Achillea

Achillea 'Moonshine'
Achillea ‘Moonshine’ – foto di Krzysztof Ziarnek, Kenraiz CC BY-SA 4.0

Il genere Achillea conta oltre 80 specie e numerosissimi ibridi, tutti accomunati dalla magia. L’Achillea è infatti considerata una pianta magica in grado di proteggere ed attrarre l’amore.

Si tratta di una erbacea perenne originaria dell’Europa, dove è diffusa fino a 2500 metri di altitudine. La si trova un pò ovunque: lungo i bordi delle strade, nei prati, nei pascoli.

Si tratta di una pianta semplice e di poche pretese. Può perdere le foglie durante l’inverno e poi ricrescono a primavera.

È caratterizzata da foglie piatte di colore verde scuro, finemente divise, che ricordano un po’ le foglie della felce e che formano un denso ciuffo.

Fiorisce in estate regalando grandi capolini formati da grappoli di piccoli fiori che ricordano delle margherite.

L’Achillea è apprezzata per il fogliame e per i capolini piatti che rappresentano la piattaforma di atterraggio ideale per gli impollinatori.

Classificazione botanica

L’Achillea è un genere appartenente alla famiglia delle Asteracee, sottofamiglia delle Asteroideae, tribù Anthemideae, sottotribù Matricariinae.

È diffuso ovunque, principalmente nelle zone temperate.

Principali specie e varietà

Al genere appartengono circa 85 specie e numerosi ibridi che variano per dimensione e colore.

Achillea ageratifolia

Achillea ageratifolia
Achillea ageratifolia Ghislain118 CC BY-SA 3.0

Questa specie, nota anche come achillea greca, è infatti originaria della Grecia settentrionale e della regione balcanica.

È caratterizzata da fiori bianchi brillanti che sbocciano in corimbi non ramificati da maggio a giugno su tappeti di foglie aromatiche, di colore verde-argento, spesso dentate, pelose, non pennate, che possono essere da lineari a lanceolate.

Le foglie sono sempreverdi nei climi invernali miti.

L’epiteto specifico significa “che somiglia alle foglie dell’Ageratum”.

Achillea distans

Achillea distans-
Achillea distans- foto di Meneerke bloemCC BY-SA 3.0

L’Achillea distans, nota anche come Achillea delle Alpi, è una pianta erbacea perenne originaria dell’Europa centrale e sudorientale dove cresce nei prati montani e subalpini di alta quota e nei pendii rocciosi delle montagne.

È caratterizzata da foglie pelose che possono essere da ovate a lanceolate e che presentano con lobi finemente strutturati e doppiamente pennati.

La dimensione delle foglie è variabile: le più grandi si trovano alla base degli steli mente le più piccole crescono alla sommità degli steli. Gli steli sono sormontati da infiorescenze terminali che sbocciano in primavera ed in estate.

L’epiteto specifico distans significa “separato”.

In Italia sono presenti due sottospecie:

  • A. distans subsp. distans, diffusa soprattutto nelle Alpi
  • A. distans subsp. tanacetifolia Janch che si trova in Trentino-Alto Adige e Toscana.

Altra sottospecie non presente in Italia è la distans subsp. styriaca Saukel & Langer

Achillea filipendulina

Achillea filipendulina
Achillea filipendulina – foto di NicolasDuval15CC BY-SA 4.0

Comunemente nota come Achillea a foglia di felce, è originaria del Caucaso, dell’Iran e dell’Afghanistan.

Si tratta di una pianta eretta composta da foglie verdi aromatiche che formano un attraente ciuffo basale.

I fiori dorati sono piccoli e durano per tutta l’estate.

Apprezzata a livello ornamentale, della specie ci sono diverse cultivar:
– ‘Altgold’,
– ‘Cloth of Gold’ con fogliame verde chiaro e fiori color oro intenso,
– ‘Gold Coin Dwarf’,
– A ‘Gold Plate’ ,
– ‘Heinrich Vogeler’,
– ‘Moonwalker’,
– ‘Parker’s Variety’
– e ‘Cloth of Gold’.

Achillea ptarmica

Achillea ptarmica
Achillea ptarmica – foto di Jean TostiCC BY-SA 3.0


Una specie a fioritura estiva prolungata e rifiorente che cresce spontanea lungo quasi tutto l’arco alpino e sull’Appennino settentrionale.

In estate regala bei fiori bianchi perfetti per essere recisi. Si presta anche alla coltivazione in vaso.

Achillea tomentosa

Achillea tomentosa
Achillea tomentosa -foto di Ghislain118CC BY-SA 3.0

Comunemente nota come Achillea lanosa, si tratta di una perenne sempreverde originaria dell’Europa e dell’Asia occidentale. Cresce fino a 12 cm e si espande fino a 18 cm.

È caratterizzata da fiori gialli, e da foglie che ricordano quelle delle felci.

I capolini si presentano in densi grappoli a cima piatta e sbocciano dalla tarda primavera all’inizio dell’autunno.

Achillea millefolium

Achillea millefolium
Achillea millefolium -foto di SAplants -CC BY-SA 4.0

Nota con il nome comune di Achillea comune è originaria dell’Europa e dell’Asia, ed è stata introdotta in America in epoca coloniale.

Ne esistono diverse cultivar come
– A. millefolium ‘Cerise Queen’ una delle varietà rosa, caratterizzata da capolini con margini scuri e una colorazione più chiara verso il centro;
– A. ‘Fanal’ caratterizzata da fiori rosso-arancio brillante con occhi gialli molto appariscenti;
– A. ‘Moonshine’ una varietà caratterizzata da fogliame grigio-verde e graziosi fiori giallo chiaro.

È probabilmente la specie più diffusa da noi, e le abbiamo dedicato un articolo dedicato.

Achillea umbellata

Achillea umbellata-foto manfred.sause@volloeko.deCC BY-SA 3.0


Questa specie forma un bel cuscino argentato dal quale emergono fiorellini bianchi deliziosi.
Fiorisce in primavera ed è perfetta per il giardino mediterraneo arido

Tra gli ibridi citiamo:

Achillea ‘Coronation Gold’

Achillea 'Coronation Gold
Achillea ‘Coronation Gold- foto di AveraterCC BY-SA 3.0

Si tratta di un ibrido frutto dell’incrocio tra la specie filipendulina e la specie clypeolata. Si distingue per il suo fogliame profondamente diviso, simile a una felce, aromatico, di colore da argenteo a grigio-verde, e per i suoi piccoli fiori di lunga durata di colore giallo senape brillante.

I fiori compaiono per tutta l’estate su steli rigidi ed eretti che arrivano a misurare 2-3 metri di altezza.

Achillea ‘Heidi’

Non supera i 50 cm di altezza ed ha un’espansione contenuta, che va da 50 a massimo 90 cm.

Achillea ‘Hella Glashoff’

Ha un’altezza compresa tra 60-70 cm, e da giugno a settembre regala fiori color crema.

Achillea ‘Lachsschönheit’

È caratterizzata da un fogliame frastagliato, profumato e da fiori di un bel rosa tenero che sbocciano nel periodo di luglioagosto. Arriva a misurare un’altezza massima di 60 – 70 cm.

Achillea × lewisii ‘King Edward’

Questo ibrido è caratterizzato da rosette di foglie strette, di colore grigio-verdi, sormontate da fiori giallo-zolfo, per una lunga stagione.

Achillea ‘Mondpagode’

Si tratta di una cultivar compatta ed eretta, che produce caratteristici fiori bianco-giallastri che sbocciano in estate. Presenta un fogliame grigio-verde, profondamente diviso, simile a una felce, aromatico.

Achillea ‘Moonshine’

Achillea 'Moonshine'
Achillea ‘Moonshine’ – foto di Krzysztof Ziarnek, Kenraiz CC BY-SA 4.0

Si tratta di una varietà ibrida che fiorisce prolificamente ma che si esaurisce dopo pochi anni e, quindi, deve essere sostituita.

Achillea ‘Summerwine’

Achillea 'Summerwine'
Achillea ‘Summerwine’ – foto di David J. Stang CC BY-SA 4.0

Nel periodo che va da giugno ad ottobre regala fiori rossi. Arriva a misurare un’altezza massima di 60 – 70.

Achillea ‘Terracotta’

Produce bellissimi fiori si aprono in arancione e sfumano in giallo con l’età.

Achillea ‘Anthea’

Achillea ' Anthea'

Achillea ‘ Anthea’- foto di Krzysztof Ziarnek, KenraizCC BY-SA 4.0

Frutto dell’incrocio tra le specie Clypeolata e Moonshine , ha un portamento eretto e compatto e si distingue per il ogliame profondamente diviso, che ricorda quello della felce, aromatico e grigio-argenteo. In estate produce piccoli fiori di lunga durata di colore giallo pallido.

Achillea ‘Apfelblüte’

Produce fiori rosa, densi e a punta piatta, che emergono dalle foglie verdi simili a felci. Ottimo anche come fiore reciso o essiccato. Il lungo periodo di fioritura estiva può essere prolungato rimuovendo prontamente i capolini sbiaditi.

Achillea ‘Feuerland’

Un ibrido frutto dell’incrocio tra Achillea millefolium x Achillea ‘Taygetea’.che vanta un portamento eretto che si distingue per il fogliame verde e per i piccoli fiori rossi. La fioritura dura tutta l’estate ed il colore iniziale dei fiori sfuma lentamente in un tenue color albicocca-oro.

Achillea ‘Martina’

Questa cultivar è caratterizzata da grandi fiori terminali, a cime piatte e dense, di colore giallo e da foglie profonde simili a quelle della felce. I fiori sono perfetti anche recisi.

Fioritura

L’Achillea fiorisce dall’estate all’autunno regalando fiori colori dei fiori variano dal bianco, al giallo, al rosa e al rosso.

La fioritura è molto duratura e i fiori sono perfetti anche recisi per via dei lunghi steli, grazie alla sua capacità di mantenere il colore, si rivela anche perfetta come fiore secco.

Consigli per la coltivazione dell’Achillea

Achillea
Achillea– foto di Hectonichus CC BYSA 3.0

Si tratta di una pianta resistente e di facile manutenzione: tollera la siccità e il gelo.

Si presta alle bordure e roccaglie e si rivela adatta per attirare api e farfalle.

Alla fioritura duratura, alla bellezza dei fiori ed alla facilità di coltivazione si aggiungono le tante proprietà benefiche che la rendono un’eccellente pianta medicinale.

Coltivazione in vaso

L’Achillea può essere coltivata anche in vaso. Molto importante che vi sia un terreno ben drenato.

Coltivazione in piena terra

Si pianta in primavera ponendo la pianta in una buca che sia più profonda e più larga del vaso.

Si rivela perfetta per essere collocata al centro di una bordura ornamentale.
La posizione ideale è il pieno sole.

Coltivazione in terrazzo

Gli esemplari allevati in vaso possono decorare terrazzi e balconi.

Temperatura

Tollera i freddi invernali arrivando a resistere fino a -15 °C. È meglio collocarla in luoghi protetti dai venti forti.

Luce

Questa pianta preferisce location soleggiate, ma cresce anche nei luoghi semi-ombreggiati, purché riceva almeno 4-5 ore di sole diretto ogni giorno. Il sole garantisce le fioriture.

Terriccio

L’Achillea tollera un’ampia gamma di terreni, purché non soffrano di ristagni idrici ma preferisce quelli sabbiosi ben drenati e in pieno sole.

Annaffiatura

Tollera la siccità ma è bene mantenere l’umidità durante il periodo di crescita.

Moltiplicazione

Si può propagare in primavera per divisione o per talea.

Moltiplicazione per talea

Si staccano i nuovi germogli e si piantano in un terriccio con aggiunta di sabbia.

Dopo qualche settimana, le talee formeranno nuove radici e potranno essere invasate in vasi singoli.

Moltiplicazione per seme

Si può anche moltiplicare per seme

Si può seminare al chiuso (sotto vetro), già a febbraio/marzo, a seconda della zona, in piccoli vasetti biodegradabili. È sufficiente tamponare la superficie e spruzzare un po’ d’acqua per inumidire. Quando hanno almeno 5 foglie e sono passate le gelate si può piantare in piena terra o all’aperto.

Può anche essere seminata direttamente sul terreno da inizio aprile sino all’estate (a seconda della zona climatica). Si lavora un po’ il terreno, si eliminano le erbacce, si spargono i semi e si innaffia delicatamente.

Generalmente, ci mettono da 1 a 3 settimane per germogliare, e hanno bisogno di una temperatura di circa 15/20°C e molta luce.

Concimazione

Questa pianta ama i suoli poveri, tuttavia all’inizio della primavera si può distribuire un’esigua quantità di concime granulare per piante fiorite.

Potatura

Dopo la fioritura si può eseguire una leggera potatura per mantenere la pianta ordinata.

Abbinamenti con altre piante

L’Achillea può trovare posto nelle aiuole di rose o di piante annuali e può essere accostata con Campanula, Chrysanthemum, Coreopsis, Delphinium, Erigeron, Geranium, Helenium, Salvia.

Altri consigli per la cura

Per favorire un’ulteriore fioritura è bene decapitare i capolini spenti fino ai boccioli laterali. Dopo la fioritura si possono tagliare le piante alle foglie basali in modo da riordinare l’impianto e favorire la crescita delle nuove foglie.

Ogni 3-4 anni si possono dividere i cespi per rinvigorire le piante.

Parassiti, malattie ed altre avversità

L’Achillea è una pianta resistente, tuttavia può essere attaccata da afidi o può ammalarsi di oidio nei soprattutto durante i periodi di caldo intenso.

Curiosità

Il nome del genere deriva dal guerriero Achille.

Secondo la leggenda quando a Troia venne colpito mortalmente da una freccia tirata da Paride, la Dea Afrodite lo curò amorevolmente proprio usando questa magica pianta

Il genere era già presente nell’erbario di Jerome Bock (1498 – 1554) un ministro luterano e anche nel “Plantarum Historiae Universalis Oxoniens” di Robert Morison (1620 Aberdeen -1683) dove alcune specie del genere sono chiamate “Achillea montana purpurea”.

I francesi chiamano queste piante “Achillées”, e gli inglesi le chiamano “Yarrow” oppure “Milfoil”.

Tossicità e/o uso erboristico

L’Achillea contiene achilleina un glicoside sfruttata in farmaceutica.
Anticamente questa pianta veniva usata per combattere le ragadi, le ferite, le ulcerazioni delle varici e le emorroidi.

Ci sono specie impiegate per scopi alimentari, ad esempio l’ Achillea moscata è impiegata in Svizzera per produrre un liquore stomachico.

In Svezia alcune specie vengono usate per insaporire la birra.

La Achillea ptarmica si usa per insaporire l’insalata.

Alcune specie sono usate sostituti del tè.

Bisogna tuttavia fare attenzione in quanto alcune varietà possono provocare effetti collaterali come il vomito.


Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche sono indicate a solo scopo informativo. Devono essere consigliate e prescritte dal medico.”

Linguaggio dei fiori

L’Achillea è da sempre considerata una pianta magica, una sorta di talismano che aiuta anche ad attrarre l’amore oltre che aumentare il coraggio.

Tenerne un mazzetto essiccato sopra al letto protegge il matrimonio.

Nell’antichità era usata negli incantesimi d’amore anche per riportare le persone lontane.

Regalarla simboleggia quindi rappresenta la guarigione ma anche l’amore.

Dove comprare semi e piante di Achillea


Questo sito è un membro del Programma di affiliazione Amazon UE, un programma pubblicitario di affiliazione pensato per fornire ai siti un metodo per ottenere commissioni pubblicitarie mediante la creazione di pubblicità e link a Amazon.it.

Iscriviti alla newsletter

Compila il form per ricevere periodicamente novità dal nostro sito.

* Ho letto l’informativa completa ed accetto di ricevere la newsletter di Edendeifiori.it (Obbligatorio)
Voglio essere aggiornato su offerte speciali ed occasioni. (Facoltativo)
Leggi Informativa Completa Privacy
L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 1 Media: 5]

Articoli correlati che possono interessarti


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.