Hosta

Hosta:  spettacolari foglie e delicati fiori

Il genere Hosta comprende piante erbacee perenni e rustiche arrivate nel nostro Paese a partire dal XIX secolo.

Sono piante che giungono a noi da molto lontano: originarie del Giappone, Cina e Corea, si sono presentate come “piante povere”, le quali sono state da subito etichettate come perfette sostitute di piante più colorate e vistose. Un pensiero, o meglio una tendenza, che per fortuna il tempo ha cambiato, portando le stesse piante ad occupare posizioni importanti nelle liste delle piante consigliate da vivaisti e garden-center.

Questo perché le piante appartenenti al genere Hosta riescono ad essere molto eleganti nella loro semplicità, ma soprattutto perché sono piante facilissime da coltivare e che si trovano a loro agio in qualsiasi giardino o angolo della casa.

Sono poche le specie di Hosta, ma tante sono le varietà, che ben si adattano alle più diverse condizioni climatiche. Varietà con foglie piccolissime, altre con foglie che superano anche i 50cm.

Osservando attentamente queste piante non si capisce perché il loro arrivo non è stato festeggiato allo stesso modo di altre piante che fino a noi son giunte da lontani Paesi.
Infatti, sono piante molto decorative dal particolare fogliame che di certo non passa inosservato e con fiori a forma di imbuto dai diversi colori. Fiori che spiccano tra la folta chioma e che regalano ad ogni specie di Hosta un delicato tocco di colore.

Piante che possono essere coltivate con molta facilità all’esterno, anche ai piedi di grandi alberi, e in casa.

Resistono a temperature molto basse e le accortezze da prendere per coltivarle nel modo corretto sono davvero pochissime. Tutte caratteristiche apprezzate dagli appassionati e dagli esperti del settore solo dopo molto tempo. Oggi rientrano nella categoria delle piante più amate.

Classificazione botanica

Il genere Hosta appartiene alla famiglia delle Agavaceae e comprende un numero limitato di specie, se paragonato a molti altri generi che abbiamo esaminato e descritto.

Questa la precisa classificazione botanica:

Dominio: Eukaryota;

Regno: Plantae;

Divisione: Magnoliophyta;

Classe: Liliopsida;

Ordine: Liliales;

Famiglia: Agavaceae;

Genere: Hosta.

Principali specie e varietà

Come anticipato le specie di Hosta sono una quarantina, ma sono tantissime le varietà, più di 3000, un migliaio delle quali è in coltivazione effettiva.

Di seguito la lista delle principali specie e varietà:

  • albofarinosa
  • capitata
  • cathayana
  • Hosta clausa
  • fluctuans
  • Fortunei: la Hosta fortunei ha foglie di grandi dimensioni dalla forma ovale e dal colore verde screziato. Bellissimi i fiori di colore lilla riuniti in racemi. Cresce fino ad una altezza di circa 60 cm.
Horta, specie fortunei

Hosta fortunei  –  User:BotBln  [GFDL or CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

  • fortunei hyacinthina
  • gracillima
  • halcyon
  • hypoleuca
  • ibukiensis
  • jonesii
  • kikutii
  • kiyosumiensis
  •  longipes
  • longissima
  • Hosta Orange marmalade
  • minor
  • montana
  • nakaiana
  • nigrescens
  • plantaginea: anche la Hosta plantaginea si presenta con foglie dalla forma ovale e di grandi dimensioni. Le foglie possono tranquillamente raggiungere i 45 cm di larghezza. Molto amata per i suoi candidi fiori dal profumo delicato e avvolgente.
Hosta plamtaginea

Il bellissimo fiore bianco dell’Hosta Plantaginea –  Ben Skála (Own work) [GFDL or CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

  • pulchella
  • pycnophylla
  • rectifolia
  • rupifraga
  • shikokiana
  • sieboldiana: la Hosta sieboldiana, originaria del Giappone, fiorisce tra la fine della primavera e l’inizio dell’estate. I suoi fiori sono molto delicati ed eleganti, dal colore lilla chiaro.
Hosta sieboldiana

Hosta sieboldiana – Alpsdake (Own work) [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

  • sieboldii
  • tardiva
  • tibae
  • tortifrons
  • tsushimensis
  • Undulata

    Hosta undulata

    Hosta undulata – foto di Sirpale79 ( CC BY 2.0)

  • variegata
  • ventricosa
  • venusta
  • yingeri

La maggior parte delle specie citate hanno foglie di grandi dimensioni, ma ci sono alcune specie di Hosta che non rientrano in questo grande e affollato insieme, poiché hanno foglie di dimensioni ridotte.

Tra queste ultime è possibile ricordare le seguenti specie: gracillima, decorata, tardiflora, tokudama, lancifolia, longipes, minor.

Fioritura

La fioritura delle specie appartenenti al genere Hosta sono davvero straordinarie. Osservando la pianta si capisce subito che i fiori dovranno darsi da fare per spiccare e farsi notare tra le grandi e fitte foglie della chioma. Nel periodo della fioritura, che di solito cade nei primi giorni dell’estate, è possibile notare che quella che ai nostri occhi poteva sembrare un’ardua impresa, per il fiore Hosta è stato un gioco da ragazzi.

Fioriture abbondanti e colorate: uno spettacolo. I fiori sbocciano lungo alti steli floreali che tra le foglie si fanno spazio e con grande forza cercano di raggiungere la luce.

Si consiglia di eliminare ogni fiore appassito dalla pianta.

fioritura Hosta

Hosta dalle foglie piccole in fase di fioritura (foto Gail Frederick CC BY 2.0)

Hosta: consigli per la coltivazione

Abbiamo descritto queste piante come molto resistenti e come piante che non necessitano di particolari cure. Coltivare qualsiasi specie di Hosta non è assolutamente impossibile, anzi è molto semplice.

Sono piante che crescono lentamente e che ben si adattano a diversi climi e che nel nostro Paese hanno trovato un habitat che sembrano davvero amare.

Vediamo insieme come coltivare l’Hosta in modo corretto.

Coltivazione in vaso

Qualsiasi specie di Hosta può tranquillamente essere coltivata in vaso ed è proprio per questo che non è difficile trovarle in tantissime case, pronte a regalare un tocco di colore ad angoli morti e bui.

Il vaso non deve essere di piccole dimensioni (almeno 35/40 cm di diametro) ed è necessario assicurare alla pianta una nuova casa sempre più grande man mano che la stessa cresce.

Ricordate sempre di utilizzare un terriccio specifico per questa pianta e di adagiare sul fondo del vaso cocci o altro per evitare il ristagno dell’acqua.

Il rinvaso non è una operazione da fare spesso: ogni tre o quattro anni circa, poiché la pianta cresce lentamente.

Coltivazione in piena terra

È possibile coltivare l’Hosta in piena terra? La risposta la conoscete già se con attenzione avete letto i precedenti paragrafi. Come detto, è una pianta che si trova a suo agio quando coltivata in giardino, immersa tra i colori di altre piante, ovvero ai piedi di un grande albero.

Non è cosa strana trovare dei giardini delimitati lungo tutto il loro perimetro (o almeno lungo un lato) da vere e proprie siepi di Hosta (è importante lasciare molto spazio tra una pianta e l’altra, almeno 60cm).

Hosta in giardino

Coltivazione Hosta in piena terra (foto madaise CC BY-ND 2.0)

Dobbiamo aprire una piccola parentesi in merito alle dimensioni di questa pianta: dato che non stiamo descrivendo una pianta di ridotte dimensioni, si consiglia di scegliere bene la specie da coltivare nel proprio giardino.

Quando lo spazio a disposizione è tanto non sorge alcun problema ed è possibile sbizzarrirsi nella scelta della specie di Hosta più amata. Nel caso di giardini di piccole dimensioni si consiglia vivamente di optare per specie che non superano i 30/40 cm di altezza: questo per creare la giusta armonia di forme.

Basta collocare la pianta in una zona abbastanza riparata dai raggi solari e procedere alle regolari innaffiature, per vederla in pochi anni crescere e fiorire in modo molto appariscente.

Temperatura

Riponete il termometro in un cassetto o in un pacco da lasciare in soffitta. Le Hosta sono piante che non hanno pretese quando si parla di ideale temperatura per vivere. Resistono bene alle alte e alle basse temperature: altro punto a favore della loro caratteristica di “piante facili da coltivare”.

È una pianta che tende a perdere il fogliame della parte superiore in inverno e che ricomincia a germogliare tranquillamente durante la primavera.

Luce

Per quanto riguarda la corretta esposizione delle piante appartenenti al genere Hosta c’è da fare qualche precisazione.

La maggior parte delle specie predilige una collocazione in zone abbastanza luminose, ma mai al diretto contatto dei raggi del sole; altre preferiscono luoghi completamente ombreggiati (ecco perché si parla di “Hosta pianta da ombra”).

L’importante è non lasciarla senza protezione alcuna sotto i raggi del sole.

Terriccio

Le Hosta necessitano di un terreno abbastanza curato: una composizione di un terzo di torba o di foglie secche, un terzo di terra da giardino e un terzo di sabbia è l’ideale.

Il terreno deve essere ricco di sostanze organiche, con un pH da subacido leggermente alcalino e discretamente drenato. L’umidità del terreno deve essere costante.

Innaffiature

Mai dimenticare di innaffiare queste piante durante i mesi più caldi dell’anno: a partire dalla metà della primavera e per tutta la durata dell’estate le annaffiature devono essere abbondanti.

Nel caso di coltivazione in vaso si consiglia vivamente di non far ristagnare l’acqua nel sottovaso. Insomma, mantenere il terriccio sempre umido, cercando di non soffocare le radici.

Innaffiature che devono essere drasticamente ridotte nel periodo autunnale e invernale. Basta toccare con mano il terreno per rendersi conto se procedere o meno a tale operazione, cercando di non far mai asciugare lo stesso completamente.

Moltiplicazione

La moltiplicazione dell’Hosta avviene per semplice divisione dei cespi: ogni 3-4 anni la pianta può essere divisa in più porzioni, ognuna delle quali dovrà essere piantata in un nuovo vaso.

La divisione deve essere effettuata quando si osserva che la pianta si è sviluppata in modo tale da disturbare le altre. In molti procedono alla divisione nei mesi autunnali, altri in primavera. Tra i due periodi si consiglia di preferire il secondo, poiché i getti nuovi permettono di capire con maggiore facilità dove tagliare in tutta sicurezza e con la massima precisione.

Concimazione

La concimazione della Hosta è molto importante: si deve assicurare alla pianta un terreno ricco di materiale organico. Ogni anno dovrà essere fornito alla pianta dell’ammendante e per velocizzare in tutta sicurezza la crescita è utile disporre del concime granulare a lenta cessione a fine inverno. Questo concime dovrà essere particolarmente ricco di potassio.

Per le piante in vaso si consiglia di utilizzare del concime liquido da diluire nell’acqua che si utilizzerà per la normale innaffiatura.

Le concimazioni (una al mese) devono avvenire durante il periodo della fioritura e fino all’inizio dell’autunno, termine da rispettare per sospenderle completamente

Potatura

Ancora non vedete l’Hosta come una pianta facile da coltivare? Proviamo così: non necessita di potatura. L’unica cosa da fare è eliminare di volta in volta le parti secche della pianta.

Che ne dite ora?

Parassiti, malattie e altre avversità

Le Hosta sono spesso attaccate da lumache e limacce che traggono nutrimento dalle grandi foglie. Per contrastare un eventuale attacco (specialmente durante i periodi più umidi) si possono utilizzare dei prodotti specifici a base di metaldeide da distribuire sul terreno attorno alla pianta.

Gli afidi e i ragnetti rossi? Per fortuna non amano questo genere di piante.

Curiosità

Lo sapevi che le Hosta sono piante che possono vivere per più di 40 anni? Piante davvero longeve e che per tutta la loro vita regalano sempre forti emozioni con fioriture spettacolari dai colori molto vivaci.

Tanti sono gli ibridatori che stanno lavorando per regalarci nuove varietà di Hosta dalle foglie ancor più grandi e variegate e dai bellissimi fiori.

Dove acquistare piante di HOSTA

Nei seguenti siti puoi acquistare diverse varietà e cultivar di Hosta  molto belle:

 

Cosa ne pensano i nostri lettori:
Ti è piaciuto l'articolo? Dagli un voto:
[Voti Totali: 0 Media: 0]

Ti è piaciuto? Allora Condividilo:
Share on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest7Email this to someone
Vuoi ricevere tutti gli articoli come questo?
Iscriviti ora. E' gratis.

Non facciamo spam!
TI invieremo anche qualche offerta speciale

Riceverai al massimo due mail al mese
Autorizzo al trattamento dei dati personali D.L. 196/03

Vuoi fare una domanda? Vuoi dire la tua?