Deschampsia cespitosa

Deschampsia cespitosa
Deschampsia cespitosa – foto di James K. LindseyCC BY-SA 2.5

È nota anche con il nome Migliarino maggiore ma il suo nome scientifico è Deschampsia cespitosa, si tratta di un’erbacea perenne originaria del Nord America e diffusa allo stato spontaneo anche in Europa e in Italia, dove cresce in prati umidi, ai margini delle paludi, lungo le sponde di fossi e di stagni, dal livello del mare a 2600 mt circa.

Questa una graminacea ornamentale è molto amata sia per la sua fioritura eterea che per la facilità di coltivazione.

È caratterizzata da una radice fascicolata robusta e profonda dalla quale dipartono densi cespi che possono raggiungere gli 80 cm di altezza. Le foglie, di colore verde scuro, sono molto strette e ricadenti. I fiori sono piccoli e formano una nuvola sopra il fogliame, sono particolarmente interessanti quando retroilluminati.

Il colore dei fiori è variabile, va dai toni dell’oro, dell’argento, del viola e del verde. Dopo la fioritura, le pannocchie dei fiori virano al giallo-marrone a causa della maturazione dei semi e possono rimanere decorativi per gran parte dell’inverno.

I semi sono oblunghi e leggerissimi. È una delle poche erbe ornamentali che cresce bene all’ombra.

Classificazione botanica

La Deschampsia cespitosa è una specie del genere Deschampsia della famiglia delle Poaceae, sottofamiglia Pooideae, Tribù Aveneae.

Principali varietà

Ecco alcune delle varietà di Deschampsia cespitosa.

Deschampsia cespitosa ‘Pixie Fountain’

La varietà Pixie Fountain” è stata introdotta da Jelitto Seeds di Louisville, Kentucky.

Raggiunge un’altezza massima di 50 – 70 cm, si presenta a densi ciuffi ed è caratterizzata da un fogliame verde-argenteo e da fiori bianco-argentei che maturano in un ricco colore marrone e sono molto belli nelle composizioni di fiori recisi o secchi.

Fiorisce nei mesi di luglioottobre. Per avere un buon risultato deve essere piantata con una densità di 5 piantine al m2.

Deschampsia caespitosa ‘Palava’

Questa varietà forma un denso cespuglio a crescita ordinata. Fiorisce a giugno – ottobre e raggiunge un’altezza massima di 40 – 50 cm.

Deschampsia caespitosa ‘Goldtau’

Deschampsia cespitosa 'Goldtau'

Deschampsia cespitosa ‘Goldtau’– foto di Krzysztof Ziarnek, KenraizCC BY-SA 4.0

È caratterizzata da fogliame verde scuro che vira al bronzeo.
Il fiore è porpora-argenteo ed il suo periodo di fioritura è agosto – ottobre. Raggiunge un’altezza massima di 80 – 90 cm.

Deschampsia caespitosa ‘Schottland’

Questa varietà è originaria delle zone temperate fredde dell’emisfero nord. Vanta un aspetto leggiadro, ha un portamento verticale ed estremamente versatile.

Forma densi cespugli arrotondati formati da un fogliame lineare, verde scuro brillante. Le spighe sono dapprima prima verde chiaro, poi dorate, vaporose e leggere come nuvole, interessanti anche dopo mesi dalla sfioritura. Il suo periodo di fioritura è luglio – novembre, raggiunge un’altezza massima di 100 – 110 cm.

Fioritura

Deschampsia cespitosa
Deschampsia cespitosa – foto di Christian FischerCC BY-SA 3.0

La Deschampsia caespitosa fiorisce in estate e in autunno, indicativamente a luglio – novembre, producendo piccoli fiori che tendono a formare una nuvola sopra il fogliame. Il colore del fiore è variabile: si va dalle tonalità oro, argento, al porpora e verde, e vira all’oro dopo la fioritura.

Consigli per la coltivazione della Deschampsia caespitosa

La Deschampsia caespitosa può essere coltivata in pieno sole o all’ombra in vaso o in giardino.

Viene coltivata come pianta ornamentale da giardino, è perfetta come esemplare o in gruppo nei giardini di bosco o nelle aree naturalizzate, in zone ombreggiate di bordure, grandi giardini rocciosi o zone umide lungo stagni o ruscelli.

Si coltiva facilmente in terreni medi, ben drenati e parzialmente ombreggiati. È una delle poche erbe ornamentali che cresce bene in posizioni moderatamente ombreggiate, ma non fiorisce con l’ombra eccessiva.

Coltivazione in vaso

Questa graminacea può essere facilmente coltivata in vaso. Si deve optare per un contenitore capiente, con un diametro non inferiore ai 20-25 cm, e profondo che permetta uno sviluppo armonioso delle radici e dei cespugli di foglie, meglio se il vaso è alto e stretto, per evidenziare la bellezza della parte aerea della pianta.

Il vaso va riempito con terriccio misto ad un po’ di sabbia o altro materiale drenante.

Il rinvaso si esegue di solito ogni 3 anni trasferendo la pianta in un vaso più grande del precedente e riempiendolo con nuovo terriccio fresco e umido.

Coltivazione in piena terra

Deschampsia cespitosa
Deschampsia cespitosa – foto di Sten CC BY-SA 3.0

La Deschampsia caespitosa si pianta in buche che distano tra loro almeno 50 – 60 cm.

Le buche devono essere state precedentemente lavorate e rese ben drenate.  Le piante vanno interrate fino al colletto e poi si colmano gli spazi vuoti aggiungendo altro terreno.

Dopo l’impianto, si compatta leggermente il terreno e si irriga abbondantemente.

Coltivazione in terrazzo

La Deschampsia caespitosa può essere coltivata in vaso sui balconi o sulle terrazze.

Temperatura

Si tratta di una graminacea che vanta un’ottima resistenza sia alle alte che alle basse temperature.

Luce

Può essere coltivata in pieno sole pieno o a mezz’ombra, si tratta di una delle poche graminacee ornamentali che cresce bene in luoghi moderatamente ombreggiati, ma non fiorisce bene se esposta a all’ombra eccessiva.

Terriccio

Si adatta a qualsiasi terreno, compresi quelli poveri purché ben drenati.

Annaffiatura

Deschampsia cespitosa
Deschampsia cespitosa – foto di Christian FischerCC BY-SA 3.0

La Deschampsia caespitosa ha bisogno di regolari innaffiature da somministrare dalla primavera all’estate in particolare nel post impianto. Dopodiché si può intervenire solo in caso di prolungata siccità, giusto per mantenere il terreno umido.

Nei mesi autunnali e invernali le annaffiature possono essere diradate o del tutto sospese in particolare in caso di piogge.

Gli esemplari allevati in vaso hanno bisogno di essere annaffiati più frequentemente ma sempre facendo attenzione a non eccedere.

Moltiplicazione

La propagazione della Deschampsia caespitosa può essere fatta per divisione dei cespi in primavera.
I cespi vanno estratti e tagliati in più parti, ognuna con radici.

Si devono scegliere i cespi più vigorosi che abbiano minimo 3 anni di età.

Poi ogni porzione si copre con il terreno e si irriga abbondantemente e regolarmente, per tutta la prima stagione.

Concimazione

Questa graminacea cresce bene anche nei terreni poveri, tuttavia giova di una concimazione annuale da somministrare in primavera, dopo il riposo vegetativo. Il concime si può porre alla base del cespuglio.

Potatura

Le pannocchie piumose restano decorative per gran parte dell’inverno, per questo si può lasciare tutta la pianta intatta perché è bella anche da secca.

A fine inverno si può tagliare fino a terra, poiché rivegeta in primavera.

Abbinamenti con altre piante

La Deschampsia cespitosa può essere abbinata alla Bergenia, alla Ligularia, Tradescantia, all’Aster, alla Boltonia, all’Eupatorium, alla Monarda, all’Heliopsis, alla Rudbeckia, al Sedum, alla Veronica alla Calamagrostis, al Geranium, all’Inula. Si combina bene con piante perenni che amano l’ombra, come felci e hosta.

Altri consigli per la cura

La Deschampsia cespitosa ben si presta per essere coltivata come pianta solitaria o in piccoli gruppi nei giardini rocciosi.

La sua bellezza può essere evidenziata se retroilluminata.

Parassiti, malattie ed altre avversità

Deschampsia cespitosa
Deschampsia cespitosa

Si tratta di una pianta molto rustica, che resiste agli attacchi dei comuni parassiti animali. È sensibile al marciume radicale ed alla ruggine del fogliame.

Una pacciamatura può proteggerla dal freddo eccessivo.

Curiosità

La Deschampsia cespitosa per molti è considerata una pianta invasiva perché durante la bella stagione dissemina facilmente generando numerose nuove piante.

Le foglie non sono appetite dagli animali da pascolo perché troppo coriacee per l’elevato contenuto di silicio.

Il nome del genere è in onore di Louis August Deschamps (1765-1842) chirurgo e naturalista francese.

L’epiteto specifico deriva da caespes ad indicare il portamento della pianta, che cresce a fitti ciuffi.

In inglese le graminacee come la Deschampsia sono denominate ‘cool season grasses’: graminacee che hanno una spigatura all’inizio della stagione, quando le temperature non sono ancora alte.

Tossicità  e/o uso erboristico

È opportuno maneggiare le foglie della Deschampsia indossando guanti da giardinaggio poiché sono molto taglienti e contengono silicio.
Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche sono indicate a solo scopo informativo. Devono essere consigliate e prescritte dal medico.

Iscriviti alla newsletter

Compila il form per ricevere periodicamente novità dal nostro sito.

* Ho letto l’informativa completa ed accetto di ricevere la newsletter di Edendeifiori.it (Obbligatorio)
Voglio essere aggiornato su offerte speciali ed occasioni. (Facoltativo)
Leggi Informativa Completa Privacy

Articoli correlati che possono interessarti

L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 0 Media: 0]


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.