Le piante mese per mese: Giugno & Luglio

lavanda

I primi mesi estivi sono quelli che ci permettono di goderci appieno i frutti ed i fiori delle nostre piante.

Gli spazi all’aperto diventano “vivibili” e si sfruttano appieno, per renderli ancora più belli si può pensare di inserire erbacee ed arbusti profumati come il Gelsomino il Caprifoglio o il Pisello odoroso. Bella anche l’idea di inserire fiori che sbocciano la sera come la Bella di notte, o l’Ipomea alba.

I mesi di giugno e luglio sono anche i mesi che richiedono un’integrazione delle attenzioni: è indispensabile non far mai mancare alle piante la giusta quantità di acqua, ci si deve assicurare che il terreno sia sempre umido, si può rallentare l’evaporazione dell’acqua distribuendo sulla superficie dell’argilla espansa o della corteccia.

Le piante in vaso vanno spesso vaporizzate, occorre altresì umidificare bene il terreno al fine di garantire la reidratazione delle radici.

Abbondanti annaffiature anche per le piante da siepe, gli arbusti e gli alberi per  salvaguardare le radici dall’aridità.
Per annaffiare è bene preferire la sera e il primo mattino, ed evitare le ore più calde della giornata

Cure a piante e giardino nel mese di giugno

Lobelia
Lobelia

Gli appassionati di giardinaggio sanno che avranno tante soddisfazioni nel mese di Giugno. Assieme alle fioriture primaverili che persistono iniziano le fioriture estive, colorate e vistosissime e le piante sono all’apice del loro sviluppo. Si allungano le giornate e quindi è possibile lavorare in giardino anche nella seconda parte del pomeriggio. Le temperature e il clima di giugno sono generalmente ottimali, le piante non sono ancora stressate dall’afa e dalla siccità estive.

E’ a giugno che iniziamo a goderci la vita all’aperto: i pranzi in terrazza o in giardino, ai quali si aggiungeranno le cene a partire dal mese di Luglio quando le temperature si alzeranno ulteriormente, i pomeriggi all’aria aperta, le colazioni al mattino. Il giardino diventa, in questi mesi come non mai, una vera e propria estensione della casa. Curarlo è veramente piacevole, gratificante e terapeutico.


Per contro ci sono le esigenze di giardino, piante e fiori, rispetto ai mesi invernali la manutenzione sarà pressoché quotidiana. Ma la maggior parte di voi ne è felice, ne sono sicura!

Cosa seminare a Giugno

A Giugno è ancora possibile seminare molte annuali come Garofani e Nasturzi, ma è il periodo ideale soprattutto per le biennali, la cui fioritura ci allieterà l’anno successivo come Lychnis o le Violacciocche.

Chi non l’ha ancora fatto può procedere con l’estrazione e la divisione dei bulbi a fioritura primaverile. Dopo l’estrazione i bulbi vanno fatti asciugare all’ombra e posti in un posto fresco e buio dentro a delle cassette con della segatura.

Giugno è il mese giusto per le talee erbacee: Rosmarino, Lavanda, Elicriso, Timo. Si procede mettendo la talea in una composto molto sabbioso, si copre e si sposta all’ombra. Saranno sufficienti circa trenta giorni per completare la radicazione.

Le potature di Giugno

Generalmente nel mese di Giugno gran parte delle potature sono stati ultimate, ma ci sono esemplari che necessitano di particolari accorgimenti. Ad esempio è necessario tagliare i rami verdi che compaiono tra le piante ornamentali per evitare che la parte verde prevalga su quella colorata.

Le piante da siepe e le rampicanti devono essere comunque accorciate se necessitano di essere riordinate. E’ importante ripulire dai capolini esausti le piante a fioritura continua per favorire l’accestimento. Alla fine della fioritura giugno è anche il momento giusto per potare le rose e gli arbusti che portano i boccioli sui rami delle annate precedenti.

achillea
achillea

Le piante in casa a Giugno

Nel mese di Giugno si può fare la moltiplicazione delle piante da appartamento secondo la tecnica della “margotta”. Si tratta di un buon momento in quanto la linfa in questo periodo scorre più veloce e abbonante nei tessuti vegetali favorendo la formazione delle nuove radici.

E’ opportuno tagliare i rami eccedenti (appena al di sopra di uno dei numerosi ciuffetti di radici aeree) di potos filodendro, che si sono molto allungati. Nel caso poi che si desideri ricavare nuovi esemplari, sarà sufficiente immergere le estremità di uno dei rami tagliati in un vaso id vetro trasparente pieno d’acqua. Il ramo produrrà vigorose radici e la nuova pianta si svilupperà perfettamente

Le piante sul balcone a Giugno

Nel mese di giugno occorre provvedere a legare con rafia ai tralicci o ai supporti dei pergolati i rami dei rampicanti che si sono allungati. E’ bene iniziare la raccolta delle sementi delle specie che sono fiorite nella tarda primavera. Le sementi devono essere raccolte in giornate di sole e poste ad asciugare all’ombra su un foglio di carta di giornale. Vanno poi riposte in scatolette di cartone. Si devono cimare le piante aromatiche che cominciano ad emettere boccioli e corolle per impedire loro di entrare in piena fioritura.

Sistemazione delle piante

Giugno è il mese ideale per  spostare le piante da dentro casa all’esterno.
Le piante grasse possono restare in casa per tutta l’estate ma necessitano di location soleggiate.
Le piante ornamentali preferiscono stare fuori ma si deve optare per una posizione in mezz’ombra.

Cura delle piante a Luglio

Il giardino risplende sotto il sole di luglio. Traboccano le fioriture di Coreopsis grandiflora, Echinacea purpurea, Rudbeckia fulgida, Agapanto, Calla e Gladiolo. La necessità comune a tutte le piante in questo mese è l’irrigazione. Si deve annaffiate regolarmente, una o due volte a settimana in base a clima, temperatura. Per riempire degli spazi vuoti nelle aiuole si possono ancora mettere a dimora le Cosmee e le Zinnie.

Gli arbusti e gli alberi ornamentali più coltivati in Italia generalmente hanno una buona resistenza alle temperature estive quindi ci si può limitare ad annaffiature sporadiche.

Le acidofile, come Azalee, Rododendri e Camelie, amano l’ombra o la semiombra. Abbiate cura di creare delle strutture ombreggianti e di irrigarle con costanza.

Cosa seminare a luglio

A luglio si possono interrare i bulbi da fiore autunnali, come Cyclamen cilicium, Crocus speciosus e Sternbergia lutea. E’ anche il mese adatto per realizzare le talee di Aster, Heliopsis helianthoides ed Echinacea.

E’ il periodo per seminare le Margherite, le Viole del pensiero, i Garofani, i Non ti scordar di me, l’Aquilegia, la Bocca di leone, l’Altea, l’Amaranto, Fiordaliso,l’Iberis, Alisso.

Le potature di Luglio

Luglio è il periodo per pulire le aiuole fiorite e per accorciare i rami di alcune rose.

Si deve fare una dura lotta alle erbacce e si devono asportare i fiori appassiti e le foglie rovinate. Si tratta di operazioni che dovrebbero essere fatte quotidianamente cosi da mantenere le aiuole ed i vasi sempre in ordine.

Occorre eliminare i fiori appassiti della Spiraea japonica per favorire una seconda fioritura a fine stagione, si deve potare il falso gelsomino (o rincospermo) accorciando di un terzo i rami dell’anno.

Le piante in casa a Luglio

Se avete intenzione di fare un week end fuori è bene coprire la terra dei vasi con uno strato di torba ben inzuppata di acqua. Questa precauzione consente di abbandonare la specie di appartamento anche per 4 o 5 giorni.

Le piante sul balcone a Luglio

Sul balcone si devono togliere dalle cassette gli ultimi bulbi a fioritura primaverile per avere a disposizione un certo numero di vasi in cui piantare petunie o gerani salvia splendida o crisantemi coreani tutte piante che fioriscono fino al tardo autunno. Non trascurare la costante pulizia di arbusti ed erbacee perenni eliminando le corolle appassite e le foglie secche; in tal modo i ceppi acquistano vigore ed emettono nuova vegetazione e nuovi fiori.

Giugno e Luglio sono dunque mesi piuttosto intensi ma i colori, i profumi e le forme dei fiori che vi regalano sono impagabili, ne vale davvero la pena.

L'hai trovato interessante? Votalo, e dicci come migliorarlo nei commenti
[Voti Totali: 3 Media: 4.3]

Vuoi fare una domanda? Vuoi dire la tua? Ti serve aiuto o consigli?

Fai la tua domanda sul nostro gruppo FACEBOOK (clicca qui)


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.