foto di MurielBendelCC BY-SA 4.0

Questa specie, come suggerisce il nome, è originaria dell’Europa ed è diffusa in tutto il continente, Italia compresa, dalla Finlandia meridionale alla Russia settentrionale, dal sud della Francia alla Macedonia del Nord.

Viene però coltivata anche al di fuori del suo areale come pianta ornamentale, soprattutto per le aree in ombra.

Si tratta infatti di una bellissima pianta tappezzante che tende ad espandersi rapidamente, ma non è invasiva.

La conosciamo con il nomi comuni di nardo selvatico, asarabacca e zenzero selvatico europeo in quanto sia le radici che le foglie profumano di zenzero.

È una pianta perenne erbacea che misura un’altezza che arriva a 20 centimetri.

In climi miti è sempreverde, invece dove l’inverno è rigido perde le foglie che rinascono in primavera.

È caratterizzata da un rizoma sotterraneo, da un fusto strisciante e contorto, che presenta squame suo bruno. Ha foglie sempreverdi, rotonde e lucide con una larghezza variabile da 3 a 10 centimetri.

I suoi fiori viola scuro appaiono solitari poco sopra la superficie del terreno.

Cresce nei boschi di latifoglie e, più raramente, in quelli di conifere, in zone in ombra su terreni calcarei ben umidificati fino ai 1000 metri sul livello del mare.

Resiste al freddo intenso, al caldo e può resistere anche a periodi di siccità.

Asarum canadense

L’Asarum canadense è una specie decidua originaria del Nord America caratterizzata da fiori viola che diventano marroni in primavera. I fiori sbocciano singolarmente sul terreno e sono generalmente nascosti alla vista dal fogliame.

Si coltiva piuttosto facilmente in terreni medi, ben drenati, che si trovano in ombra parziale o totale.

Si diffonde l tramite rizomi e crea un bel tappeto e regala un bel risultato anche nelle bordure.

Asarum arifolium

Asarum arifolium è una specie sempreverde originaria del Nord America caratterizzata da macchie argentate. Con l’arrivo del freddo, le foglie in posizioni esposte possono assumere una tonalità violacea.

Asarum caudatum

Asarum caudatum
Asarum caudatum – foto di Walter SiegmundCC BY-SA 3.0

L’Asarum caudatum è diffuso negli Stati Uniti e in Canada in zone umide e ombrose. Presenta foglie cordate sempreverdi con fiori rosso-marroni

Asarum maximum

Asarum maximum
Asarum maximum – foto di KENPEI CC BY-SA 3.0


Si tratta di una specie originaria della Cina. È sempreverde e presenta foglie verdi screziate di grigio e fiori marrone intenso che sbocciano in primavera.

Fioritura


La fioritura dell’Asarum avviene dal tardo inverno e si protrae fino all’inizio della primavera.

Consigli per la coltivazione dell’Asarum

L’Asarum preferisce i siti umidi e ombreggiati con terreno ricco di humus.

Lo si può facilmente coltivare in giardino in ombra dove crea un’attraente copertura del terreno.

Coltivazione in vaso

Può essere coltivato in vaso da tenere all’aperto. È preferibile optare per un vaso di terracotta che contiene terriccio fresco e torboso miscelato a sabbia volta a migliorare il drenaggio.

Le annaffiature degli esemplari allevati in vaso devono essere più frequenti rispetto a quelle delle piante coltivate in piena terra, ma si devono sempre evitare gli eccessi.

Il rinvaso dell’Asarum si esegue nel momento in cui le radici hanno occupato tutto lo spazio disponibile impiegando un contenitore più grande del precedente e del nuovo terriccio fresco e ricco di sostanza organica.

Coltivazione in piena terra

Asarum europaeum
Asarum europaeum

Le piante di Asarum vanno poste in buche ben lavorate mantenendo una distanza di 30-45 centimetri tra un esemplare e l’altro. Si possono ottenere bei risultati impiegano almeno 10 piantine per ogni metro quadrato.

Coltivazione in terrazzo

Gli esemplari allevati in vaso possono decorare terrazzi e balconi. È necessario scegliere un’esposizione a nord.

Temperatura

L’Asarum non teme il freddo ed ha un’ottima tolleranza anche alle temperature che scendono sotto lo zero.

Nelle zone con clima mite quando arriva l’estate la parte aerea dell’Asarum dissecca e si rinnova con l’arrivo dei primi freddi.

Luce

Cresce bene sia in luoghi parzialmente ombreggiati che in piena ombra.

Terriccio

Preferisce terreni umidi, sabbiosi o argillosi e sempre ben drenati. Si può arricchire del suolo torboso con del terriccio di foglie, aghi di pino, sabbia o perlite.

Asarum europaeum
Asarum europaeum

Annaffiatura

L’Asarum si accontenta delle acque piovane. Ha un’ottima resistenza alla siccità e le irrigazioni devono essere riservate a quando il terreno è completamente asciutto.

Le annaffiature devono essere più frequenti nelle prime fasi dell’impianto.

Moltiplicazione

La moltiplicazione dell’Asarum può essere fatta pere seme, per divisione dei cespi o dei rizomi.

Moltiplicazione per semina

La semina si esegue ad inverno inoltrato o ad inizio primavera. Si stratificano i semi dell’Asarum su un substrato specifico e si ricoprono con un leggero strato di sabbia. Si mette poi il semenzaio in un luogo in ombra mantenendo il terreno umido per tutto il tempo necessario alla germinazione.

A germinazione avvenuta si attende che le piantine si irrobustiscano e si trasferiscono poi le più robuste in vasi singoli, proseguendo la coltivazione in serra per un inverno.

Poi possono essere messe a dimora o si possono trasferite in vasi più grandi tenuti  all’esterno.

Moltiplicazione per divisione dei cespi o dei rizomi

In primavera si possono tagliare i rizomi più spessi che si vedono affiorare dal terreno lasciandoli poi asciugare all’aria e rimettendoli poi a dimora.

Concimazione

Prima dell’impianto è opportuno arricchire il terreno con una somministrazione di stallatico ben maturo anche pellettato.

Potatura

Questa pianta non si necessita di potature.

Abbinamenti con altre piante

L’Asarum può essere abbinato a piante che hanno le medesime esigenze colturali come alcune felci, il Ciclamino, la Dicentra, il Lilium, l’Hepatica, la Primula, la Pulmonaria.

Parassiti, malattie ed altre avversità

È una pianta rustica che vanta una buona resistenza alle malattie fungine ed ai parassiti, tuttavia le lumache che sono ghiotte dei suoi germogli. Per tenerle lontane è sufficiente spargere ai piedi delle foglie della cenere del camino.

Un buon drenaggio è indispensabile soprattutto per gli esemplari allevati in vaso.

Tossicità  e/o Uso Erboristico

In passato le radici carnose dell’Asarum erano impiegate in medicina come purgante e per la cura di infezioni o infiammazioni della pelle. Ancora oggi l’asarum europaeum è usato in omeopatia. La FDA mette in guardia contro il consumo di Asarum, in quanto è nefrotossico e contiene un potente cancerogeno: l’acido aristolochico.


Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche sono indicate a solo scopo informativo. Devono essere consigliate e prescritte dal medico.


Iscriviti alla newsletter

Compila il form per ricevere periodicamente novità dal nostro sito.

* Ho letto l’informativa completa ed accetto di ricevere la newsletter di Edendeifiori.it (Obbligatorio)
Voglio essere aggiornato su offerte speciali ed occasioni. (Facoltativo)
Leggi Informativa Completa Privacy

Articoli correlati che possono interessarti

L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 2 Media: 5]


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.